Amahuaca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amahuaca
Nomi alternativi Amawaka, Yora
Sottogruppi {{{sottogruppi}}}
Luogo d'origine Amazzonia
Popolazione 220
Lingua Amahuaca (AMC)
Religione animismo

Gli Amahuaca (o anche Amawaka) sono un gruppo etnico delle aree amazzoniche ai confini tra il Brasile e il Perù che ha una popolazione stimata in circa 220 individui. Questo gruppo etnico parla la lingua Amahuaca (codice: AMC), divisa nei dialetti inuvaken e viwivakeu ed è principalmente di fede animista.

Si concentrano soprattutto nei bacini fluviali Mapuya, Curanja, Sepahua e Inuya Yuru. I primi contatti ci sono stati con i missionari francescani nel 1686, i quali li hanno denominati Amahuaca.[1]

Agricoltori, cacciatori e raccoglitori, isolati fino al XVIII secolo, sono attualmente sotto la minaccia di estinzione, a causa di malattie e di violenze perpetrate da estrattori di petrolio e taglialegna illegali. Nel 1998 erano circa 520. La più grande comunità di Amahuaca si trova a Puerto Varadero, una comunità nella giungla peruviana al confine con il Brasile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile