Alice D'Amato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alice D'Amato
Nazionalità Italia Italia
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Specialità parallele asimmetriche
Società Brixia
Carriera
Squadre
2015-Brixia
2020-Fiamme Oro
Nazionale
2016-2018Italia Italia juniores
2019-Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Stoccarda 2019 Squadra
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Glasgow 2018 (jr.) Squadra
Bronzo Stettino 2019 Parallele
Olympic flag.svg Festival olimpico della gioventù europea
Argento Gyor 2017 Squadra
Italy looking like the flag.svg Campionati Italiani Assoluti
Argento Riccione 2018 Parallele
Bronzo Perugia 2017 Individuale
Bronzo Perugia 2017 Trave
Bronzo Meda 2019 Parallele
Bronzo Napoli 2021 Parallele
Transparent.png Giochi del Mediterraneo Juniores
Oro Guadalajara 2017 Squadra
Oro Guadalajara 2017 Corpo libero
Argento Guadalajara 2017 Individuale
Argento Guadalajara 2017 Trave
Transparent.png Serie A
Oro 2017 Squadra
Oro 2018 Squadra
Oro 2019 Squadra
Oro 2020 Squadra
Oro 2021 Squadra
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 luglio 2021

Alice D'Amato (Genova, 7 febbraio 2003) è una ginnasta italiana, vincitrice della medaglia di bronzo a squadre ai Campionati mondiali di Stoccarda 2019.

Nel 2019 ha vinto la medaglia di bronzo alle parallele asimmetriche ai Campionati Europei, prima italiana a riuscire in tale impresa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sorella gemella della ginnasta Asia D'Amato, inizia a praticare ginnastica artistica all'età di 7 anni, dopo aver praticato danza per un breve periodo, e dall'età di 12 anni si trasferisce a Brescia per allenarsi alla Brixia sotto la direzione di Enrico Casella, Marco Campodonico e Monica Bergamelli.

Carriera junior[modifica | modifica wikitesto]

2015: gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 partecipa alla serie C1 riservata alle allieve, e con il suo contributo e quello delle compagne di squadra Giorgia Villa, Asia D'Amato, Angela Andreoli, e Clara Beccalossi, la Brixia sale sul gradino più alto del podio[1].[2] Viene convocata a far parte del Trofeo Città di Jesolo con la squadra "young dreams", svolge un buon all-around con 49.600[3].

2016: categoria juniores, l'infortunio, campionati di categoria[modifica | modifica wikitesto]

A inizio 2016 subisce un brutto infortunio al ginocchio che la costringe a stare a riposo per parecchio tempo, ritorna solo a novembre con i campionati di categoria, dove vince un oro alle parallele con 13.900 e un al corpo libero con 14.400[4].

2017: Serie A, Gymnix, Trofeo Città di Jesolo, Giochi del Mediterraneo, EYOF Assoluti[modifica | modifica wikitesto]

Compete nella prima tappa di Serie A con la Brixia di Brescia, insieme alle compagne Asia D'Amato, Giorgia Villa e Martina Maggio, Alice compete su tre attrezzi contribuendo alla vittoria della squadra[5].
Viene convocata per partecipare all'International Gymnix a Montreal in Canada insieme alla sorella Asia, ad Elisa Iorio e a Giorgia Villa, la squadra italiana vince l'argento dietro agli Stati Uniti, Alice svolge un buon all-around piazzandosi settima, entra in finale alle parallele dove termina nuovamente in settima posizione[6][7][8].
Partecipa poi al Trofeo Città di Jesolo, la gara della squadra juniores non si è rivelata brillante culminando con l'infortunio della compagna Giorgia Villa, l'Italia termina comunque in seconda posizione dietro agli Stati Uniti, e il giorno successivo Alice si ferma al sesto posto nella finale di specialità alla trave[9].
Salta poi la seconda tappa di Serie A per partecipare ai Giochi del Mediterraneo juniores con Elisa Iorio e Martina Basile, l'Italia svolge una buonissima gara, l'Italia vince l'oro di squadra, la D'Amato è seconda nell'all-around e alla trave e vince un oro al corpo libero[10].

Si infortuna nuovamente, ed è costretta a saltare la terza tappa di Serie A[11], rientra poi per un incontro amichevole in preparazione agli EYOF, la squadra italiana che oltre ad Alice comprende Asia D'Amato, Elisa Iorio, Martina Basile e Matilde De Tullio, vince l'oro[12].

Viene scelta insieme alla gemella Asia e ad Elisa a partecipare agli EYOF, la squadra italiana vince l'argento, Alice svolge un buon all-around e si qualifica per la finale a parallele, che però non svolge, poiché il suo posto viene ceduto alla connazionale Elisa Iorio che vincerà poi l'oro dedicando la medaglia alla compagna di squadra[13].
Partecipa ai campionati italiani assoluti dove vince la medaglia di Bronzo nell'all-around dietro a Elisa Iorio e Asia D'Amato,si qualifica per le finali a parallele e trave, nel primo attrezzo commette però un errore, nel secondo attrezzo invece vince la medaglia di bronzo dietro a Sara Berardinelli e Martina Basile, (proprio alla trave svolge in uscita un triplo avvitamento, difficoltà F)[14].

Partecipa infine all'ultima tappa di Serie A contribuendo alla vittoria dello scudetto della Brixia di Brescia[14].

2018: Serie A, Gymnix, l'infortunio, Assoluti, Europei[modifica | modifica wikitesto]

A inizio 2018 Alice partecipa alla prima tappa di Serie A, portando alla vittoria la propria squadra insieme alla compagne Asia D'Amato, Elisa Iorio e Giorgia Villa[15].

Partecipa al Gymnix con le compagne di squadra della Brixia, svolge un buon all-around classificandosi settima; l'Italia vince la medaglia d'oro, ma, nonostante delle buone performance, è costretta a rinunciare alle finali del giorno successivo, poiché durante la finale all-around accusa un forte dolore alla caviglia[16].

Tornata in Italia si sottopone ai vari controlli che attestano una frattura al malleolo, costretta a tenere il gesso e poi ad una lunga fase di recupero, a maggio dichiara di aver ripreso ad allenare tutti gli elementi a parallele, ma non ancora l'esercizio completo.[17][18]

Rientra in campo per i campionati italiani assoluti di Riccione, dove non gareggia al corpo libero, porta uno Yurchenko con un solo avvitamento al volteggio, un esercizio ben eseguito alle parallele con 5.8 di D-Score e infine una trave semplificata. Si qualifica per la finale di specialità alle parallele, dove vince la medaglia d'argento con 14.050.[19]

Prende poi parte all'incontro internazionale a Pieve di Soligo competendo sempre su tre attrezzi, la squadra italiana vince l'oro, insieme a Giorgia Villa, Elisa Iorio, Camilla Campagnaro, Giulia Cotroneo e Alessia Federici.[20][21]

Viene convocata per i Campionati Europei di Glasgow insieme alla sorella Asia, Alessia Federici, Elisa Iorio e Giorgia Villa.

Svolge una buona gara gareggiando su tre attrezzi (volteggio, parallele, e corpo libero). Al volteggio esegue un avvitamento pulito e ben svolto. Alle parallele esegue un ottimo esercizio, ma cade nell'uscita in doppio avanti (riesce comunque ad ottenere 12.900), al corpo libero svolge un discreto esercizio che aiuta l'Italia a vincere la medaglia d'oro.[22]

Carriera senior[modifica | modifica wikitesto]

2019: Serie A, Trofeo di Jesolo, Campionati Europei e Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa alle varie tappe di serie A, con la Brixia, e alla competizione internazionale "Trofeo di Jesolo 2019". In queste competizioni dimostra di essersi ripresa completamente dagli infortuni che hanno limitato la sua carriera juniores.[23]

Viene convocata per partecipare ai Campionati Europei 2019 di Stettino e si qualifica per disputare la finale all around e la finale alle parallele asimmetriche. Si classifica 4º nel concorso generale (con un punteggio totale di 53.233: volteggio 14.233, parallele 14.200, corpo libero 12.500 e trave 12.300). Il giorno successivo disputa la finale alle parallele asimmetriche dove ottiene un punteggio di 14.400 che le permette di classificarsi al 3º posto alle spalle soltanto delle russe Anastasia Ilyankova e Angelina Melnikova.[24]

