Alice Săvulescu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alice Săvulescu

Alice Săvulescu (Oltenița, 29 ottobre 1905Bucarest, 1º febbraio 1970) è stata una botanica rumena. Il suo cognome alla nascita era Aronescu.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alice Săvulescu nacque in una famiglia ebrea[1] il 29 ottobre 1905 a Oltenița[2]. Con il matrimonio Alice Arescu assunse il cognome Săvulescu.

Iniziò i suoi studi di biologia all'Università di Bucarest dove si laureò nel 1929. Lo stesso anno iniziò l'attività all'Institute of Tobacco and Fermentation dove lavorò per due anni[3] Nel 1931 si trasferì a New York per completare i suoi studi sotto la guida di Bernard Ogilvie Dodge[4]. Nel 1934 ricevette il dottorato di ricerca in microbiologia e fisipatologia alla Columbia University con una tesi riguardante i fungi che attaccano le rose. Dopo il conseguimento del dottorato, Alice Aronescu ritornò in Romania[5][6][7].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Aronescu iniziò a lavorare a capo del laboratorio dell'Istituto di Ricerca agronomica (Institutul de Cercetări Agronomice (ICAR)) sotto la direzione di Traian Săvulescu, patologo botanico[8]. Alice costituiva un'opportunità per l'istituto perché parlava fluentemente inglese ma era anche vulnerabile per essere di famiglia ebrea. Traian Săvulescu e Alice Aronescu si sposarono nel 1938 ma nel 1940 entrambi furono licenziati dalla loro attività di insegnamento a causa delle origini ebraiche di lei.

Reintegrati entrambi nel 1941 proseguirono il loro lavoro. Interesse principale degli studi di Alice Săvulescu furono le malattie che colpiscono i cereali, gli alberi da frutto, le patate, le loro correlazioni con i parassiti ospiti nonché l'uso dei fungicidi. In alcune sue opere successive valutò l'uso di isotopi radioattivi in agricoltura. Nel 1949 il marito lasciò l'ICAR e Alice gli successe nel ruolo di direttore[9].

Nel 1952 Alice Săvulescu diventò membro corrispondente dell'Accademia rumena[10]. Cinque anni dopo diventò vice direttore del Centro di Ricerca biologica (Centrul de Cercetări Biologice), nel 1959 fu nominata vice direttore del laboratorio di morfologia animale e l'anno successivo diventò direttore dell'Istituto di biologia Traian Săvulescu. Diventata membro effettivo dell'Accademia rumena nel 1963[11], fu promossa a direttore dell'Istituto di biologia nel 1964.

Durante la sua carriera, è stata autrice o co-autore di oltre 150 pubblicazioni scientifiche[12].

Nel 1970, al termine di un incontro con il capo di stato Nicolae Ceaușescu che l'aveva informata del trasferimento dell'Istituto al Dipartimento dell'Agricoltura, Alice Săvulescu fu colpita da un infarto[13].

Morì il 1º febbraio 1970 a Bucarest.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cristiana Oghina-Pavie - The National Pattern of Lysenkoism in Romania, pag. 76
  2. ^ Marcu, George (2009). "Dicţionarul personalităţilor feminine din România: Alice Săvulescu"
  3. ^ СЭВУЛЕСКУ Алиса, OOO Publishing House, 2009.
  4. ^ Marcu, Opera cit.
  5. ^ Cristiana Oghina-Pavie - The National Pattern of Lysenkoism in Romania, pag. 76
  6. ^ Avram Arina, Femei celebre din România. Mică enciclopedie 2
  7. ^ Karl Maramorosch, The Thorny Road to Success: A Memoir
  8. ^ Cristiana Oghina-Pavie- Opera cit. pag 76
  9. ^ Marcu, Opera cit.
  10. ^ Marcu, Opera cit.
  11. ^ "History". Institute of Biology. Bucharest, Romania. 23 November 2008. Archived from the original on 2 March 2017. Retrieved 2 April 2017
  12. ^ History". Institute of Biology. Bucharest, Romania. 23 November 2008. Archived from the original on 2 March 2017. Retrieved 2 April 2017
  13. ^ Marcu, Opera cit.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN313538523