Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha (1874-1899)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Principe Alfredo
Erbprinz-alfred-von-sachsen-coburg-gotha.jpg
Il principe Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha nel 1893
Principe Ereditario di Sassonia-Coburgo e Gotha
Nome completo Alfred Alexander William Ernest Albert
Nascita Buckingham Palace, Londra, 15 ottobre 1874
Morte Sanatorium Martinnsbrunn, Merano, Austria-Ungheria, 6 febbraio 1899
Luogo di sepoltura Friedhof am Glockenberg, Coburgo, impero tedesco
Padre Alfredo, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha
Madre granduchessa Marija Aleksandrovna di Russia

Alfredo, principe Ereditario di Sassonia-Coburgo e Gotha (Alfred Alexander William Ernest Albert; Londra, 15 ottobre 1874Merano, 6 febbraio 1899), era l'unico figlio maschio ed erede apparente di Alfredo, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha. Morì all'età di 24 anni in circostanze ancora non completamente chiare.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Il principe Alfredo di Edimburgo nacque il 15 ottobre 1874 a Buckingham Palace a Londra. Suo padre era il principe Alfredo, il secondo dei figli maschi della regina Vittoria e del principe Alberto. Sua madre, la granduchessa Marija Aleksandrovna di Russia, era una figlia dello zar Alessandro II di Russia e della principessa Maria d'Assia e del Reno.

Archibald Campbell Tait, arcivescovo di Canterbury, battezzò il principe nella Lower Bow Room di Buckingham Palace il 23 novembre 1874. I suoi padrini furono la regina, l'imperatore di Russia (il cui figlio, lo zarevic Alessandro stava per delega), l'imperatore tedesco (il cui zio paterno di Alfredo, il principe Arturo, duca di Connaught e Strathearn stava per delega), la principessa ereditaria tedesca (zia paterna di Alfredo, rappresentata dalla sorella, la principessa Cristiano di Schleswig-Holstein), il duca di Sassonia-Coburgo e Gotha (suo prozio paterno, rappresentato dal principe Cristiano di Schleswig-Holstein), ed il principe di Galles (suo zio paterno).[1]

Principe ereditario di Sassonia-Coburgo e Gotha[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1893, il suo prozio Ernesto II di Sassonia-Coburgo-Gotha, fratello maggiore del nonno paterno, morì senza eredi. Essendo inammissibile in base alla legge della casata di Sassonia-Coburgo-Gotha succedere ad un ducato a causa del suo status di erede apparente di un trono esistente,[2] il principe di Galles aveva in precedenza rinunciato alla sua pretesa al trono ducale. Quindi, la successione spettò al padre di Alfredo, che all'epoca era duca di Edimburgo. Alfredo diventò quindi il principe ereditario di Sassonia-Coburgo e Gotha.

Il principe Alfredo visse a Clarence House i primi anni della sua vita, con le sorelle e i genitori; dopo l'ascesa al trono ducale di Sassonia-Coburgo e Gotha di suo padre, si trasferì al castello di Rosenau, nei pressi di Coburgo.

Fidanzamento fallito[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 gennaio 1895, la Court Circular del Regno Unito pubblicò quanto segue: “Siamo informati che un matrimonio è stato organizzato tra sua altezza reale il principe Alfredo di Sassonia-Coburgo e Gotha, unico figlio maschio delle loro altezze il duca e la duchessa di Sassonia-Coburgo e Gotha e nipote di sua maestà, e sua altezza reale la duchessa Elsa Matilde Maria, la maggiore delle due figlie gemelle del defunto duca Guglielmo Eugenio di Württemberg nate dal suo matrimonio con la granduchessa Vera Konstantinovna di Russia.” Il matrimonio non avvenne.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Foto di gruppo del principe ereditario Alfred di Sassonia-Coburgo e Gotha che festeggia la sua maggiore età.

Le circostanze esatte della morte di Alfredo non sono note, and varying accounts have been published. Le memorie di sua sorella Maria dicono semplicemente che la sua salute "è indebolita", e altri scrittori hanno detto che aveva la "tubercolosi".[3]Template:Rp The Times pubblicò un resoconto che affermava che era morto per un tumore,[3]Template:Rp mentre The Complete Peerage dà la ragione generalmente accettata che egli "si sparò".[4] Vari autori hanno speculato sulle ragioni per le quali potrebbe essersi suicidato e un autore, Frank Bush, affermò di essere un discendente di un matrimonio segreto tra Alfredo e Mabel Fitzgerald, nipote del Iv duca di Leinster, e affermò che l'attrito tra Alfredo e la sua famiglia sul "matrimonio segreto" era la causa del suicidio.[3] Nonostante la mancanza di prove documentali e la mancanza di riferimenti contemporanei, altri autori hanno ripetuto l'affermazione di Bush secondo cui Alfredo e Mabel si sarebbero sposati, incluso John Van der Kiste e Bee Jordaan in Dearest Affie, e l'affermazione è ripetuta come fatto nella storia familiare ufficiale (Das Haus von Sachsen-Coburg und Gotha).[2]

