Alive (Jessie J)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alive
ArtistaJessie J
Tipo albumStudio
Pubblicazione23 settembre 2013
Durata46:07
Dischi1
Tracce13
GenerePop[1]
Contemporary R&B[1]
EtichettaLava, Universal Republic
ProduttoreJosh Abraham, Cirkut, Benny Blanco
Registrazione2012–2013
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroRegno Unito Regno Unito[2]
(Vendite: 180.000+)
Jessie J - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2014)
Logo
Logo del disco Alive
Singoli
  1. Wild
    Pubblicato: 26 maggio 2013
  2. It's My Party
    Pubblicato: 15 settembre 2013
  3. Thunder
    Pubblicato: 9 dicembre 2013

Alive è il secondo album in studio della cantante inglese Jessie J, che è stato pubblicato il 23 settembre 2013 dalle etichette discografiche Lava Records e Universal Republic. Secondo Mediatraffic l'album ha avuto un discreto successo, nonostante non sia stato pubblicato mondialmente.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il disco è stato analizzato dalla critica musicale che ha approvato la voce dell'artista e la sua spontaneità, nonostante voci fuori dal coro abbiano disertato l'album perché «generico». Il sito Gigwise ha dato all'album una recensione discretamente positiva, assegnandogli 6 stelle su 10 e dichiarando che «il secondo album di Jessie J prova sicuramente il suo talento nel canto, ma nonostante tutto Alive è una carrellata di bei brani e testi coinvolgenti il che è abbastanza simile a quello che ha fatto nel precedente album o a quello che deve essere rimasto fuori dal progetto».[3] Virgin Media ha anche conferito un responso all'album, riservandogli 3 stelle su 5 e dichiarando che «Jessie J ha superato gli ostacoli, ormai non è più considerata una cantante discreta e una cantautrice standardizzata, diventando una popstar di serie A. Con il successore del suo pazzesco successo, quattro volte platino Who You Are, la cantante e (ex) giudice del talent show chiamata Jessie Cornish ha ottenuto la sua occasione e anche di più. Alive è un album migliore del suo predecessore con minor ritmi banali e con più possibilità per la personalità e il carisma di Jessie di brillare».[4]

London Evening Standard ha riservato un'opinione molto positiva all'album dandogli 4 stelle su 5, e dando a Jessie della «risposta molto inglese a Katy Perry» e dichiarando che l'album «è pop assordante, molto ventunesimo secolo, lo è l'inno all'autostima Harder We Fall, la chiacchierona It's My Party e l'ipnotica meraviglia Square One. E lei è favolosamente divertente in Daydreamin’. È a corto di cuore ma ha un materiale genuino (Conquer the World, un duetto con Brandy), qualità da super star e un bisogno quasi infantile di piacere».[5]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. It's My Party – 3:39 (Jessica Cornish, Claude Kelly, John Larderi, Colin Norman)
  2. Thunder – 3:35 (Jessica Cornish, Tor E. Hermansen, Mikkel S. Eriksen, Benjamin Levin, Claude Kelly)
  3. Square One – 3:46 (Jessica Cornish, Tom Barnes, Peter Kelleher, Ben Kohn)
  4. Sexy Lady – 3:13 (Jessica Cornish, Joshua Coleman, Claude Kelly)
  5. Harder We Fall – 3:57 (Jessica Cornish, Lukasz Gottwald, Ammar Malik, Daniel Omelio, Henry Walter)
  6. Breathe – 3:57 (Jessica Cornish, Sia Furler, Tor E. Hermansen, Mikkel S. Eriksen)
  7. I Miss Her – 3:58 (Jessica Cornish, Claude Kelly, Charles T. Harmony)
  8. Daydreamin' – 2:47 (Jessica Cornish, Josh Abraham, Oliver Goldstein)
  9. Excuse My Rude (feat. Becky G) – 3:07 (Jessica Cornish, Rebecca Marie Gomez, Lukasz Gottwald, Niles Hollow-Dhar, Malik Walter)
  10. Wild (feat. Big Sean e Dizzee Rascal) – 3:54 (Jessica Cornish, Coleman Kelly, Sean Anderson, Dylan Mills)
  11. Gold – 3:24 (Jessica Cornish, Lukasz Gottwald, Claude Kelly, Henry Walter)
  12. Conquer The World (feat. Brandy) – 3:26 (Jessica Cornish, Claude Kelly, John Webb, Anders Froen, J. DeBardlabon)
  13. Alive – 3:24 (Jessica Cornish, Claude Kelly, Rodney Jerkins)
Tracce bonus nell'edizione deluxe
  1. Unite – 3:51 (Jessica Cornish, Sia Furler, Tor E. Hermansen, Mikkel S. Eriksen)
  2. Hero – 3:19 (Jessica Cornish, Moore, El-Bergamy, Lorne Alistair Tennant, Camille Purcell)
  3. Magnetic – 3:54 (Jessica Cornish, Richard Rawson, Peter Ibsen, Lorne Alistair Tennant)
  4. It's My Party (All About She UKG Remix) – 3:44 (Jessica Cornish, Claude Kelly, John Larderi, Colin Norman)
Tracce bonus nell'edizione oceanica
  1. Wild (feat. Big Sean) – 3:43 (Jessica Cornish, Coleman Kelly, Sean Anderson)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2013) Posizione
massima
Australia[6] 7
Austria[7] 36
Belgio (Fiandre)[8] 26
Belgio (Vallonia)[9] 34
Francia[10] 104
Germania[11] 35
Irlanda[12] 6
Nuova Zelanda[13] 18
Regno Unito[14] 3
Spagna[15] 19
Svizzera[16] 15

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pop Topoi, ALIVE - JESSIE J, Rockol, 30 settembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2017.
  2. ^ (EN) From Paul McCartney to Madonna, the BPI’s iconic Platinum, Gold and Silver Certified Awards have long been presented to music artists to celebrate milestones of achievement for both singles and albums. Originally introduced in 1973, more than 14,000 awards have been issued to date during their illustrious 40 year history., BPI. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  3. ^ Jessie J - Alive (Lava/Republic), Gigwise, 20 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  4. ^ Album review by Ian Gittins, Jessie J: Alive Album Review - Reviews - Music, Virgin Media, 20 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  5. ^ (EN) Album reviews: September 2013 – Music – Going Out – London Evening Standard, su standard.co.uk, 20 settembre 2013.
  6. ^ (EN) Jessie J - Alive, australian-charts.com. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  7. ^ (DE) Jessie J - Alive, austriancharts.com. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  8. ^ (NL) Jessie J - Alive, ultratop.be. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  9. ^ (FR) Jessie J - Alive, ultratop.be. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  10. ^ (FR) Jessie J - Alive, lescharts.com. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  11. ^ (DE) Jessie J - Alive, Media Control Charts. URL consultato il 6 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2014).
  12. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 26 September 2013, GFK Chart-Track. URL consultato il 6 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  13. ^ (EN) Jessie J - Alive, charts.org.nz. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  14. ^ (EN) Jessie J, Official Charts Company. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  15. ^ (EN) Jessie J - Alive, spanishcharts.com. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  16. ^ (EN) Jessie J - Alive, swisscharts.com. URL consultato il 6 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica