Allan King

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Allan Winton King

Allan Winton King (Vancouver, 6 febbraio 1930Toronto, 15 giugno 2009) è stato un regista canadese.[1]

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Vancouver, Columbia Britannica durante la grande depressione, King frequentò la Henry Hudson Elementary School in Kitsilano.[2]

Nel 2002, fu ordinato Ufficiale dell'Ordine del Canada. In 2007 il Museum of Modern Art di New York ha ospitato una retrospettiva sui suoi lavori.[3] Nel 2009, ci furono tributi simili al Pacific Cinematheque di Vancouver e al Vancouver International Film Centre[4]

Documentarista[modifica | modifica wikitesto]

King fu il leader canadese della tecnica documentaria nota come direct cinema e fondò la Allan King Films Limited in Toronto.

Avendo visto Warrendale, film del 1967, il regista Jean Renoir scrisse, "Allan king è un grande artista. Il suo importante lavoro espone un'azione tra le più cariche di suspense che io abbia mai visto su schermo" e che guardando il film sentiva come “l'impressione di essere nascosto in un angolo di questo ospedale, e di assistere in prima persona alla scena che si svolge sullo schermo”[5]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Direct cinema e Cinema verità.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Con Dying at Grace nel 2004 vince premi al Phoenix Film Festival, ai Gemini Awards e il "Outstanding Team Achievement in a Documentary" al Directors Guild of Canada.[6]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

King è morto di un cancro al cervello, il 15 giugno 2009, all'età di 79 anni, nella sua casa a Toronto[7]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Film e telefilm[modifica | modifica wikitesto]

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine del Canada - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine del Canada
«Egli è uno dei più famosi registi del Canada. Usando le sue abilità registiche uniche e potenti, esplora gli aspetti sociologici e psicologici della condizione umana. Riconosciuto a livello internazionale come una figura chiave nell'evoluzione del documentario, ha contribuito come pioniere al cinema di attualità drammatico. Il suo distinto corpus di opere copre molti generi cinematografici e include film pluripremiati, come Warrendale, One Night Stand and Who Has Seen The Wind. Convinto sostenitore dei diritti dei registi, è membro fondatore, ex presidente e chief executive officer di Directors' Guild of Canada.»
— nominato il 10 ottobre 2002, investito il 12 dicembre 2003[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Seth Feldman, ed., Allan King: Filmmaker, Indiana University Press 2002, ISBN 0-9689132-1-0
  • Stanley Kaufmann, Children of Our Time, 1967;
  • Nik Sheehan, Crisis, What Crisis, 2002)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN106419049 · ISNI (EN0000 0001 1479 4268 · LCCN (ENno2003007651 · GND (DE124380875 · BNF (FRcb13895991n (data) · WorldCat Identities (ENno2003-007651