Amandla Stenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amandla al San Diego Comic-Con 2018

Amandla Stenberg (Los Angeles, 23 ottobre 1998) è un'attrice statunitense.

Nota per aver interpretato Rue in Hunger Games (2012), ha ottenuto il plauso della critica recitando in Noi siamo tutto (2017), Il coraggio della verità - The Hate U Give (2018) e Quando le mani si sfiorano (2018), ruoli che hanno portato l'attrice ad ottenere un NAACP Image Award e nomine ai Critics' Choice Awards e ai Black Reel Awards.[1][2][3]

Grazie ai suoi contributi cinematografici e umanitari è stata inserita due volte nella lista dei Teenager più influenti al mondo della rivista Time,[4][5] oltre ad essere stata inserita nella lista delle 100 donne visionare e influenti del 2016 stilata da Oprah Winfrey.[6]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stenberg è nata a Los Angeles, in California, figlia di Karen Brailsford, scrittrice spirituale afro-americana e Tom Stenberg, di origine danese.[7] Sua nonna paterna aveva antenati inuit groenlandesi.[8]

Stenberg ha due sorellastre più grandi dalla parte di suo padre. Il suo nome significa " potere " o " forza " nelle lingue sudafricane di IsiXhosa e Zulu.[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

All'età di quattro anni, Stenberg iniziò a fare la modella per cataloghi della Disney. È apparsa in spot pubblicitari per clienti come Boeing.[10] Nel 2011, è apparsa nel suo primo lungometraggio, Colombiana, interpretando il personaggio di Zoe Saldana[11] da giovane.La sua carriera da attrice è iniziata quando è stata scritturata come Rue nel film The Hunger Games del 2012.[12] Ha doppiato Bia nel film d'animazione del 2014 Rio 2.[13] Stenberg ha avuto un ruolo ricorrente nella prima stagione di Sleepy Hollow. Nel 2015, è entrata a far parte del cast della serie TV Mr. Robinson.

Nel 2013, Stenberg ha iniziato a suonare il violino e cantare a Los Angeles con il cantautore Zander Hawley. Hanno pubblicato il loro primo EP nell'agosto 2015 come duo folk-rock "Honeywater". È apparsa sulla rivista Dazed "una delle voci più incendiarie della sua generazione" nell'autunno 2015.[14] La Stenberg è apparsa anche nella rivista Time con un elenco dei ragazzi più influenti nel 2015 e nel 2016.[15] La Stenberg ha parlato pubblicamente sui social media sull'appropriazione culturale.[16] Il suo video "Do not Cash Crop My Cornrows" ha criticato Kylie Jenner per aver adottato un'acconciatura tradizionalmente afro-americana.[17]

Stenberg ha co-scritto il fumetto "Niobe: She is Life" con Sebastian Jones. Il libro è una propaggine del romanzo di Jones "The Untamed".[18] È ambientato in un mondo fantastico e segue il viaggio di una mezza principessa mezza elfa umana.[19] Secondo Jones, è il primo fumetto distribuito a livello nazionale che ha come protagonista una donna di colore con anche una donna di colore come autrice. Jones voleva l'aiuto della Stenberg nella creazione del fumetto perché ruotava attorno a un giovane personaggio femminile.[18] Il primo numero, illustrato da Ashley A. Woods, è stato pubblicato nel novembre 2015.[20] Nel maggio 2017 la coppia ha rilasciato "Niobe: She is Death" , la seconda parte della trilogia.[21]

Amandla Stenberg nel 2018

Nel 2017, ha recitato nel dramma-romantico Noi siamo tutto, diretto da Stella Meghie, e interpretato da Nick Robinson.[22] Ha interpretato il ruolo principale nel dramma della seconda guerra mondiale di Amma Asante, Where Hands Touch,[23] e nel dramma contemporaneo The Hate U Give - Il coraggio della verità (2018).[24] Quest'ultimo fa ottenere allattice un Critics' Choice Awards e un NAACP Image Award.[25]

