Algorand (criptovaluta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Algorand
software
Logo
Logo
GenereMoneta elettronica (non in lista)
SviluppatoreSilvio Micali (creatore)
Data prima versione2017
Ultima versione3.11.2 (22 ottobre 2022)
Sistema operativo
LinguaggioGo
LicenzaLicenza MIT
(licenza libera)
Sito webwww.algorand.com/

Algorand è una criptovaluta basata su blockchain che mira ad essere sicura, scalabile e decentralizzata[1][2]. La piattaforma Algorand supporta funzionalità per gli smart contract[3] e il suo algoritmo di consenso è basato sulla proof-of-stake e sul protocollo definito byzantine agreement. La criptovaluta di Algorand è chiamata ALGO.

Storia e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Creato nel 2017 da Silvio Micali, professore del MIT di Boston[4][5]. La rete di prova Algorand è stata lanciata nell'aprile 2019,[6] la versione operativa nel giugno 2019.[7]

Casi d'uso[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2020 Tether e USD Coin (USDC) sono state lanciate sulla rete Algorand.[8][9]

Nel marzo 2020 è stato annunciato che le Isole Marshall produrranno la loro moneta digitale, chiamata Sovereign, utilizzando come base la blockchain Algorand.[10] A settembre 2021 anche El Salvador ha annunciato di essere al lavoro per realizzare una propria moneta digitale su rete Algorand.[11]

Nel marzo 2021 la Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) ha caricato oltre 4 milioni di non-fungible token sulla blockchain Algorand, rappresentanti il copyright dei lavori prodotti dai membri SIAE.[12][13]

Il 2021 segna un anno di crescita per tutto l 'ecosistema di Algorand, nascono e si affermando diversi protocolli nel mondo della finanza decentralizzata (DeFi) tra cui Folks Finance, Algofi, Yieldly, VenueOne e xBacked.

Nel Maggio del 2022 diventa sponsor ufficiale e partner tecnico della FIFA, per sviluppare la loro strategia di gestione dei loro asset digitali e portare eventualmente sul mercato soluzioni basate su blockchain.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cristian Lepore, Michela Ceria, Andrea Visconti, Udai Pratap Rao, Kaushal Arvindbhai Shah e Luca Zanolini, A Survey on Blockchain Consensus with a Performance Comparison of PoW, PoS and Pure PoS, in Mathematics, vol. 8, n. 10, 14 ottobre 2020, p. 1782, DOI:10.3390/math8101782.
  2. ^ Blockchain ancora imperfette, la risposta di algorand, su fortuneita.com.
  3. ^ Massimo Bartoletti, A formal model of Algorand smart contracts (PDF), in Financial Cryptography and Data Security 2021, 2020, arXiv:2009.12140.
  4. ^ (EN) Helen Zhao, Bitcoin and blockchain consume an exorbitant amount of energy. These engineers are trying to change that, su CNBC, 23 febbraio 2018. URL consultato il 3 aprile 2021.
  5. ^ (EN) MIT professor debuts high-speed blockchain payments platform Algorand, su VentureBeat, 15 febbraio 2018. URL consultato il 3 aprile 2021.
  6. ^ Algo VC Fund Raises $200M to Fast-Track Its Own Cryptocurrency, su bizjournals.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  7. ^ (EN) Bahrain's Shariah Review Bureau Certifies Blockchain Firm Algorand As Shariah Compliant, su Crowdfund Insider, 23 ottobre 2019. URL consultato il 3 aprile 2021.
  8. ^ (EN) Michael del Castillo, Visa Partners With Ethereum Digital-Dollar Startup That Raised $271 Million, su Forbes. URL consultato il 3 aprile 2021.
  9. ^ (EN) Crypto Confidential, Stimulus Checks From A Crypto Exchange; Bitcoin Rebound, su Forbes. URL consultato il 3 aprile 2021.
  10. ^ (EN) Unlocking the potential of blockchain technology, su MIT News | Massachusetts Institute of Technology. URL consultato il 20 giugno 2021.
  11. ^ Coinsider.it, El Salvador svilupperà la blockchain di governo su Algorand, su Coinsider.it, 1º settembre 2021. URL consultato il 22 novembre 2021.
  12. ^ Il diritto d'autore diventa asset digitale su blockchain, su Il Sole 24 ORE. URL consultato il 3 aprile 2021.
  13. ^ «Sugli NFT serve un quadro giuridico internazionale», su Valori, 25 maggio 2021. URL consultato il 21 giugno 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]