Alta Scuola Politecnica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Alta Scuola Politecnica è un progetto formativo realizzato in cooperazione tra il Politecnico di Milano ed il Politecnico di Torino nell'anno 2004[1][2][3]. Per il triennio 2013-2016 il Direttore dell'ASP è Marco Ajmone Marsan, professore ordinario del Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni del Politecnico di Torino.

Ammissione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno vengono selezionati circa 150 studenti (90 nella sede di Milano e 60 nella sede di Torino), tra gli allievi del primo anno di corso di Laurea magistrale. Il 25% è destinato prioritariamente agli studenti stranieri. L'ammissione avviene tramite una procedura di selezione regolata da un bando.

I requisiti di ammissione prevedono il possesso di titolo di laurea di primo livello, una votazione media negli esami del triennio superiore a 27/30, una buona conoscenza della lingua inglese. L'inglese è anche la lingua ufficiale di ASP, adottata durante i corsi e nelle comunicazioni istituzionali.

Corsi e progetti[modifica | modifica wikitesto]

L'attività didattica dell'ASP si articola in 4 corsi residenziali, i primi tre si svolgono al primo anno, il quarto e ultimo al secondo, ed è coordinata da docenti di alto profilo, con la partecipazione di ospiti italiani e stranieri. Tale attività viene sospesa nel primo semestre del secondo anno per permettere agli studenti di partecipare a qualche programma di scambio con l'estero.

Gli studenti partecipano a progetti multidisciplinari su problemi reali e rilevanti, sviluppati come collaborazione tra i due Politecnici ed enti esterni (imprese, istituzioni governative o di ricerca).

Benefici[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli studenti ASP godono dei seguenti benefici economici:

  • esonero dal pagamento delle tasse di iscrizione alla laurea magistrale per i due anni
  • esonero dal pagamento delle tasse di iscrizione all'ASP
  • disponibilità di un budget per lo svolgimento dei progetti multidisciplinari

Note[modifica | modifica wikitesto]