Amantle Montsho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amantle Montsho
2011-06-09 Amantle Montsho.jpg
Amantle Montsho ai Bislett Games 2011
Nazionalità Botswana Botswana
Altezza 173 cm
Peso 57 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità 400 metri piani
Record
100 m 11"60 (2011)
200 m 22"89 Record nazionale (2012)
400 m 49"33 Record nazionale (2013)
400 m 52"34 Record nazionale (indoor - 2010)
Società Taipei Athletics Club
Carriera
Nazionale
2003-Botswana Botswana
Palmarès
Mondiali 1 1 0
Giochi del Commonwealth 2 0 1
Giochi panafricani 2 1 0
Campionati africani 3 2 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 14 aprile 2018

Amantle Montsho (Mabudutsa, 4 luglio 1983) è una velocista botswana, specializzata nei 400 metri piani, disciplina di cui è stata campionessa mondiale a Taegu 2011.

Il 27 luglio 2012 è stata portabandiera per il Botswana alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade a Londra.

Ai Giochi del Commonwealth di Glasgow 2014 è stata sospesa in via provvisoria, per essere risultata positiva a uno stimolante, la metilexaneamina.[1] Dopo l'esito delle controanalisi, che ne hanno confermato la positività,[2] è stata squalifica dalla federazione botswana per un periodo di due anni.[3]

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2003 Giochi panafricani Nigeria Abuja 400 m piani Batteria 55"06
2004 Campionati africani Rep. del Congo Brazzaville 400 m piani Batteria 54"06 Record nazionale
Giochi olimpici Grecia Atene 400 m piani Batteria 53"77 Record nazionale
2005 Mondiali Finlandia Helsinki 400 m piani Batteria 53"97
2006 Giochi del
Commonwealth
Australia Melbourne 400 m piani Semifinale 53"07
Campionati africani Mauritius Bambous 400 m piani Argento Argento 52"68
2007 Giochi panafricani Algeria Algeri 200 m piani 23"71
400 m piani Oro Oro 51"13
Mondiali Giappone Osaka 400 m piani Semifinale 50"90 Record nazionale
2008 Mondiali indoor Spagna Valencia 400 m piani Semifinale 53"21
Campionati africani Etiopia Addis Abeba 400 m piani Oro Oro 49"83
4×400 m Finale nf
Giochi olimpici Cina Pechino 400 m piani 51"18
2009 Mondiali Germania Berlino 400 m piani 50"65
2010 Mondiali indoor Qatar Doha 400 m piani 52"53
Campionati africani Kenya Nairobi 400 m piani Oro Oro 50"03
4×400 m 3'40"44
Giochi del
Commonwealth
India Delhi 400 m piani Oro Oro 50"10
4×400 m 3'38"44
2011 Mondiali Corea del Sud Taegu 400 m piani Oro Oro 49"56 Record nazionale
Giochi panafricani Mozambico Maputo 400 m piani Oro Oro 50"87
2012 Campionati africani Benin Porto-Novo 400 m piani Oro Oro 49"54 Record dei campionati
4×400 m Argento Argento 3'31"27 Record nazionale
Giochi olimpici Regno Unito Londra 400 m piani 49"75
2013 Mondiali Russia Mosca 400 m piani Argento Argento 49"41
4×400 m Batteria 3'38"96 Miglior prestazione personale stagionale
2014 Giochi del
Commonwealth
Regno Unito Glasgow 400 m piani sq [4]
2017 World Relays Bahamas Nassau 4×400 m 3'30"13 Record nazionale
Mondiali Regno Unito Londra 400 m piani Semifinale 51"28 Miglior prestazione personale stagionale
4×400 m 3'28"00
2018 Giochi del
Commonwealth
Australia Gold Coast 400 m piani Oro Oro 50"15 Miglior prestazione personale stagionale
4×400 m Bronzo Bronzo 3'26"86 Record nazionale
2019 Giochi panafricani Marocco Rabat 4×400 m Argento Argento 3'31"96

Altre competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2008
2009
2010
2011
  • Diamond blue.svg Vincitrice della Diamond League nella specialità dei 400 m piani (28 punti)
2012
  • Diamond blue.svg Vincitrice della Diamond League nella specialità dei 400 m piani (20 punti)
2013
  • Diamond blue.svg Vincitrice della Diamond League nella specialità dei 400 m piani (24 punti)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Atletica: la quattrocentista Montsho sospesa per doping, su euronews.it, Euronews, 3 agosto 2014. URL consultato il 4 agosto 2014.
  2. ^ Atletica, Montsho, doping: positività confermata, su gazzetta.it, La Gazzetta dello Sport, 22 agosto 2014. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  3. ^ Doping: 2 anni squalifica alla Montsho, su ansa.it, Ansa, 22 marzo 2015. URL consultato il 1º luglio 2015.
  4. ^ Gara conclusa originariamente al 4º posto, con il tempo di 51"10, ma successivamente squalificata causa doping.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]