Nel 2019, dopo essere apparsa nello show televisivo statunitense Drunk History,[26] viene scelta come membro del cast della miniserie Netflix The Eddy.[27] Nel 2020 prende parte al triller Fear,[28] e viene scelta nel ruolo di Alana Beck per il film, tratto dall'omonimo spettacolo di Broadway, Dear Evan Hansen.[29]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Stenberg si identifica come una femminista.[30] Parla apertamente delle sue opinioni politiche nelle interviste e sui social media, nel 2015 è stata nominata "Feminist of the Year" da Foundation for Women.[31] Nel 2016, ha annunciato via Instagram che avrebbe frequentato la scuola di cinema all'Università di New York.[32]

Amandla ha affermato di essere bisessuale[30] e pansessuale.[33]

Dal 2017 al 2019, è stata fidanzata con la cantante King Princess.[34] In un'intervista di luglio 2017, la Stenberg dichiarò di aver smesso di usare lo smartphone a causa dei suoi effetti sulla sua salute mentale.[35]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • A Taste of Romance, regia di Lee Rose - film TV (2012)
  • Sleepy Hollow – serie TV, 4 episodi (2013-2014)
  • Mr. Robinson – serie TV, 6 episodi (2015)
  • Neo Yokio – serie TV, episodio 1x03 (2017)
  • Drunk History – serie TV, episodio 6x04 (2019)
  • The Eddy – miniserie TV, 8 puntate (2020)
  • ZIWE - serie TV, episodio 2x01 (2022)

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Mercy (2013)

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi lavori, Amandla Stenberg è stata doppiata da:

  • Lucrezia Marricchi in Darkest Minds, Il coraggio della verità - The Hate U Give, Where Hands Touch, Caro Evan Hansen (parte parlata)
  • Alessia Corona in Hunger Games, Hunger Games: La ragazza di fuoco
  • Emanuela Ionica in Noi siamo tutto, Caro Evan Hansen (parte cantata)
  • Vittoria Bartolomei in The Eddy