Secondo la teoria, Alfred si sparò con un revolver mentre il resto della famiglia era riunito per la celebrazione dell'anniversario. Sopravvisse e fu assistito nel castello di Friedenstein a Gotha (Turingia) per tre giorni prima di essere inviato al sanatorio di Martinnsbrunn a Gratsch nei pressi di Merano nella contea del Tirolo (Austria-Ungheria, attualmente Italia). Alfredo morì lì alle 16:15 del pomeriggio del 6 febbraio 1899, all'età di 24 anni.[2] Fu sepolto nel mausoleo ducale di Friedhof am Glockenberg a Coburgo in Baviera.[5]Template:Rp

Più tardi nel 1899 lo zio di Alfredo, il duca di Connaught e suo figlio, il principe Arturo di Connaught rinunciarono ai loro diritti di successione al ducato di Sassonia-Coburgo e Gotha. Di conseguenza, suo cugino, il principe Carlo Edoardo, duca di Albany, diventò erede presunto.

Antenati[modifica | modifica wikitesto]

Alfredo, principe ereditario di Sassonia-Coburgo-Gotha Padre:
Alfredo, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha
Nonno paterno:
principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha
Bisnonno paterno:
Ernesto I, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha
Trisnonno paterno:
Francesco Federico, duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Trisnonna paterna:
Augusta di Reuss-Ebersdorf
Bisnonna paterna:
Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonno paterno:
Augusto di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonna paterna:
Luisa Carlotta di Meclemburgo-Schwerin
Nonna paterna:
Vittoria del Regno Unito
Bisnonno paterno:
principe Edoardo Augusto, duca di Kent
Trisnonno paterno:
Giorgio III del Regno Unito
Trisnonna paterna:
Carlotta di Meclemburgo-Strelitz
Bisnonna paterna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Trisnonno paterno:
Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Trisnonna paterna:
Augusta di Reuss-Ebersdorf
Madre:
Marija Aleksandrovna Romanova
Nonno materno:
Alessandro II di Russia
Bisnonno materno:
Nicola I di Russia
Trisnonno materno:
Paolo I di Russia
Trisnonna materna:
Sofia Dorotea di Württemberg
Bisnonna materna:
Carlotta di Prussia
Trisnonno materno:
Federico Guglielmo III di Prussia
Trisnonna materna:
Luisa di Meclemburgo-Strelitz
Nonna materna:
principessa Maria d'Assia-Darmstadt
Bisnonno materno:
Luigi II d'Assia
Trisnonno materno:
Luigi I d'Assia
Trisnonna materna:
Luisa d'Assia-Darmstadt
Bisnonna materna:
Guglielmina di Baden
Trisnonno materno:
Carlo Luigi di Baden
Trisnonna materna:
Amalia d'Assia-Darmstadt

Titles, styles, honours and arms[modifica | modifica wikitesto]

Titles[modifica | modifica wikitesto]

  • 15 October 1874 – 23 August 1893: His Royal Highness Prince Alfred of Edinburgh
  • 23 August 1893 – 6 February 1899: His Royal Highness The Hereditary Prince of Saxe-Coburg and Gotha, Duke of Saxony

British arms[modifica | modifica wikitesto]

Coat of Arms of Prince Alfred of Edinburgh.

As a male-line grandson of the British Sovereign, young Alfred bore the royal arms, with an inescutcheon of the shield of Saxony, all differenced by a label argent of five points, the odd bearing crosses gules and even anchors azure.[6]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Stemma di Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha, duca di Edimburgo
Arms of Alfred of Edinburgh.svg
Stemma di Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha, duca di Edimburgo
Coat of Arms of Alfred of Edinburgh.svg
Cavaliere di I Classe dell'Ordine dell'Aquila Rossa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine dell'Aquila Rossa
— 1889
Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
— 1894

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yvonne Demoskoff, Christenings of the Royal Family, su Yvonne's Royalty Home Page, users.uniserve.com, 27 dicembre 2005. URL consultato l'11 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2011).
  2. ^ a b c (DE) Harold Sandner, II.4.2 Erbprinz Alfred, in Das Haus von Sachsen-Coburg und Gotha 1826 bis 2001, Andreas, Prinz von Sachsen-Coburg und Gotha (preface), 96450 Coburg, Neue Presse GmbH, 2004, pp. 155–156, ISBN 3-00-008525-4.
  3. ^ a b c Marlene A. Eilers Koenig, Queen Victoria's Descendants, Falköping, Svezia, Rosvall Royal Books, 1997, ISBN 91-630-5964-9.
  4. ^ George Edward Cokayne, The Complete Peerage of England, Scotland, Ireland, Great Britain, and the United Kingdom, Extant, Extinct, or Dormant, vol. 5, Reprint of 1982, Gloucester, England, Sutton Publishing, April 1982, p. 8, ISBN 0-904387-82-8.
  5. ^ Norbert Klüglein, Coburg Stadt und Land (German), Verkehrsverein Coburg, 1991.
  6. ^ François R. Velde, Marks of Cadency in the British Royal Family: Houses of Saxe-Coburg-Gotha/Windsor/Windsor-Mountbatten (since 1837), su www.heraldica.org, Chicago, self-published, 5 agosto 2013. URL consultato l'11 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8310152381807601950001 · GND (DE115597249X
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie