Alpi Scistose Tirolesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alpi Scistose Tirolesi
SOIUSA-Alpi Orientali-sezione23.png
Le Alpi Scistose Tirolesi (sezione n. 23) nelle Alpi Orientali
ContinenteEuropa
StatiAustria Austria
Catena principaleAlpi
Cima più elevataLizumer Reckner (2.884 m s.l.m.)
Massicci principaliPrealpi del Tux
Alpi di Kitzbühel

Le Alpi Scistose Tirolesi (in tedesco Tiroler Schieferalpen) sono una sezione[1] delle Alpi. Appartengono al settore delle Alpi Nord-orientali. La vetta più alta è il Lizumer Reckner (2.884 m).

Si trovano in Austria e ricadono nel territorio del Tirolo oltre che, marginalmente, nel Salisburghese.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la Partizione delle Alpi questa porzione alpina non costituiva una sezione a sé stante ma era divisa tra le Alpi Noriche e le Alpi Salisburghesi[2].

La SOIUSA e le più moderne classificazioni la individuano come sezione separata.

La SOIUSA le colloca nelle Alpi Nord-orientali. La classificazione AVE colloca i due gruppi di cui esse sono composte (Prealpi del Tux e Alpi di Kitzbühel) nelle Alpi Centro-orientali.

La classificazione completa della SOIUSA circa le Alpi Scistose Tirolesi è la seguente:

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Le Alpi Scistose Tirolesi confinano a nord-est e ad est con le Alpi Settentrionali Salisburghesi; a sud con le Alpi dei Tauri occidentali; ad ovest con le Alpi Retiche orientali e a nord-ovest con le Alpi Calcaree Nordtirolesi.

Non si trovano lungo la catena principale alpina ma si staccano dalle Alpi dei Tauri occidentali al Tuxerjoch e al Gerlospass.

Suddivisione[modifica | modifica wikitesto]

Si suddividono in due sottosezioni e cinque supergruppi:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In accordo con le definizioni della SOIUSA.
  2. ^ Più precisamente le Prealpi del Tux erano parte delle Alpi Noriche mentre le Alpi di Kitzbühel erano parte delle Alpi Salisburghesi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.