Allen Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Allen Johnson
Allen Johnson 2007.jpg
Allen Johnson al meeting di Berlino del 2007.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 70 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Ostacoli alti
Record
50 hs 6"40 (indoor - 2005)
60 hs 7"36 Record icon RN.svg (indoor - 2004)
110 hs 12"92 (1996)
Società Nike
Ritirato 2010
Carriera
Nazionale
1994-2008Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Mondiali 4 0 1
Mondiali indoor 3 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Allen Kenneth Johnson (Washington, 1º marzo 1971) è un ex ostacolista statunitense.

In carriera ha vinto un oro olimpico ai Giochi di Atlanta 1996 e quattro titoli mondiali nei 110 metri ostacoli, specialità in cui vanta un primato di 12"92. Ha conquistato inoltre tre titoli mondiali indoor nei 60 metri ostacoli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

All'Università della Carolina del Nord, la stessa frequentata in giovane età da Michael Jordan, Allen Johnson eccelleva in varie specialità dell'atletica leggera, tra cui salto in lungo, salto in alto e decathlon, prima di concentrarsi sugli ostacoli.

Dopo il secondo posto nella finale di Coppa del mondo di atletica nel 1994, nel 1995 arrivarono per Johnson le prime medaglie mondiali. Vinse i 60 m ostacoli ai mondiali indoor di Barcellona con il tempo di 7"39, e si ripeté all'aperto ai Mondiali di Göteborg aggiudicandosi i 110 m ostacoli in 13 secondi netti.

Il 1996 fu l'anno delle Olimpiadi del Centenario di Atlanta. I trials per la squadra olimpica statunitense si tennero al Centennial Olympic Stadium di Atlanta, lo stesso impianto che avrebbe ospitato le gare olimpiche di atletica leggera. Sulla pista olimpica, il 23 giugno Allen Johnson vinse i trials dei 110 m ostacoli con il tempo di 12"92,[1] uguagliando il primato continentale nord-centroamericano di Roger Kingdom del 1989, e fermandosi ad appena un centesimo dal record mondiale di 12"91 stabilito dal britannico Colin Jackson nel 1993. Un mese dopo, sulla stessa pista, Allen Johnson vinse la medaglia d'oro, stabilendo un nuovo record olimpico con 12"95,[2] battendo il connazionale Mark Crear (13"09), secondo anche ai trials, e il tedesco Florian Schwarthoff (13"17). Il 23 agosto il campione olimpico eguagliò di nuovo il suo personale di 12"92 al meeting di Bruxelles.

Nel 1997 ad Atene si confermò campione mondiale con il tempo di 12"93, primato mondiale stagionale, e corse anche una frazione della staffetta 4×400 metri in batteria; nella finale, in sua assenza, gli USA vinsero l'oro. Due anni dopo, ai Mondiali di Siviglia, uscì nei turni preliminari e il titolo dei 110 m ostacoli andò a Colin Jackson. Nel 2000, anno dei Giochi olimpici di Sydney, Johnson corse in 12"97 ai trials statunitensi, ma successivamente subì alcuni infortuni che ne diminuirono la resa. Presente alla rassegna olimpica, che si tenne alla fine di settembre, finì solo quarto con il tempo di 13"23.[3]

Si riprese però per i Mondiali di Edmonton del 2001, dove eguagliò il record di Greg Foster vincendo il terzo titolo iridato nei 110 m ostacoli in 13"04. Due anni dopo, vinse il secondo titolo mondiale indoor sui 60 m ostacoli, e ai Mondiali superò Foster diventando campione del mondo sui 110 m ostacoli per la quarta volta. Il tempo con cui Allen Johnson vinse la finale, precedendo il connazionale Terrence Trammell e il cinese Liu Xiang, fu insolitamente alto per i suoi standard, 13"12; sulla stessa pista circa un mese prima aveva corso in 12"97 durante un meeting.

Nel 2004 Johnson vinse il terzo titolo mondiale al coperto sui 60 m ostacoli. Alle Olimpiadi di Atene cadde su un ostacolo al secondo turno di qualificazione, e perse la possibilità di gareggiare per le medaglie. La finale fu vinta dal cinese Liu Xiang, che eguagliò il record del mondo di 12"91 di Colin Jackson.

Ai Mondiali 2005 ad Helsinki Johnson vinse il bronzo con il tempo di 13"10, dietro al francese Ladji Doucouré (oro a 13"07) ed a Liu Xiang (argento a 13"10). Il suo primato stagionale fu 12"99, ancora una volta sotto il limite dei 13" netti. Nel luglio 2010, all'età di 39 anni, decide di ritirarsi dall'attività agonistica.[4]

Allen Johson ha corso undici volte i 110 m ostacoli in meno di 13 secondi,[5] più di qualsiasi altro ostacolista della storia. Va inoltre sottolineato che è stato in grado di mantenere tali prestazioni per oltre un decennio, dal 1995 in poi. Dal 1995 al 1998 riuscì a scendere sotto i 13 secondi almeno una volta a stagione. Nel 1999 si fermò a 13"01, ma nel 2000 scese di nuovo a 12"97. Per due anni non fece meglio di 13"04, ma nel 2003 e di nuovo nel 2005 e nel 2006 corse sotto i 13 secondi.

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

  • 60 metri ostacoli indoor: 7"36 (Ungheria Budapest, 6 marzo 2004)

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

110 metri ostacoli[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2010 13"65 Cina Shanghai 23-5-2010 87º
2009 13"43 Slovacchia Dubnica 6-9-2009 37º
2008 13"32 Francia Fort-de-France 8-5-2008 16º
2007 13"23 Cina Shanghai 28-9-2007 12º
Svizzera Zurigo 7-9-2007
2006 12"96 Grecia Atene 17-9-2006
2005 12"99 Stati Uniti Carson 24-6-2005
2004 13"05 Svizzera Losanna 6-7-2004
2003 12"97 Francia Saint-Denis 4-7-2003
2002 13"04 Francia Fort-de-France 28-4-2002
2001 13"04 Germania Berlino 31-8-2001
Canada Edmonton 9-8-2001
2000 12"97 Stati Uniti Sacramento 23-7-2000
1999 13"01 Italia Roma 7-7-1999
1998 12"98 Svizzera Zurigo 12-8-1998
1997 12"93 Grecia Atene 7-8-1997
1996 12"92 Belgio Bruxelles 23-8-1996
Stati Uniti Atlanta 23-6-1996
1995 12"98 Germania Colonia 18-8-1995
1994 13"25 Regno Unito Sheffield 4-9-1994
1993 13"47 Stati Uniti New Orleans 5-6-1993
1992 13"63 Stati Uniti Austin 5-6-1992 51º
1991 14"11

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1995 Mondiali indoor Spagna Barcellona 60 m hs Oro Oro 7"39 Record dei campionati
Mondiali Svezia Göteborg 110 m hs Oro Oro 13"00
1996 Giochi olimpici Stati Uniti Atlanta 110 m hs Oro Oro 12"95 Record olimpico
1997 Mondiali Grecia Atene 110 m hs Oro Oro 12"93 Miglior prestazione mondiale stagionale
1999 Mondiali Spagna Siviglia 110 m hs Semifinale np
2000 Giochi olimpici Australia Sydney 110 m hs 13"23
2001 Mondiali Canada Edmonton 110 m hs Oro Oro 13"04 Miglior prestazione mondiale stagionale
2003 Mondiali indoor Regno Unito Birmingham 60 m hs Oro Oro 7"47
Mondiali Francia Saint-Denis 110 m hs Oro Oro 13"12
2004 Mondiali indoor Ungheria Budapest 60 m hs Oro Oro 7"36 Record dei campionati
Giochi olimpici Grecia Atene 110 m hs Quarti di finale nf
2005 Mondiali Finlandia Helsinki 110 m hs Bronzo Bronzo 13"10
2008 Mondiali indoor Spagna Valencia 60 m hs Argento Argento 7"55

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1994
1995
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1996 Olympic Team Trials - Men's Results, su usatf.org, USA Track & Field. URL consultato il 29 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Athletics at the 1996 Atlanta Summer Games - Men's 110 metres Hurdles Final, su sports-reference.com, Sports Reference LLC. URL consultato il 13 agosto 2010.
  3. ^ (EN) Athletics at the 2000 Sydney Summer Games - Men's 110 metres Hurdles Final, su sports-reference.com, Sports Reference LLC. URL consultato il 13 agosto 2010.
  4. ^ (EN) Brian Cazeneuve, Allen Johnson retires; Johnny Weir takes a year-long hiatus, su si.com, Sports Illustrated, 13 luglio 2010. URL consultato il 28 settembre 2010.
  5. ^ (EN) All-time Top List - 110 Metres Hurdles - men, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 29 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]