Partecipa ad un incontro amichevole pre-mondiale a Heerenveen in Olanda, con la sorella Asia, Giorgia Villa, Elisa Iorio, Desiree Carofiglio e Martina Maggio (quest'ultima gareggia però da individualista). La squadra italiana vince la medaglia d'oro e la D'Amato si ferma alla quarta posizione nella classifica all-around con 54,099 punti dietro alla compagna Giorgia Villa e alle olandesi Eythora Thorsdottir e Naomi Visser.[25]

Viene inoltre convocata per i Campionati del Mondo che si sarebbero tenuti ad inizio ottobre a Stoccarda.[26]

Nel frattempo partecipa ai Campionati Italiani Assoluti a Meda dove termina l'all-around in quarta posizione dietro alla sorella Asia, Desiree Carofiglio e Giorgia Villa; si qualifica inoltre per le finali di specialità a parallele e corpo libero. Durante le finali con 14.300 vince un bronzo alle parallele dietro a Giorgia Villa ed Elisa Iorio, al corpo libero arriva scarsa in atterraggio da una diagonale e,avvertendo un dolore al piede, decide di fermarsi in via precauzionale, visti gli imminenti campionati del mondo.[27]

Ai Mondiali di Stoccarda la D'Amato, in qualificazione, gareggia solo a volteggio e parallele, dove ottiene rispettivamente 14,500 e 14,133. L'Italia in generale commette qualche errore alla trave ma riesce comunque a staccare il pass olimpico per Tokyo 2020 ed a qualificarsi all'ottavo e ultimo posto per la finale a squadre, con 161.931 punti. Nella finale a squadre la D'Amato gareggia nuovamente a volteggio e parallele dove ottiene i punteggi di 14,533 e 14,133. La squadra italiana, che oltre a lei comprende Asia D'Amato, Giorgia Villa, Elisa Iorio, Desiree Carofiglio e Martina Maggio (riserva), riesce a vincere una storica medaglia di bronzo dietro agli Stati Uniti e alla Russia, con 164,796 punti. È la prima medaglia di squadra vinta dalla nazionale italiana dal 1950.[28]

Il 22 dicembre 2019 viene annunciato che Alice D'amato, insieme alle compagne di squadra vincitrici della medaglia di bronzo ai mondiali, sarebbe entrata a far parte del Gruppo sportivo delle Fiamme Oro.[29]

2020: Serie A, Assoluti[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa alla prima tappa di Serie A con la Brixia, dove compete a volteggio, parallele e corpo libero ed ottiene rispettivamente 14,500, 14,300 e 12,750.[30]

Durante la seconda tappa ad Ancona, il 22 febbraio, gareggia a volteggio e alle parallele (dove commette una caduta) ed ottiene rispettivamente 14,450 e 13,350, contribuendo così con le compagne Giorgia Villa, Elisa Iorio, Asia D'Amato, Martina Maggio e Veronica Mandriota, alla vittoria della Brixia.[31] In seguito, fino al 4 maggio è costretta a sospendere gli allenamenti a causa della pandemia di COVID-19.[32]

Il 17 ottobre, dopo più di 7 mesi di lontananza dal campo gara, partecipa alla terza tappa di Serie A, durante la quale gareggia a volteggio e parallele asimmetriche, aiutando la squadra a vincere la tappa.[33]

Il weekend del 7 e 8 novembre prende parte ai Campionati italiani assoluti; durante la finale all around esegue due buoni esercizi a volteggio e parallele, ma commette due cadute alla trave che le impediscono di raggiungere il podio. Il giorno seguente partecipa alle finali di specialità alle parallele e al corpo libero, concludendole rispettivamente al quarto e ottavo posto.[34]

Il 21 e 22 novembre partecipa con la Brixia alla Final Six, ultima tappa di Serie A: durante le due giornate gareggia a volteggio e parallele, aiutando la squadra a vincere il suo diciottesimo Campionato.[35]

2021:Serie A, Europei, Assoluti, Olimpiadi e Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 marzo partecipa con la Brixia alla prima tappa di Serie A, ad Ancona. Gareggia al volteggio (14,800), alle parallele (14,750) e alla trave (13,300), contribuendo alla vittoria della squadra. La Brixia non prende parte alla seconda tappa di Serie A svoltasi il 28 marzo a causa di contagi da Covid-19. Il 10 aprile partecipa invece alla terza tappa, gareggiando su tutti gli attrezzi: guadagna 14.550 al volteggio e 12.600 alla trave, ma cade una volta al corpo libero (11.800) e due volte alle parallele (12.650). La Brixia sale comunque sul gradino più alto del podio.[36]

Viene convocata per partecipare ai Campionati europei a Basilea, dal 21 al 25 aprile. Nella giornata di qualificazioni gareggia su tutti e quattro gli attrezzi ma non si qualifica per la finale all around a causa della regola dei passaporti (due ginnaste della stessa nazione, Martina Maggio e Vanessa Ferrari, avevano ottenuto punteggi superiori al suo). Si qualifica però per la finale alle parallele, in ottava posizione,[37] cui partecipa il 24 aprile terminando al quinto posto.[38]

Il 15 maggio partecipa alla semifinale della Final Six, gareggiando a volteggio e parallele, dove ottiene rispettivamente 14,800 e 15,100.[39] Il giorno successivo partecipa alla finale gareggiando sui medesimi attrezzi, e ottenendo su entrambi 14,750. La Brixia vince il suo 19º scudetto.[40]

Il 5 luglio 2021 viene scelta dal direttore tecnico Enrico Casella per partecipare ai Giochi olimpici di Tokyo 2020.[41]

Il 10 luglio partecipa ai Campionati italiani assoluti a Napoli gareggiando a volteggio, parallele e trave.[42]

Il 25 luglio prende parte alla fase di Qualificazioni alle Olimpiadi di Tokyo, gareggiando su tutti gli attrezzi. Ottiene 14.333 al volteggio, 14.233 alle parallele, 12.600 alla trave e 13.033 al corpo libero aiutando la Nazionale italiana ad accedere alla finale a squadre col settimo punteggio; individualmente si qualifica per la finale all around col quindicesimo punteggio.[43]

Durante la finale a squadre compete su tutti e quattro gli attrezzi ottenendo 13.100 al corpo libero, 14.166 al volteggio 14.166 alle parallele e 13.133 alla trave. Con un totale di 163.638 la squadra raggiunge il quarto posto complessivo a pochi decimi dalla terza classificata. È il miglior risultato per l'artistica femminile italiana alle Olimpiadi dopo l'argento ad Amsterdam nel 1928.

Il 29 luglio compete nella finale all around ottenendo 11.633 alla trave, 12.966 al corpo libero, 14.300 al volteggio e 13.000 alle parallele concludendo in 20ª posizione.

Il 10 ottobre viene annunciato che parteciperà ai Campionati mondiali di Kytakiushu in Giappone, insieme ad Asia D'Amato, Desiree Carofiglio e Elisa Iorio.[44]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Junior[modifica | modifica wikitesto]

Anno Competizione Squadra Individuale Volteggio Parallele Trave Corpo libero
2015 Trofeo Città di Jesolo 24
2017 1 tappa di Serie A Oro
International Gymnix Argento 7 7
Trofeo Città di Jesolo Argento 20 6
Giochi del Mediterraneo juniores Oro Argento Argento Oro
Incontro internazionale amichevole Oro 4
Festival Olimpico della gioventù europea Argento
Assoluti Bronzo 7 Bronzo 8
4 tappa di Serie A Oro
2018 1 tappa di Serie A Oro
International Gymnix Oro 7
Assoluti Argento
Pieve di Soligo (amichevole) Oro
Campionati europei Oro

Senior[modifica | modifica wikitesto]

