Ali Carter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ali Carter
Ali Carter PHC 2015-1.jpg
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Biliardo Cue sports pictogram.svg
Specialità Snooker
Carriera
Carriera professionistica
Stagioni 1996-1997, 1998-
Soprannome The Captain, Carter UPM (Unstoppable Potting Machine)
Ranking 24° (21 marzo 2021)
Miglior Ranking (Settembre-Ottobre 2010)
Risultati nei tornei della Tripla Corona
UK Championship SF (2008, 2012)
Masters F (2020)
Campionato mondiale F (2008, 2012)
Titoli Ranking 4
Titoli Non-Ranking 3
Century break 335
Miglior break 147 (3)
Maggior vincita £125000
Campionato mondiale 2008
Campionato mondiale 2012
Statistiche aggiornate al 21 agosto 2021

Allister Carter meglio noto come Ali (Colchester, 25 luglio 1979) è un giocatore di snooker inglese.[1][2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 gli fu diagnosticata la malattia di Crohn.

Ha un figlio di nome Max nato nel 2009, quando ancora Carter era con la partner Sarah. Successivamente si è sposato con Stella English, con cui ha avuto una figlia, Olivia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ali Carter diventa un professionista nel 1996 all'età di 17 anni. Si fa notare vincendo nel 1999 raggiungendo le semifinali al Grand Prix.[3] A sorpresa l'inglese raggiunge la finale del Mondiale 2008 perdendo contro il connazionale Ronnie O'Sullivan che diventerà negli anni futuri il suo più grande nemico.[4] Nel 2009 Carter vince il Welsh Open, suo primo titolo Ranking in carriera.[5] Nel 2012 arriva nuovamente in finale al Campionato del Mondo e a batterlo è ancora O'Sullivan per 18-11.[6] Il 1º luglio 2013 è stato annunciato che a Carter viene diagnosticato un cancro ai testicoli.[7] Ha subito un intervento chirurgico il giorno dopo e gli è stato consigliato di riposare per un mese.[8] Il 19 luglio 2013, ha annunciato sulla sua pagina Twitter di aver ricevuto il via libera di riprendere la sua carriera allo Shanghai Masters a settembre.[9]

Ha dichiarato nell'aprile 2014 che avrebbe scelto di prendersi da sei mesi a un anno di distanza dallo snooker, ma ciò non era stato possibile a causa della sua necessità di riconquistare il suo posto nei primi 16 del mondo.[10] Un mese dopo la World Snooker annunciò che a Carter era diagnosticato un cancro ai polmoni e che avrebbe preso una pausa dallo sport per effettuare delle sessioni di chemioterapia intensiva. Nell'agosto 2014 ha completato con successo il trattamento per questo tumore secondario (recidiva metastatica del carcinoma del testicolo), compreso un intervento chirurgico. Torna poco dopo nel Tour vincendo la General Cup ai danni di Shaun Murphy.[11][12] Ad inizio 2020 partecipa al Masters grazie al forfait di O'Sullivan e arriva fino in finale perdendo per 10-8 contro Stuart Bingham.[13]

Ranking[14][modifica | modifica wikitesto]

Stagione Ranking iniziale Ranking finale
1996-1997 Non classificato 286
1998-1999 187 142
1999-2000 142 92
2000-2001 92 61
2001-2002 61 31
2002-2003 31 17
2003-2004 17 19
2004-2005 19 19
2005-2006 19 15
2006-2007 15 14
2007-2008 14 7
2008-2009 7 5
2009-2010 5 4
2010-2011 4 6
2011-2012 6 17
2012-2013 17 16
2013-2014 16 14
2014-2015 13 29
2015-2016 29 32
2016-2017 32 12
2017-2018 12 11
2018-2019 11 17
2019-2020 17 19
2020-2021 19

Century Breaks: 335[modifica | modifica wikitesto]

Maximum break: 3[modifica | modifica wikitesto]

[15]

Anno Competizione Avversario Note
1 2008 Inghilterra Campionato mondiale Inghilterra Peter Ebdon [16]
2 2016 Germania German Masters Cina Wang Yuchen [17][18]
3 2021 Regno Unito British Open Inghilterra Elliot Slessor [19]

Tornei vinti[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking: 4[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Non-Ranking: 3[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Galles Welsh Open 2009 Irlanda del Nord Joe Swail [5]
Cina Shanghai Masters 2010 Scozia Jamie Burnett [20]
Germania German Masters 2013 Hong Kong Marco Fu [21]
Cina World Open 2016 Inghilterra Joe Perry [22]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra Benson & Hedges Championship 1999 Inghilterra Simon Bedford [23]
Cina Huangshan Cup 2008 Hong Kong Marco Fu [24]
Hong Kong General Cup 2014 Inghilterra Shaun Murphy [25]
  • European Tour: 1 (Paul Hunter Classic 2015)