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Who Is Amandla Stenberg? The 'Hunger Games' Actress Is Basically The Most Impressive 16-Year-Old Ever, su Bustle. URL consultato il 26 aprile 2021.
  2. ^ (EN) Amandla Stenberg, su Forbes. URL consultato il 26 aprile 2021.
  3. ^ (EN) Halle Kiefer, Amandla Stenberg Knew Hate U Give a Success Based on All the White People Crying, su Vulture, 16 ottobre 2018. URL consultato il 26 aprile 2021.
  4. ^ The 30 Most Influential Teens of 2015, su Time. URL consultato il 26 aprile 2021.
  5. ^ The 30 Most Influential Teens of 2016, su Time. URL consultato il 26 aprile 2021.
  6. ^ Meet the SuperSoul100: The World's Biggest Trailblazers In One Room, su Oprah.com. URL consultato il 26 aprile 2021.
  7. ^ (EN) Lisa Fogarty, Amandla Stenberg Is An Intelligent, Talented Force, su Bustle. URL consultato il 2 maggio 2019.
  8. ^ Svensk Hungerspelen Fansida - EXKLUSIVT uttalande från Amandla Stenberg med Hungergamesweden!, su hungergamesweden.blogg.se. URL consultato il 2 maggio 2019.
  9. ^ (EN) Jamia Wilson, Rookie » It’s a New Wave: An Interview With Amandla Stenberg, su rookiemag.com, 24 luglio 2013. URL consultato il 2 maggio 2019.
  10. ^ (EN) Up Close with Rue!, su PEOPLE.com. URL consultato il 2 maggio 2019.
  11. ^ (EN) 'Hunger Games' star on 'Colombiana' and life on the set, su LA Times Blogs - 24 Frames, 23 settembre 2011. URL consultato il 2 maggio 2019.
  12. ^ ‘The Hunger Games’ Pulls In Rue and Thresh, su The Film Stage, 18 aprile 2011. URL consultato il 2 maggio 2019.
  13. ^ (EN) Twentieth Century Fox Animation Announces RIO 2 Casting, su businesswire.com, 22 febbraio 2013. URL consultato il 2 maggio 2019.
  14. ^ Young, Gifted and Black, su BET.com. URL consultato il 2 maggio 2019.
  15. ^ (EN) The 30 Most Influential Teens of 2016, su Time. URL consultato il 2 maggio 2019.
  16. ^ Emanuella Grinberg CNN, 'Hunger Games' star Amandla Stenberg: I am bisexual, su CNN. URL consultato il 2 maggio 2019.
  17. ^ (EN) 'Hunger Games' Star: "Don't Cash Crop My Cornrows", su NBC News. URL consultato il 2 maggio 2019.
  18. ^ a b soniceclectic, Amandla Stenberg and author / publisher Sebastian A. Jones’s Comic, Niobe, 9 ottobre 2016. URL consultato il 2 maggio 2019.
  19. ^ StrangerComics, Amandla Stenberg talks about her love for Niobe and representation matters., 17 giugno 2017. URL consultato il 2 maggio 2019.
  20. ^ (EN) Radhika Sanghani, Hunger Games actress Amandla Stenberg making 'badass' black feminist comic, 2 settembre 2015. URL consultato il 2 maggio 2019.
  21. ^ (EN) First Look at Amandla Stenberg’s New Comic Book Niobe: She Is Death, su Vogue. URL consultato il 2 maggio 2019.
  22. ^ (EN) Amandla Stenberg, Nick Robinson to Star in 'Everything Everything' (Exclusive), su The Hollywood Reporter. URL consultato il 2 maggio 2019.
  23. ^ (EN) Leo Barraclough, Leo Barraclough, First Look: Amandla Stenberg, George MacKay in Amma Asante’s ‘Where Hands Touch’ (EXCLUSIVE), su Variety, 9 febbraio 2017. URL consultato il 26 aprile 2021.
  24. ^ (EN) Nancy Tartaglione, Nancy Tartaglione, Amandla Stenberg In Talks For Amma Asante’s ‘Where Hands Touch’, su Deadline, 11 aprile 2016. URL consultato il 2 maggio 2019.
  25. ^ (EN) Kristopher Tapley, Kristopher Tapley, ‘Roma,’ ‘The Americans’ and ‘The Marvelous Mrs. Maisel’ Win Top Critics’ Choice Honors, su Variety, 14 gennaio 2019. URL consultato il 26 aprile 2021.
  26. ^ (EN) Megh Wright, The Season 6 Drunk History Trailer Features a Boozy Amber Ruffin, su Vulture, 19 dicembre 2018. URL consultato il 26 aprile 2021.
  27. ^ (EN) Amandla Stenberg Joins Damien Chazelle's Netflix Musical Drama 'The Eddy', su The Hollywood Reporter, 6 maggio 2019. URL consultato il 26 aprile 2021.
  28. ^ (EN) Amandla Stenberg to Star in Fear Remake for Universal, su ComingSoon.net, 23 maggio 2019. URL consultato il 26 aprile 2021.
  29. ^ (EN) Dave McNary, Dave McNary, Amandla Stenberg Cast in ‘Dear Evan Hansen’ Movie, su Variety, 17 agosto 2020. URL consultato il 26 aprile 2021.
  30. ^ a b Registrati | Tumblr, su tumblr.com. URL consultato il 2 maggio 2019.
  31. ^ (EN) Prachi Gupta, Amandla Stenberg and Rowan Blanchard Named Feminist Celebrities of the Year, su Cosmopolitan, 16 dicembre 2015. URL consultato il 2 maggio 2019.
  32. ^ (EN) Amandla Stenberg Is a Voice for the Future, su Vogue. URL consultato il 2 maggio 2019.
  33. ^ (EN) Alison Edmond, Cover Star Amandla Stenberg speaks out on identity and growing up, su ELLE, 10 agosto 2016. URL consultato il 2 maggio 2019.
  34. ^ (EN) Hunger Games star and singer Amandla Stenberg comes out as gay, su Gay Times, 17 giugno 2018. URL consultato il 2 maggio 2019.
  35. ^ (EN) Amandla Stenberg - "Sometimes I Feel Like A Boy When I Wake Up": Sneak Peek At BUST’s June/July 2017 Issue, su bust.com. URL consultato il 2 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN269008225 · ISNI (EN0000 0003 8323 0196 · LCCN (ENno2012124889 · GND (DE1150884606 · CONOR.SI (SL303498851 · WorldCat Identities (ENlccn-no2012124889