Anno Competizione Squadra Individuale Volteggio Parallele Trave Corpo libero
2019 1 tappa di Serie A Oro
Trofeo Città di Jesolo Bronzo 5 5
2 tappa di Serie A Oro
Campionati europei 4 Bronzo
3 tappa di Serie A Oro
Heerenveen (amichevole) Oro 4
Assoluti 4 Bronzo 8
Campionati del mondo Bronzo
2020 1 tappa di Serie A Oro
2 tappa di Serie A Oro
3 tappa di Serie A Oro
Assoluti 5 4 8
Final Six di Serie A Oro
2021 1 tappa di Serie A Oro
3 tappa di Serie A Oro
Campionati europei 5
Final Six di Serie A Oro
FIT-Challenge 2021 Bronzo 7 6
Assoluti Bronzo
Olimpiadi di Tokyo 2020 4 20
Campionati del mondo 8
Swiss Cup Bronzo
2022 1 tappa di Serie A Oro

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Ad aprile 2020 partecipa ad uno spot pubblicitario per la Tampax insieme alle compagne Asia D'Amato, Giorgia Villa, Elisa Iorio e Martina Maggio.[45]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ginnastica, Serie C – Dominio della Brixia: scudetto per Villa & Co. L’Italia del futuro parte da Jesolo, in OA Sport. URL consultato il 14 giugno 2018.
  2. ^ Ginnastica, Serie C – Le azzurrine dell’Italia del futuro non deludono: le migliori, sognando Tokyo 2020, su Your Site NAME Goes HERE. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  3. ^ (EN) 2015 City of Jesolo Trophy, in The Gymternet, 24 marzo 2015. URL consultato il 14 giugno 2018.
  4. ^ Ginnastica, Campionati Italiani di Categoria – Finali di Specialità: tripletta di Arianna Rocca, ottime D’Amato e Giorgia Villa, in OA Sport. URL consultato il 14 giugno 2018.
  5. ^ (EN) 2017 1st Italian Serie A, in The Gymternet, 24 febbraio 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  6. ^ (EN) Italian Juniors Outstanding in Montreal, in The Gymternet, 15 marzo 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  7. ^ (EN) Gymnix Junior Event Finals Photo Gallery, in The Gymternet, 17 marzo 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  8. ^ (EN) 2017 International Gymnix Results, in The Gymternet, 11 marzo 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  9. ^ (EN) The Jesolo Junior Live Blog, in The Gymternet, 1º aprile 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  10. ^ (EN) 2017 Mediterranean Junior Championships Results, in The Gymternet, 9 aprile 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  11. ^ Ginnastica artistica, per Alice D’Amato un altro infortunio al ginocchio, in SportFace, 2 maggio 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  12. ^ (EN) 2017 German Junior Friendly, in The Gymternet, 8 luglio 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  13. ^ (EN) 2017 European Youth Olympic Festival Results, in The Gymternet, 27 luglio 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  14. ^ a b (EN) 2017 Italian Championships Results, in The Gymternet, 3 settembre 2017. URL consultato il 14 giugno 2018.
  15. ^ (EN) 2018 1st Italian Serie A Results, in The Gymternet, 5 marzo 2018. URL consultato il 14 giugno 2018.
  16. ^ (EN) 2018 International Gymnix, in The Gymternet, 3 marzo 2018. URL consultato il 14 giugno 2018.
  17. ^ Ginnastica artistica: un mese di stop per Alice D’Amato, in SportFace, 13 marzo 2018. URL consultato il 14 giugno 2018.
  18. ^ Deianira Rinaldi, Un altro stop per Alice D'Amato...., su www.ginnasticando.it. URL consultato il 14 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2018).
  19. ^ (EN) 2018 Italian Championships Results, su The Gymternet, 10 luglio 2018. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  20. ^ (EN) In Preparation for Euros: The Friendly Meets, su The Gymternet, 31 luglio 2018. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  21. ^ (EN) 2018 Pieve di Soligo Friendly Results, su The Gymternet, 17 luglio 2018. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  22. ^ Ginnastica, Europei 2018: l’Italia juniores vuole l’oro! Le Fate cercano la magia, Villa e compagne sfidano Russia e Francia, su Your Site NAME Goes HERE. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  23. ^ (EN) 2019 1st Italian Serie A, su The Gymternet, 21 gennaio 2019. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  24. ^ (EN) 2019 European Championships Results, su The Gymternet, 20 aprile 2019. URL consultato il 1º marzo 2020.
  25. ^ (EN) 2019 Heerenveen Friendly Results, su The Gymternet, 31 agosto 2019. URL consultato il 1º marzo 2020.
  26. ^ MONDIALI DI STOCCARDA: tutte le suddivisioni, da domani si inizia, su Ginnastica Artistica Italiana. URL consultato il 1º marzo 2020.
  27. ^ (EN) 2019 Italian Championships Results, su The Gymternet, 17 settembre 2019. URL consultato il 1º marzo 2020.
  28. ^ (EN) 2019 World Championships Results, su The Gymternet, 17 ottobre 2019. URL consultato il 1º marzo 2020.
  29. ^ Ginnastica artistica, le Fate entrano nelle Fiamme Oro: l’Italia bronzo ai Mondiali ottiene l’ingresso in Polizia di Stato, su Your Site NAME Goes HERE. URL consultato il 1º marzo 2020.
  30. ^ LIVE Ginnastica artistica, Serie A in DIRETTA: trionfo della Brixia, che magie di Giorgia Villa e delle Fate!, su Your Site NAME Goes HERE. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  31. ^ (EN) 2020 2nd Italian Serie A Results, su The Gymternet, 29 febbraio 2020. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  32. ^ https://www.federginnastica.it/images/documenti/2020/COVID-19/I_NOMI_DEGLI_ATLETI_E_DEI_TECNICI1-aggornato2.pdf (PDF), su federginnastica.it.
  33. ^ oasport.it, https://www.oasport.it/2020/10/ginnastica-artistica-serie-a1-la-brixia-domina-a-napoli-fate-meravigliose-villa-damato-maggio-strepitose-al-rientro2/.
  34. ^ oasport.it, https://www.oasport.it/2020/11/ginnastica-artistica-campionati-italiani-2020-giorgia-villa-imbattibile-alle-parallele-quarto-titolo-di-fila-maggio-e-damato-si-arrendono-2/.
  35. ^ oasport.it, https://www.oasport.it/2020/11/ginnastica-artistica-brixia-brescia-campionessa-ditalia-fate-dincanto-18-scudetto-per-villa-damato-maggio-andreoli/.
  36. ^ https://www.oasport.it/2021/04/ginnastica-serie-a-la-brixia-domina-a-napoli-vanessa-ferrari-all-around-da-brividi-villa-da-sballo-maggio-ok/
  37. ^ oasport.it, https://www.oasport.it/2021/04/video-alice-damato-agguanta-la-finale-alle-parallele-lazzurra-ci-riprova-agli-europei-nel-2019-fu-di-bronzo/.
  38. ^ oasport.it, https://www.oasport.it/2021/04/ginnastica-europei-2021-giorgia-villa-a-un-decimo-dal-bronzo-alle-parallele-alice-damato-quinta-vince-melnikova/.
  39. ^ https://www.oasport.it/2021/05/ginnastica-artistica-serie-a-fate-scintillanti-damato-villa-maggio-e-andreoli-trascinano-la-brixia-in-final-scudetto/?refresh_ce
  40. ^ https://www.oasport.it/2021/05/live-ginnastica-artistica-finale-scudetto-in-diretta-brixia-in-trionfo-fate-stupende-squilli-di-villa-e-damato/?refresh_ce
  41. ^ Scelte le ginnaste e i ginnasti che rappresenteranno l'Italia Team ai Giochi, su www.coni.it. URL consultato il 5 luglio 2021.
  42. ^ https://www.oasport.it/2021/07/live-ginnastica-campionati-italiani-in-diretta-battaglia-rovente-tra-le-fate-attesa-per-lodadio-azzurri-verso-le-olimpiadi/
  43. ^ https://olympics.com/tokyo-2020/olympic-games/resOG2020-/pdf/OG2020-/GAR/OG2020-_GAR_C73B_GARW------------------QUAL--------.pdf
  44. ^ https://www.ilfaroonline.it/2021/10/11/ginnastica-artistica-litalia-ai-mondiali-con-le-fate-olimpiche/441562/
  45. ^ https://www.federginnastica.it/news/25512-tampax-sponsor-della-nazionale-gaf-lancia-la-campagna-decidoio-con-le-fate-azzurre.html, su federginnastica.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]