Finali perse[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking: 6[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Non-Ranking: 4[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra Campionato mondiale 2008 - 2012 Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Inghilterra Ronnie O'Sullivan [4][6]
Galles Welsh Open 2010 Scozia John Higgins [26]
Germania German Masters 2017 Inghilterra Anthony Hamilton [27]
Inghilterra World Grand Prix 2019 Inghilterra Judd Trump [28]
Inghilterra WST Pro Series[29] 2021 Galles Mark Williams [30]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra The Masters 2020 Inghilterra Stuart Bingham [13]
Galles Qualificazioni al Masters 2005 Inghilterra Stuart Bingham [31]
Cina Wuxi Classic 2011 Inghilterra Mark Selby [32]
Inghilterra Championship League 2013 Inghilterra Martin Gould [33]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ali Carter, su World Snooker. URL consultato il 15 settembre 2019.
  2. ^ (EN) CueTracker - Career Total Statistics For Ali Carter - Professional Results - Snooker Results & Statistics, su cuetracker.net. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  3. ^ (EN) WWW Snooker: Grand Prix 1999, su www.snooker.org. URL consultato il 15 settembre 2019.
  4. ^ a b (EN) O'Sullivan wins third world title, 5 maggio 2008. URL consultato il 15 settembre 2019.
  5. ^ a b (EN) Carter storms to Welsh Open title, 22 febbraio 2009. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  6. ^ a b (EN) World Snooker final 2012: Ronnie O'Sullivan wins fourth title, 7 maggio 2012. URL consultato il 15 settembre 2019.
  7. ^ (EN) World Snooker | News | News | Carter Diagnosed With Cancer, su web.archive.org, 7 luglio 2013. URL consultato il 30 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2013).
  8. ^ (EN) Ali Carter: Snooker star 'to take it easy' after cancer operation, in BBC Sport, 2 luglio 2013. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  9. ^ (EN) Press Association, Ali Carter given the all-clear from testicular cancer, in The Guardian, 19 luglio 2013. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  10. ^ (EN) World Snooker Championship 2014: Ali Carter on his cancer vow, in BBC Sport, 24 aprile 2014. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  11. ^ (EN) World Snooker | News | News | General Cup - Carter v Murphy In Final, su web.archive.org, 18 ottobre 2014. URL consultato il 30 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2014).
  12. ^ (EN) Ali Carter to make October return after cancer treatment, in BBC Sport, 20 agosto 2014. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  13. ^ a b (EN) Bingham Claims Maiden Masters Title, su World Snooker, 19 gennaio 2020. URL consultato il 20 gennaio 2020.
  14. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ranking History For Ali Carter - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  15. ^ (EN) Official 147s, su World Snooker. URL consultato il 15 settembre 2019.
  16. ^ (EN) Clive Everton at The Crucible, Snooker: Carter's 'pure adrenaline rush' takes him to a maximum, in The Guardian, 30 aprile 2008. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  17. ^ Le qualificazioni per il German Masters 2017 si sono disputate nel 2016.
  18. ^ (EN) Quickfire Maximums For Carter And Muir - World Snooker, su web.archive.org, 12 dicembre 2016. URL consultato il 30 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2016).
  19. ^ (EN) Captain Fires In Leicester Maximum, su World Snooker, 20 agosto 2021. URL consultato il 20 agosto 2021.
  20. ^ (EN) Carter triumphs in Shanghai final, 12 settembre 2010. URL consultato il 15 settembre 2019.
  21. ^ (EN) Ali Carter won the German Masters after beating Marco Fu in Berlin, su Sky Sports. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  22. ^ (EN) Carter Captures World Open Crown, su World Snooker, 31 luglio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  23. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1999 Benson And Hedges Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  24. ^ (EN) Carter seals Huangshan Cup title, 18 maggio 2008. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  25. ^ (EN) Ali Carter wins General Cup on return from cancer, in BBC Sport, 18 ottobre 2014. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  26. ^ (EN) Smooth Higgins claims Welsh Open, 31 gennaio 2010. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  27. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2017 German Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  28. ^ (EN) Trump Champion In Cheltenham, su World Snooker, 10 febbraio 2019. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  29. ^ Secondo classificato nel girone finale.
  30. ^ (EN) Perfect Williams Ends Title Drought, su World Snooker, 21 marzo 2021. URL consultato il 21 marzo 2021.
  31. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2005 Masters Qualifying Event - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  32. ^ (EN) World Snooker | News | News | Selby Hopes To Emulate Hunter, su web.archive.org, 17 dicembre 2010. URL consultato il 30 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2010).
  33. ^ (EN) World Snooker | News | News | Gould Wins Championship League, su web.archive.org, 27 marzo 2013. URL consultato il 30 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]