Aloe maculata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aloe maculata
Aloe saponaria.jpg
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Monocotiledoni
Ordine Asparagales
Famiglia Asphodelaceae
Sottofamiglia Asphodeloideae
Genere Aloe
Specie A. maculata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Liliales
Famiglia Aloeaceae
Genere Aloe
Specie A. maculata
Nomenclatura binomiale
Aloe maculata
All., 1773
Sinonimi

Aloe saponaria
Haw., 1804

Aloe maculata All., 1773 è una pianta succulenta appartenente alla famiglia delle Asfodelacee, originaria del Sudafrica e del Lesotho[1][2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Foglie

Lanceolate, di colore verde con macchie biancastre e margini dentati

Fiori

Il fiore parte mediamente dal centro della pianta, è di colore arancio. La fioritura va da giugno a settembre.

Radici

Se coltivata in vaso tende ad occupare velocemente tutto lo spazio disponibile, in piena terra produce profonde radici, dalle quali non di rado anche a qualche metro di distanza dalla pianta madre fuoriescono dal terreno altre piantine.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È una specie diffusa in tutto il territorio sudafricano ed in Lesotho anche se, per opera dell'uomo, risulta introdotta in diversi altri Paesi[1].

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

La riproduzione può avvenire :

  • da seme, consiste nel prelevare i semi maturi prodotti dai fiori e porli a dimora in un apposito semenzaio oppure in un contenitore con della torba e ricoperto di pellicola trasparente per preservare l'umidità;
  • da talea, si può prelevare una porzione di foglia e metterla in un vaso con terriccio e sabbia in parti uguali;
  • da stolone, è il metodo più semplice e più veloce, consiste nel prelevare le piantine generate dalla pianta madre e porle a dimora altrove.


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Aloe maculata, in Plants of the World Online, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 12/7/2021.
  2. ^ (EN) The Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the ordines and families of flowering plants: APG IV, in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 181, n. 1, 2016, pp. 1–20.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica