Alta via meranese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alta via meranese
Alta via meranese 2005-05.JPG
Alta Via Meranese nella Val Passiria
Tipo percorsoescursionistico
Localizzazione
StatoItalia Italia
Divisione 1Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Divisione 2Bolzano Bolzano
Catena montuosaAlpi
MontagnaAlpi Venoste
http://www.meraner-hoehenweg.com/

L'Alta via meranese (Alta Via di Merano) è un sentiero a lunga percorrenza, tra i più suggestivi delle Alpi, che si trova nelle Alpi Venoste (parte delle Alpi Retiche orientali) in provincia di Bolzano.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il suo tracciato, sviluppato in quota pressoché costante, segna per così dire il confine fra il clima d'alta quota del Parco naturale Gruppo di Tessa e quello submediterraneo della piana dell'Adige. Diverse, le possibilità di accesso al percorso: l'escursione può dunque avere inizio in un punto a piacere, per poi magari essere interrotta e proseguita con una discesa a valle. Lungo il tracciato si incontrano inoltre diversi masi situati proprio al margine dell'Alta Via di Merano o nelle sue prossimità e raggiungibili in automobile, taxi o, talvolta, con piccoli impianti di risalita. L'Alta Via di Merano è indicata con il segnavia n° 24. Nei punti più esposti è attrezzata con catene, funi o parapetti di sicurezza. Gradini naturali, artificiali o scalette facilitano inoltre ascesa e discesa.

La distinzione dell'Alta Via di Merano in una sezione settentrionale e meridionale permette di frequentarla senza rischi nelle diverse stagioni dell'anno. L'intero tracciato è di circa 80 km, percorribili in 4-6 giornate, e risulta praticabile da fine giugno a ottobre (a seconda della situazione neve). Oltre a rappresentare una buona escursione alpina, l'Alta Via di Merano offre diversi spettacoli naturali (flora e fauna). Come affacciato ad una terrazza panoramica, l'escursionista ha la possibilità di ammirare da qui la Val Venosta, la Conca di Merano, la Val Passiria, le Alpi Sarentine, Venoste di Levante e di Stubai. Tempo permettendo, è possibile spingere lo sguardo fino alle Dolomiti, alle Dolomiti di Brenta e al massiccio dell'Ortles. Ad ogni passo, l'Alta Via di Merano riserva sorprese e scorci nuovi, oltre ad offrire uno sguardo sulla realtà contadina dell'Alto Adige e sul duro lavoro delle sue genti che in secoli di impegno hanno creato (e conservano ancora) questo paesaggio montano e agricolo.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Parte meridionale[modifica | modifica wikitesto]

Parte settentrionale[modifica | modifica wikitesto]

  • Monte Santa Catarina (1245  m s.l.m.)
  • Nassereto (1534  m s.l.m.)
  • Casera di Fuori (1693  m s.l.m., Val di Fosse)
  • Malga Rableid e Maso Gelato (2069  m s.l.m.)
  • Passo Gelato (2908  m s.l.m., punto più alto dell'escursione)
  • Rifugio Petrarca (2875  m s.l.m.)
  • Plan (1622  m s.l.m.)
  • Inner, Ausserhütt e infine Ulfas

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4632443-4
Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna