Alistair (Dragon Age)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alistair
1ª app. inDragon Age: Origins
Ultima app. inDragon Age: Inquisition
Voce orig.Steve Valentine
SpecieUmano
Professione
  • Custode Grigio
  • Re del Ferelden (opzionale)

Alistair è un personaggio della saga videoludica Dragon Age. Appare la prima volta nel primo capitolo Dragon Age: Origins come personaggio giocabile ed uno dei protagonisti, nonché come potenziale storia d'amore se Il Custode è di sesso femminile. Riappare in Dragon Age II e in Dragon Age: Inquisition come personaggio secondarie e in modi diversi in base alle scelte compiute in Dragon Age: Origins.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Passato[modifica | modifica wikitesto]

Alistair è il figlio di Re Maric, re del Ferelden, e figlio di una serva del re. Fu allevato da Arle Eamon Guerrin di Redcliffe. L’Arlessa Isolde, moglie dello Jarl aveva il sospetto che Alistair fosse figlio di Eamon poiché suo marito aveva un strano e profondo interesse per il benessere di un figlio di una semplice serva. Lei insistette successivamente a mandare Alistair nella Chiesa. I sospetti di Isolde erano tuttavia infondati. Alistair non era figlio di Eamon, ma di Re Maric. Eamon proteggeva il ragazzo su consiglio di Teyrn Loghain Mac Tir per proteggere così anche l’onore della Regina Rowan, moglie di Maric. La parentela di Alistair venne nascosta fin dalla sua nascita perché essendo un figlio di Maric è anche un potenziale erede al trono se suo fratellastro Cailan dovesse morire accidentalmente.

Alistair venne poi inviato in una chiesa dove lì iniziò il suo addestramento per diventare Templare. Prima di prendere i voti conobbe il Custode Grigio Duncan, che gli rivelò che sapeva la verità su suo padre. Duncan si trovava lì per assistere a un torneo amichevole in onore dei custodi grigi. Nonostante Alistair perse gli incontri, Duncan rimase affascinato dal ragazzo per il suo carattere buono ed altruista e decise di utilizzare il Diritto di Coscrizione per reclutarlo tra i Custodi Grigi. Alistair superò l'unione dell'ordine diventando a pieno titolo un Custode Grigio.

Dragon Age: Origins[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dragon Age: Origins.

Anni dopo, nel Ferelden la Prole Oscura comincia ad aumentare di numero fino a quando i Custodi Grigi si rendono conto che è iniziato il Quinto Flagello. Duncan comincia a reclutare diversi membri, tra i quali il protagonista. Questi insieme a Duncan si reca a Ostagar dove incontra Alistair. Superato il rituale dell'Unione e divenuto un Custode Grigio, il protagonista sarà conosciuto d'ora in poi come Il Custode. Dopo che Alistair e Il Custode sopravvivono alla battaglia di Ostagar grazie alla strega Flemeth, i due, insieme a sua figlia Morrigan, decidono di viaggiare per il Ferelden per reclamare l'aiuto dovuto ai Custodi Grigi da elfi, nani e maghi in occasione di un Flagello, sulla base ad antichi trattati. Durante il viaggio affronteranno diversi nemici e recluteranno nuovi compagni. Solo quando si recheranno a Redcliffe, Alistair rivelerà al Custode la verità su suo padre.

Se il Custode è di sesso femminile, Alistair potrà iniziare una relazione con lei indipendentemente dalla razza cui appartiene. Col passare del tempo, che se si inizi o no una relazione con lui, il rapporto migliorerà e Alistair alla fine si aprirà completamente con Il Custode, affermando che per tutta la vita ha sempre ripudiato la sua discendenza reale e l'unica cosa che desiderava era una famiglia; chiederà infatti di essere accompagnato dalla sua sorellastra Goldanna a Denerim per conoscerla.

Dopo aver reclutato gli elfi, i nani e i maghi ed aver salvato Eamon dalla sua malattia, egli presenzierà alla Riunione del Popolo per decidere sulle azioni di Loghain e della Prole Oscura. Durante la riunione dopo aver finalmente fatto capire al popolo le azioni malvagie di Loghain, si potrà decidere se risparmiarlo o ucciderlo. Se si deciderà di ucciderlo potrà essere Alistair a farlo per vendicare la morte di Duncan avvenuta a Ostagar; se lo si risparmierà, egli lascerà il gruppo. Alistair potrà anche sposare Anora e diventare Re oppure diventare l'unico sovrano. Se ha una relazione con il Custode di origine nobile, la potrà sposare e farla diventare regina.

