All Mod Cons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
All Mod Cons
Artista The Jam
Tipo album Studio
Pubblicazione 3 novembre 1978[1]
Durata 37 min : 28 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere[1] British punk
Mod revival
Alternative rock
New wave
Mod
Etichetta Polydor Records
Produttore Vic Coppersmith-Heaven, Chris Parry
Registrazione 3 luglio-17 agosto 1978
Note Ristampato nel 2006 in versione Deluxe (1 CD + 1 DVD)
The Jam - cronologia
Album precedente
(1977)
Album successivo
(1979)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic[1] 5/5 stelle
Ondarock Consigliato

All Mod Cons è il terzo album in studio per la band punk inglese dei The Jam, pubblicato nel 1978 dalla Polydor Records. L'album venne considerato un notevole passo avanti rispetto alle atmosfere mod/punk dei due album precedenti, In the City e This Is the Modern World, e il punto di partenza per i due lavori successivi, quelli che vengono considerati dalla maggior parte dei fan e della critica come i migliori della band, e cioè Setting Sons e Sound Affects.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione originale[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutte le canzoni sono composte da Paul Weller eccetto dove indicato.
  1. All Mod Cons - 1:20
  2. To Be Someone (Didn't We Have A Nice Time) - 2:32
  3. Mr. Clean - 3:29
  4. David Watts (Ray Davies) - 2:56
  5. English Rose - 2:51
  6. In The Crowd - 5:40
  7. Billy Hunt - 3:01
  8. It's Too Bad - 2:39
  9. Fly - 3:22
  10. The Place I Love - 2:54
  11. 'A' Bomb In Wardour Street - 2:37
  12. Down In The Tube Station At Midnight - 4:43

Versione Deluxe 2006[modifica | modifica wikitesto]

CD[modifica | modifica wikitesto]

  1. All Mod Cons - 1:20
  2. To Be Someone (Didn't We Have A Nice Time) - 2:32
  3. Mr. Clean - 3:29
  4. David Watts (Ray Davies) - 2:56
  5. English Rose - 2:51
  6. In The Crowd - 5:40
  7. Billy Hunt - 3:01
  8. It's Too Bad - 2:39
  9. Fly - 3:22
  10. The Place I Love - 2:54
  11. 'A' Bomb In Wardour Street - 2:37
  12. Down In The Tube Station At Midnight - 4:43
  13. News of the World (singolo)
  14. Aunties and Uncles (Impulsive Youths) (b-side)
  15. Innocent Man (b-side)
  16. Down In The Tube Station At Midnight (versione singolo)
  17. So Sad About Us (b-side)
  18. The Night (b-side)
  19. "So Sad About Us (demo)
  20. Worlds Apart (demo)
  21. It's Too Bad (demo)
  22. "To Be Someone (demo)
  23. David Watts (demo)
  24. Billy Hunt (versione alternativa)
  25. Mr Clean (demo)
  26. Fly (demo)

DVD[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Making Of All Mod Cons - Documentario in DVD

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Chris Woodstra, All Mod Cons su AllMusic, All Media Network.
Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk