Alma Media (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alma Media
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione2015
Sede principalevia Piede Taglia 52, Guidonia Montecelio (RM)
GruppoAbalone
Persone chiave
  • Federico Prandi, presidente[1]
  • Andrea Baracco, AD[1]
SettoreMedia
Prodottitelevisione digitale terrestre e satellitare
Sito web

Alma Media è un gruppo televisivo italiano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 novembre 2015, LT Multimedia si avvia verso il concordato preventivo[2] e di conseguenza la gestione delle attività editoriali e televisive viene ceduta alla società Al.ma media S.r.l., che prende in gestione i canali e la produzione editoriale e televisiva nella nuova sede di Guidonia Montecelio, in provincia di Roma, in via della Tenuta del Cavaliere 1, con nuovi amministratori. All'epoca gli unici canali attivi di Alma Media sono Alice (LCN 221 e 224) e Marcopolo (LCN 222 e 223), veicolati solo in digitale terrestre dal mux TIMB 2.

Il 1º aprile 2016 vengono eliminate le copie di Marcopolo e Alice con LCN 223 e 224 e al loro posto compaiono i canali provvisori MyTVLife e MyTVHome sul mux Alpha: questi iniziano le trasmissioni il 4 aprile e mandano in onda un'alternanza di televendite e repliche di programmi prodotti da LT Multimedia. Le due emittenti terminano le trasmissioni e vengono eliminate tra fine luglio e inizio agosto 2016, mentre le LCN vengono nuovamente occupate sul mux TIMB 2 da duplicati di Alice e Marcopolo identificati come "Alice Cucina" e "Marcopolo Diari" (inizialmente "Marcopolo Viaggi").

Il 1º febbraio 2017 sul digitale terrestre il duplicato identificato "ALICE CUCINA" è sostituito all'LCN 223 dal cartello del nuovo canale Case Design Stili, erede di Leonardo, che inizia le trasmissioni il 13 febbraio dello stesso anno.[3]

Dal 27 aprile 2017 il canale Alice torna a essere visibile anche su Tivùsat al canale 51 e, dal 28 aprile 2017, su Sky al canale 809. Dal 2 giugno 2017 anche Marcopolo ricompare su Sky al canale 810 e su Tivùsat senza LCN. Dal 12 giugno 2017 alcuni programmi di Alice (e da luglio anche di Marcopolo) vengono ripetuti in contemporanea su alcune emittenti locali di varie regioni: in quegli orari sono presenti sui canali inviti a seguire le programmazioni integrali sulle LCN 221 e 222.

Ad aprile 2018 il gruppo il Fondo Open Capital, gestito da Abalone Asset Management,[4] insieme ad altri investitori sono i nuovi azionisti di riferimento della Società Alma Media srl. L’apertura a nuovi Soci ha l’obiettivo di consolidare la struttura della Società ma anche di rinnovare i prodotti realizzati sia in ambito editoriale che digitale.

L’apertura della compagine sociale a nuovi soci e l’ingresso dei nuovi partners finanziari è finalizzato al consolidamento strutturale e allo sviluppo della società sia in ambito editoriale che digitale, anche attraverso l’acquisizione di nuovi soggetti editoriali. [5]

Ai primi di maggio del 2018 Andrea Baracco[6] diventa il nuovo amministratore delegato di Alma Media S.p.A: Baracco ha iniziato la sua carriera manageriale in Armando Testa, è stato direttore marketing per Azimut Yachts e si è occupato di relazioni esterne per Renault Italia.

A giugno 2018 Alma Media si rivolge con successo al mercato dei minibond e riceve sottoscrizioni per 1,85 milioni di euro da parte d'investitori istituzionali. Il prestito obbligazionario è stato quotato il 12 giugno 2018 in borsa.[7]

Tra gli obiettivi primari della nuova società, l’internazionalizzazione dell’offerta legata storicamente a contenuti simbolo dell’Italia e del made in Italy: dalla valorizzazione del territorio, alla difesa e promozione della cucina e dei prodotti agroalimentari italiani, alla promozione del sistema Italia legato al design, all’artigianato di qualità, alle eccellenze e alle peculiarità turistiche, artistiche, culturali e paesaggistiche del Bel Paese.

Dal 21 ottobre 2018 inoltre, Alma Media edita il suo quarto canale televisivo, PopEconomy[8], diretto da Francesco Specchia, firma tra le più brillanti del giornalismo italiano e disponibile all'LCN 224 del digitale terrestre al posto del duplicato "Marcopolo Diari".

Da febbraio 2019, Alma Media inizia una collaborazione con Seedtag[9], ad-tech company spagnola: l’obiettivo è quello di rafforzare la posizione sul Web di Alice, Marcopolo e PopEconomy.

L’11 giugno 2019 viene annunciato l’ingresso di Fabrizio Piscopo[10], Amministratore di Rai Pubblicità fino al dicembre 2017, nel CdA con la carica di vicepresidente. Dal 1º agosto 2019 Alice è visibile sul digitale terrestre (oltre che su Sky nella fascia di numerazione oltre il 5.000 dedicata alla ripetizione dei canali terrestri).

Alma Media ha raggiunto gli obiettivi 2018 d'incremento della marginalità e dei ricavi.[11] I ricavi netti della società editoriale multimediale che pubblica, tra l'altro, i canali tv Alice, Marcopolo e PopEconomy, al 31 dicembre 2018 si assestano a € 16.051785. Si evidenzia un incremento in percentuale del 26,4% rispetto all'anno precedente. I ricavi pubblicitari ed editoriali ammontano a € 10.271.551, in crescita del 21% rispetto all'anno precedente. Nel corso del 2018 l'attività editoriale ha visto il consolidamento della testata "Facile Cucina", leader del settore food, il lancio delle guide turistiche "Best 100" e a settembre l'uscita della testata bimestrale dedicata al mondo premium "La Gola in Viaggio" confermando un dinamismo editoriale volto a consolidare la propria leadership nei settori food e turismo.

Canali televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Nome DTT Sky
Disponibilità LCN Disponibilità LCN
Alice Yes check.svg 221 X mark.svg N.D.
Marcopolo Yes check.svg 222 X mark.svg -
Case Design Stili Yes check.svg 223 X mark.svg N.D.
Pop Economy Yes check.svg 224 X mark.svg N.D.

Attivi in passato[modifica | modifica wikitesto]

  • MyTVLife (2016);
  • MyTVHome (2016).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]