La sera prima della battaglia di Denerim contro la Prole Oscura, se il Custode è di sesso maschile potrà fare il rituale di Morrigan oppure convincere Alistar. Se il Custode è di sesso femminile si potrà convincere Alistair a fare il rituale, indipendentemente se si ha una relazione o no. Dopo aver sconfitto l'Arcidemone in base alle scelte compiute Alistair prenderà diverse strade: Se diventerà Re del Ferelden, viaggerà frequentemente durante il suo regno, governando e parlando alla gente in modo comune; Se Loghain viene arruolato nei Custodi Grigi e Alistair non si sposa con Anora, lascerà poi il Ferelden e diventerà un ubriacone errante; Se il Custode si sacrifica e Alistair non dieventerà Re, rimarrà con i Custodi Grigi per un po’ di tempo. Più tardi, dicendo che non si “sente più bene” e dopo aver fatto un memoriale per Duncan, Alistair scomparirà; Se Alistair non diventa Re, ed è in una storia d’amore con la Custode, potrà rimanere con i Custodi Grigi e non si allontanerà dal suo amore se non per fare un memoriale per Duncan.

Dragon Age: Origins - Awakening[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dragon Age: Origins - Awakening.

Alistair apparirà solamente se sarà diventato Re del Ferelden. Dopo che la fortezza della veglia sarà stata liberata dalle Prole Oscura, Alistar si recherà alla fortezza e in base alle scelte potrà venire da solo o accompagnato da Anora se i due si sono sposati. Se il Comandante dei Custodi Grigi sarà l'Eroe del Ferelden Alistair gli darà il benestare per fare ciò che ritiene giusto, se invece il comandante sarà un orlesiano sarà Alistair a dargli gli ordini. Se il Custode e Alistair hanno avuto una relazione oppure se è un Umano Nobile egli riconoscerà il loro rapporto.

Dragon Age II[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dragon Age II.

Alistair appare in modo diverso in base alle scelte compiute in Dragon Age: Origins. Se è diventato Re del Ferelden egli arriverà nella città di Kirkwall nell'Atto 3 dove si incontrerà con il Campione di Kirkwall per discutere sulla situazione critica tra maghi e Templari nella città. Durante il discorso si potrà scoprire diverse cose in base alle scelte compiute: se è sposato col Custode ed ella è diventata regina; se è sposato con Anora oppure è sposato con quest'ultima ma ha una relazione col Custode.

Se Alistair rimarrà nei Custodi, egli apparirà nell'Atto 2 durante l'attacco dei Qunari e sarà accompagnato da Bethany o Carver Hawke in base alle scelte compiute. Dopo aver sconfitto un manipolo di Qunari dirà che non potrà rimanere a liberare la città perché i Custodi Grigi devono rimanere imparziali ma donerà a Hawke un amuleto che apparteneva ad un “amico” (o all’amore della sua vita” nel caso Alistair abbia una storia d’amore con la Custode del Ferelden).

Se ha abbandonato i Custodi diventerà un ubriacone e comparirà nell'atto 1 nella Taverna dell’Impiccato dove si lamenterà della sua vita. Ricomparirà nell'atto 2 dove si potrà fare una conversazione.

Dragon Age: Inquisition[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dragon Age: Inquisition.

Poco tempo dopo quando ormai è scoppiata la guerra tra maghi e templari, le azioni di Alistair cambieranno in base alle scelte compiute in Dragon Age: Origins. Se Alistair è diventato il re del Ferelden, indipendentemente se governa da solo o con Anora o con il Custode se è di sesso femminile, apparirà solamente una volta, ovvero al castello di Redcliffe quando l'Inquisitore (protagonista di Dragon Age: Inquisition) sventa i piani di Alexios e recluta i maghi. Qui Alistair rivela che darà tutto il suo supporto all'inquisitore.

Storia d'amore[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi