Almanacco illustrato del Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Almanacco illustrato del Calcio
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità Annuale
Genere Almanacco sportivo
Formato Libro
Fondatore Mario Vaccari
Fondazione 1939
Sede Modena
Editore Azienda Panini
Sito web www.paninigroup.com/
 

L'Almanacco illustrato del Calcio (Almanacco Panini) è un almanacco sportivo, riguardante il calcio.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

L'opera nasce nel 1939, sulla scia del successo di "Il Calcio Illustrato". Il fondatore della rivista, Mario Vaccari, illustra nel primo volume gli obiettivi della nuova pubblicazione: unire la passione calcistica e l'informazione precisa a riguardo.[2] Autori della prima uscita sono Renzo De Vecchi (ex nazionale azzurro) e Leone Boccali (cofondatore del giornale, in cooperativa con Vaccari): questi ne cura la pubblicazione sino agli anni settanta.

La cadenza annuale di pubblicazione viene rispettata sino al 1943, prima dell'interruzione dovuta a cause belliche: riprende nel 1947, includendo un riepilogo delle stagioni precedenti. Nonostante il passaggio di proprietà tra 3 editori, l'Almanacco rimane tuttora un caposaldo storico e statistico del calcio.

Nel suo formato attuale, riporta risultati e classifiche di: campionato italiano, Coppa Italia, coppe europee, attività delle squadre nazionali.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

  • Stagione corrente:
    • Organigrammi di F.I.G.C., L.N.P., A.I.A. e A.I.C.
    • Schede della società partecipanti ai campionati di A, B, Lega Pro e D
    • Schede personali dei calciatori delle società di A e B
    • Statini di arbitri e allenatori
    • Calendario dei campionati e della Coppa Italia
  • Stagione precedente:
    • Risultati, classifiche e statistiche di campionati maggiori (dalla A alla D), giovanili (Primavera), coppe e supercoppe
    • Statistiche delle rose
  • Storia dei Campionati:
    • Albi d'oro e primati dei Campionati
  • Attività delle squadre Nazionali:
  • Calcio internazionale:
    • Organizzazioni del calcio internazionale
    • Competizioni per squadre Nazionali
    • Competizioni per squadre di società (club)

Editori[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1939 al 1956, il disegnatore delle copertine è stato Carmelo Silva.

Formato e principali innovazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le maggiori novità sono state introdotte nel nuovo millennio: immagini a colori (e non più in bianco e nero), miniature delle divise utilizzate dalle squadre (in Serie A e Champions League), movimenti di mercato (acquisti e cessioni delle società di A), "focus" (sezione introduttiva dedicata agli approfondimenti), classifiche dei primatisti (per presenze e reti segnate in Campionato), indicazione dei moduli impiegati dalle squadre. Sezioni speciali sono sovente dedicate a campionati europei e mondiali e Confederations Cup.

I tabellini delle gare presentano un formato recante:

  • nomi delle squadre su sfondo colorato e risultato finale (con dettaglio del primo tempo)
  • dicitura "Reti" per i marcatori
  • formazioni e modulo (riportando, tra parentesi, le sostituzioni effettuate e i giocatori di riserva)
  • minuto effettivo in cui vengono realizzate reti e sostituzioni
  • note per segnalare eventuali espulsioni, rigori falliti e sospensioni della gara

Per quanto riguarda la cronistoria del Campionato, le classifiche sono aggiornate alla data di riferimento del turno; i punti conseguiti nelle gare di recupero sono perciò conteggiati dalla giornata successiva a quella in cui vengono disputati gli incontri.

Edizioni e copertine dal 1939 (Edizioni "Il Calcio Illustrato")[modifica | modifica wikitesto]

  • 1939 (lit. 8): la prima copertina riporta il titolo di "Enciclopedia Illustrata del Calcio Italiano", raffigurando lo scorcio di un pallone.
  • 1940 (lit. 8): il titolo viene mantenuto anche in questa edizione. La copertina raffigura nuovamente un pallone, affiancato ad un campo. Il disegnatore è Carmelo Silva, autore anche di molte altre copertine successive. L'opera è aggiornata al novembre 1939.
  • 1941 (lit. 8): la copertina raffigura un giocatore in maglia azzurra che contrasta un avversario in elevazione. Il libro è aggiornato al novembre 1940.

Edizioni e copertine dal 1942 (Rizzoli Editore)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1942: la copertina raffigura un giocatore della Nazionale in rovesciata. Da questa annata l'almanacco viene stampato dalla Rizzoli Editore. Finito di stampare il 23 dicembre 1941.
  • 1943: la copertina raffigura un portiere che porta al petto un pallone. Finito di stampare il 19 gennaio 1943.
  • 1947: la copertina raffigura un calciatore mentre tira su un campo stilizzato, disegno di Carmelo Silva. Dati aggiornati al 23 novembre 1946. Finito di stampare il 2 gennaio 1947. In questo volume, oltre alla stagione 1945-46, sono riportate anche le annate precedenti (in cui il calcio è rimasto fermo per la guerra).
  • 1948: la copertina raffigura un calciatore bianconero al controllo del pallone, disegno di Carmelo Silva Dati aggiornati al 1º gennaio 1948. Finito di stampare il 20 gennaio 1948.
  • 1949: la copertina raffigura un portiere inutilmente proteso nella parata, disegno di Carmelo Silva. Dati aggiornati al 1º gennaio 1949. Finito di stampare il 5 febbraio 1949.
  • 1950: la copertina raffigura un giocatore della Nazionale che colpisce di testa un pallone con a fianco tutte le bandiere delle squadre di serie A, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 20 dicembre 1949.
  • 1951: la copertina raffigura un giocatore del Milan mentre si appresta ad effettuare una rimessa laterale, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 31 dicembre 1950
  • 1952: la copertina raffigura un giocatore in fuga palla al piede, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 31 dicembre 1951
  • 1953: la copertina raffigura un portiere al rinvio di piede sullo sfondo di un campo da calcio stilizzato, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 12 gennaio 1953
  • 1954: la copertina raffigura un pallone in stile mappamondo con sullo sfondo molte bandiere delle nazioni del mondo, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 14 gennaio 1954
  • 1955: la copertina raffigura un calciatore della Nazionale al tiro con il portiere alla parata, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 20 gennaio 1955
  • 1955: la copertina raffigura un calciatore della Nazionale al tiro con il portiere alla parata, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 20 gennaio 1955
  • 1956: la copertina raffigura un calciatore della Fiorentina al tiro al volo, disegno di Carmelo Silva. Finito di stampare il 19 gennaio 1956.
  • 1957: la copertina raffigura un calciatore della Nazionale palla al piede con sullo sfondo tanti ritagli di giornale. Finito di stampare il 10 gennaio 1957.
  • 1958: la copertina raffigura una porzione di porta di calcio con un pallone che si infila all'incrocio, alle spalle tanti pennoni con bandiere del mondo al vento. Finito di stampare il 23 gennaio 1958.
  • 1959: la copertina raffigura un calciatore intento a battere un calcio d'angolo. Finito di stampare il 16 gennaio 1959.
  • 1960: la copertina raffigura un calciatore palla al piede con sullo sfondo i cinque cerchi olimpici. Finito di stampare il 20 gennaio 1960.
  • 1961: la copertina raffigura un portiere proteso nella parata con a fianco le bandiere delle squadre di serie A. Finito di stampare il 24 gennaio 1961.
  • 1962: la copertina raffigura la sfera della terra affiancata a quella di un pallone con tutt'intorno file di bandiere del mondo. Finito di stampare il 16 dicembre 1961.
  • 1963: la copertina raffigura un portiere e tre giocatori di spalle con i numeri di maglia dell'annata in questione, il 1963. Finito di stampare il 15 gennaio 1963.

Edizioni e copertine dal 1964 (Edizioni Carcano)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1964: la copertina del primo almanacco edito dalle Edizioni Carcano ritrae un portiere che guarda il pallone finito in rete. L'edizione è redatta da Boccali. Caratteristica di queste copertine sono i disegni di Carmelo Silva. Finito di stampare 15 gennaio 1964.
  • 1965: la copertina ritrae un calciatore stilizzato in fase di palleggio disegnato da Carmelo Silva. Questo rappresenta l'ultimo Almanacco curato direttamente dal suo fondatore Leone Boccali. Al suo interno un ricordo dell'editore Angelo Carcano dedicato all'indimenticato giornalista. Finito di stampare 30 dicembre 1964.
  • 1966: la copertina è un Quadro di Salvatore Aricò dedicato al calcio. Finito di stampare 8 giugno 1966.
  • 1967: la copertina ritrae un dribbling con pallone tra un giocatore del Milan e uno dell'Inter disegnato da Carmelo Silva. Edizione redatta da Luigi Scarambone. Finito di stampare 31 ottobre 1966.
  • 1968: la copertina ritrae un contrasto aereo tra un giocatore della Juventus (in risalto lo scudetto e la stella) ed uno dell'Inter, disegnati da Carmelo Silva. Edizione redatta da Luigi Scarambone. Dati aggiornati al 30 settembre 1967.
  • 1969: la copertina ritrae un contrasto tra Pietro Anastasi (Juventus) e Gianni Rivera (Milan), disegnati da Carmelo Silva. Edizione redatta da Luigi Scarambone. Dati aggiornati all'8 dicembre 1968.
  • 1970: la copertina ritrae Gigi Riva al tiro con la maglia della Nazionale, disegno di Carmelo Silva. Edizione redatta da Luigi Scarambone. Dati aggiornati al 31 agosto 1969.

Edizioni e copertine dal 1971 (Edizioni Panini)[modifica | modifica wikitesto]

Apparizioni in copertina[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Inter e la Juventus sono le squadre con più rappresentanti (allenatori e/o calciatori) comparsi in copertina, 25 a testa. 24 giocatori (12 in primo piano) e 1 allenatore per i milanesi, 11 giocatori e 14 tecnici per i torinesi. I calciatori ritratti con le maglie dei club sono rispettivamente 17 e 12: i restanti sono raffigurati con la maglia della Nazionale.
  • Tra i calciatori, Francesco Totti è quello con più apparizioni nelle varie copertine: è stato presente in nove occasioni dal 2000 al 2014.

Pubblicazioni fuori serie[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2005, ovvero prima dell'edizione annuale, fu pubblicato un almanacco riassumente le statistiche dal 1898.[3] L'ultima sezione del libro illustra 12 copertine storiche de La Gazzetta dello Sport.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È morto Beltrami, il signor Almanacco del Calcio, La Gazzetta dello Sport, 21 luglio 2010.
  2. ^ Enciclopedia Illustrata del calcio italiano, 1939, p. 9.
  3. ^ Vincenzo Cito, Oltre cent' anni in un solo Almanacco, La Gazzetta dello Sport, 28 settembre 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio