Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Alice nel Paese delle Meraviglie (anime)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alice nel Paese delle Meraviglie
ふしぎの国のアリス
(Fushigi no Kuni no Alice)
Alice nel Paese delle Meraviglie (anime).png
Genere avventura, fantastico, commedia
Serie TV anime
Autore Lewis Carroll (romanzo Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie)
Regia Shigeo Koshi, Taku Sugiyama
Char. design Kazuko Nakamura
Dir. artistica Satoshi Matsudaira
Musiche Reijiro Kuroku
Studio Nippon Animation, Apollo Film
Rete TV Osaka
1ª TV 10 ottobre 1983 – 24 settembre 1984
Episodi 52 (completa)
Rete it. Italia 1
1ª TV it. 1986
Studio dopp. it. Merak Film
Dir. dopp. it. Federico Danti, Augusto Di Bono

Alice nel Paese delle Meraviglie (ふしぎの国のアリス Fushigi no Kuni no Alice?) è una serie televisiva anime prodotta da Nippon Animation e Apollo Film e ispirata molto liberamente al romanzo Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi che compaiono in queste avventure sono il Bruco Blu, che vive sopra un fungo a fumare una pipa e sa fare molte magie (per esempio può far rimpicciolire o crescere Alice di dimensione, donandole un pezzo del suo fungo) ed è l'informatore ufficiale del Paese delle Meraviglie, il Ghignagatto (con il potere di sparire e riapparire in questo o quel luogo o di rendere visibile sono alcune parti del suo corpo a suo piacimento), la lucertola Little Bill, il Cappellaio, la Lepre, il Ghiro, i gemelli Ciccia Pappa e Pappa Ciccia (in continuo conflitto tra loro), l'uovo parlante e dotato di arti Humpy Dumpy, ma soprattutto la regina di Cuori, sovrana del regno (piuttosto tiranna, ma più simpatica rispetto al romanzo originale e alle altre serie animate di Alice nel paese delle Meraviglie). Questa è sposata con il Re di Cuori (che si fa mettere sempre i piedi in testa dalla moglie per la sua mancanza di autorità maschile) e suo figlio è il Fante di Cuori (un bambino piuttosto goffo). Ha al suo seguito un esercito di soldati dotati di carte da gioco di cuori al posto del ventre, di cui si serve per portare in prigione questo o quell'abitante del Paese delle Meraviglie (nei primi tempi minacciava di tagliar loro la testa, fino a quando la ghigliottina non si è rotta). Al suo servizio ha anche il Jolly (anch'esso con la carta da gioco in luogo del ventre, con impressa una J), che funge da menestrello, buffone di corte e consigliere del Re di Cuori.

Differenze col romanzo[modifica | modifica wikitesto]

Contrariamente al romanzo, Alice "ritorna a casa" al termine di ogni avventura ed è sempre accompagnata da Benny Bunny, il nipotino del Coniglio Bianco (il goffo araldo della Regina di Cuori), che le ha aperto le porte del Paese delle Meraviglie. Ogni puntata di questa serie vede Alice vivere un suo fatto di vita quotidiana (lezioni scolastiche, discussioni e litigi con i familiari, specialmente la sorella Celia, ramanzine della madre per venir meno alle buone maniere ecc.), finché non si addormenta e si ritrova a dover affrontare nuove avventure nel Paese delle Meraviglie (che in un modo o nell'altro sono collegate alla situazione appena vissuta nella realtà). In sogno, il coniglietto Benny Bunny è parlante ed indossa una saloppette rossa regalatale dalla stessa Alice; essendo egli stesso un abitante del Paese delle Meraviglie, può far da guida alla bambina, che conoscerà di volta in volta gli abitanti di questo luogo di sogno.

Contrariamente al romanzo originale, la Regina di Cuori non è l'unica sovrana del regno, perché in questa serie compaiono anche la Regina di Picche, la Regina di Diamanti (meglio noti come quadri nel gioco delle carte francesi), ognuna con i soldati dotati di questo o quel seme nelle carte che fanno da ventre ed anche la regina Bianca (nota anche come Regina Paola) la cugina delle due sorelle Regina di Cuori e la Regina di Picche, con suo marito (il re Bianco o re Paolo) e sua sorella, la regina Nera, che rappresentano il regno degli Scacchi, ma la regina Paola ha come scopo nella vita quello di giocare a croquet ed ha costantemente la corona sugli occhi, causa di problemi di visibilità.

Al termine di ogni sogno Alice si risveglia e fa affermazioni che si collegano all'avventura appena sognata da lei, lasciando stupiti i presenti.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Tema di apertura originale
  • Yumemiru Wonderland (夢みるワンダーランド?) interpretata da Tarako
Tema di chiusura originale
  • Nazonazo yume no kuni (ナゾナゾ夢の国?) interpretata da Tarako
Tema di apertura e chiusura italiano

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano è stato effettuato presso la Merak Film sotto la direzione di Federico Danti e Augusto Di Bono.

Personaggio Voce giapponese Voce italiana
Alice TARAKO Debora Magnaghi
Coniglio Bianco Kenichi Ogata Pietro Ubaldi
Re di cuori Adolfo Fenoglio
Regina di cuori Noriko Uemura Tullia Piredda
Bruco Bleu Secondo De Giorgi
Benny Bunny Masako Nozawa Graziella Porta

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 Il coniglietto nel cappello
「アリスとベニー」 - arisu to beni
10 ottobre 1983
2 caduta nel buco del coniglio
「ラビットホール」 - rabittohoru
17 ottobre 1983
3 Il mare di lacrime
「涙の海のアリス」 - namida no umi no arisu
24 ottobre 1983
4 Correre in compagnia
「コーカス・レース」 - kokasu. resu
31 ottobre 1983
5 La casa del coniglio bianco
「でっかいアリス」 - dekkai arisu
7 novembre 1983
6 l'uovo sul muro
「ハンプティダンプティ」 - hanputeidanputei
14 novembre 1983
7 Il grande cucciolo
「大きな仔犬」 - ooki na koinu
21 novembre 1983
8 La foresta senza nomi
「名なしの森」 - mei nashino mori
28 novembre 1983
9 I corvi pirati
「カラスの海賊」 - karasu no kaizoku
5 dicembre 1983
10 I consigli del bruco blu
「キャタピラの忠告」 - kyatapira no chūkoku
12 dicembre 1983
11 Dov'è l'uovo della colomba?
「ノッポのアリス」 - noppo no arisu
19 dicembre 1983
12 Il maialino e il pepe
「びっくりベイビー」 - bikkuri beibi
26 dicembre 1983
13 Pinco Panco e Panco Pinco
「泣きむしまがい亀」 - naki mushimagai kame
- non trasmesso -
14 Il leone e l'unicorno
「ディーとダムの大決闘」 - dei to damu no dai kettō
9 gennaio 1984
15 La Festa della Regina di Cuori
「ライオンVSユニコーン」 - raion VS yunikon
16 gennaio 1984
16 Il gatto ghignante
「クイーンのクローケー大会」 - kuin no kuroke taikai
23 gennaio 1984
17 La liberazione delle ostriche
「チェシャキャット」 - chieshakyatto
30 gennaio 1984
18 La quadriglia delle aragoste
「カキたちの大脱走」 - kaki tachino daidassō
6 febbraio 1984
19 Un tè coi matti
「エビのカドリール」 - ebi no kadoriru
13 febbraio 1984
20 Viva il circo
「おかしなティーパーティ」 - okashina teipatei
20 febbraio 1984
21 Chi ha rubato le tortine?
「すてきなサーカスランド」 - sutekina sakasurando
27 febbraio 1984
22 Zuppa di tartaruga
「くいしんぼうジャック」 - kuishinbō jakku
5 marzo 1984
23 La regina è al verde
「さか立ち大行進」 - saka tachi daikōshin
12 marzo 1984
24 Benny Bunny è scomparso
「消えたベニー」 - kie ta beni
19 marzo 1984
25 Il segreto della foresta
「グリーンランドの秘密」 - gurinrando no himitsu
- non trasmesso -
26 Alice e gli specchi
「鏡のアリスと鏡」 - kagami no arisu to kagami
26 marzo 1984
27 La gita della Regina di Cuori 2 aprile 1984
28 Il timido anatroccolo 9 aprile 1984
29 Giornata di pulizie 16 aprile 1984
30 La pecora dei sogni 23 aprile 1984
31 I gemelli Dawson 30 aprile 1984
32 Il coniglio bianco se ne va 7 maggio 1984
33 Uno strano viaggio in treno 14 maggio 1984
34 Benny Bunny e gli avvitopi 21 maggio 1984
35 Alice e il tempo 28 maggio 1984
36 I canguri arrabbiati 4 giugno 1984
37 Viaggio nel pallone 11 giugno 1984
38 Il paese delle nuvole 18 giugno 1984
39 Humpty Dumpty è triste 25 giugno 1984
40 Il piccolo suonatore di flauto 2 luglio 1984
41 Alice e i mielefanti 9 luglio 1984
42 Little Bill si innamora 16 luglio 1984
43 La perla della sapienza 23 luglio 1984
44 Un coniglietto tuttofare 30 luglio 1984
45 La foto di gruppo 6 agosto 1984
46 Il filtro d'amore 13 agosto 1984
47 La fata della luce 20 agosto 1984
48 Le caramelle colorate 27 agosto 1984
49 Il non-compleanno 3 settembre 1984
50 La scimmietta Giurpi 10 settembre 1984
51 Il torneo cavalleresco 17 settembre 1984
52 La regina Alice 24 settembre 1984

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda su Alice nel paese delle meraviglie di Tana delle Sigle

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]