Alma Redemptoris Mater

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Alma Redemptoris Mater (espressione latina che significa Santa Madre del Redentore) è un'antifona mariana.

Insieme alla Salve Regina, al Regina Coeli e all'Ave Regina Coelorum costituisce il gruppo delle antifone che la Chiesa cattolica dedica a Maria.

Viene tradizionalmente recitata dopo la Compieta nel tempo di Natale, quindi come conclusione dell'ultima Ora della giornata.

L'inno fu scritto da Ermanno il contratto nell'XI secolo.

Papa Giovanni Paolo II nel 1987 ha dedicato un'enciclica a Maria intitolandola Redemptoris Mater.

Testo latino[modifica | modifica wikitesto]

Alma redemptoris mater.png
Alma Redemptoris Mater,
quae pèrvia coeli
porta manes et stella maris,
succùrre cadènti
sùrgere qui curat, pòpulo:
tu quae genuìsti,
natura mirante,
tuum sanctum Genitorem,
Virgo prìus ac postérius,
Gabrielis ab ore
sumens illud, Ave, peccatòrum
miserére.

Traduzione italiana[modifica | modifica wikitesto]

O santa Madre del Redentore,

che rimani porta del cielo e stella del mare, soccorri il tuo popolo cadente, che vuole rialzarsi. Tu che hai generato, accogliendo quell'Ave dalla bocca di Gabriele, nello stupore della natura, il tuo santo Genitore, vergine prima e dopo (il parto), abbi pietà dei peccatori.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]