Alma Redemptoris Mater

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Alma Redemptoris Mater (espressione latina che significa Santa Madre del Redentore) è un'antifona mariana.

Insieme alla Salve Regina, al Regina Coeli e all'Ave Regina Coelorum costituisce il gruppo delle antifone che la Chiesa cattolica dedica a Maria.

Viene tradizionalmente recitata dopo la Compieta dall'inizio del Tempo di Avvento sino al 2 febbraio, quindi come conclusione dell'ultima Ora della giornata.

L'inno fu scritto da Ermanno il Contratto nell'XI secolo.

Papa Giovanni Paolo II nel 1987 ha dedicato un'enciclica a Maria intitolandola Redemptoris Mater.

Testo latino[modifica | modifica wikitesto]

Alma redemptoris mater.png
Alma Redemptoris Mater,
quae pèrvia coeli
porta manes et stella maris,
succùrre cadènti
sùrgere qui curat, pòpulo:
tu quae genuìsti,
natura mirante,
tuum sanctum Genitorem,
Virgo prìus ac postérius,
Gabrielis ab ore
sumens illud, Ave, peccatòrum
miserére.

Traduzione italiana[modifica | modifica wikitesto]

O santa Madre del Redentore, che rimani accessibile porta del cielo,
e stella del mare, soccorri il popolo cadente, che vuole rialzarsi.
Tu che hai generato, nello stupore della natura,
il tuo santo Genitore, vergine prima e dopo,
accogliendo quell'Ave dalla bocca di Gabriele,
abbi pietà dei peccatori.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]