Amanda Peterson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Amanda Peterson, all'anagrafe Phyllis Amanda Peterson, nota anche con lo pseudonimo di Mandy Peterson (Greeley, 8 luglio 1971Greeley, 5 luglio 2015), è stata un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Amanda Paterson nacque a Greeley, in Colorado,[1] era la più giovane dei tre figli di James Peterson, un otorinolaringoiatra, di sua moglie Sylvia.[2] I due fratelli maggiori erano Anne Marie e James Jr.[3] Cominciò a recitare da bambina con il nome di Amanda Paterson, ma all'inizio della sua carriera utilizzò il nome di Mandy Peterson, soprannome con cui veniva chiamata da amici e famiglia.[4]

Negli anni ottanta ha recitato in Explorers (1985) e Playboy in prova (Can't Buy Me Love, 1987). Oltre che nella serie televisiva Un anno nella vita (A Year in the Life, 1987-1988), è apparsa anche in un episodio di Doogie Howser (Doogie Howser, M.D., 1989-1993).

Ritiratasi dalle scene nel 1994, il 5 luglio 2015 è stata trovata morta nella sua città natale.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Joe Moylan, Greeley-born actress Amanda Peterson found dead in her apartment, in The Tribune, 9 luglio 2015. URL consultato il 4 maggio 2018.
  2. ^ (EN) Joanne Ostrow, Amanda Peterson: The life and times of a Colorado teen star, in The Denver Post, 12 luglio 2015. URL consultato il 25 luglio 2015.
  3. ^ (EN) Phyllis Amanda Peterson, su Allnutt Funeral Service, 9 luglio 2015. URL consultato il 9 luglio 2015.
  4. ^ (EN) Alleynah Cofas, Friends of Amanda Peterson remember her down-to-earth demeanor and kindness, su The Tribune, 7 luglio 2015. URL consultato il 25 luglio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Dye, Child and Youth Actors: Filmography of Their Entire Careers, 1914-1985, Jefferson, NC, McFarland & Co., 1988, p. 187.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN26667775 · ISNI (EN0000 0000 4592 7142 · LCCN (ENno97002652 · BNF (FRcb142153876 (data)