Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Amalia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Amalia (disambigua).

Amalia è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un antico nome germanico, basato sull'elemento amal, interpretabile come "lavoro"[3], "perseveranza"[1], dal quale deriva anche l'etnonimo degli Amali, una delle più potenti dinastie gote[1][2]; può quindi essere interpretato come "molto attivo", "perseverante", "operoso"[2][4]. Originariamente era un ipocoristico di altri nomi comincianti con tale elemento, quali ad esempio Amalaberga, Amalafrida o Amalasunta[1][2][3]. Va notato che alcune fonti danno invece al nome origini greche, da amalos ("debole", "delicato")[6] o da αμελώ (amelo, "trascurare")[4]

Il nome gode di buona diffusione in tutta Italia grazie al culto di una santa Amalia martire a Tavio in Galazia, non riconosciuto però dalla Chiesa cattolica[2]

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si può festeggiare in una delle date seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Amalie[modifica | modifica wikitesto]

Altre varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g La Stella T., p. 21.
  2. ^ a b c d e f g h i De Felice, p. 41.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v (EN) Amalia, su Behind the Name. URL consultato il 17 febbraio 2018.
  4. ^ a b c d Burgio, p. 46.
  5. ^ La Stella T., p. 22.
  6. ^ a b c d e f g h i Albaigès i Olivart, p. 34.
  7. ^ Sant' Amalia, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 17 febbraio 2018.
  8. ^ a b c (EN) Name - Amalia, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 17 febbraio 2018.
  9. ^ Beata Amalia Abad Casasempere, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 17 febbraio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi