Alfredo Lim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alfredo Lim
Alfredo Lim at Mendiola.jpg

16° e 18° Sindaco di Manila
Durata mandato 30 giugno 2007 –
30 giugno 2013
Presidente Corazón Aquino
Predecessore Lito Atienza
Successore Joseph Estrada

Durata mandato 30 giugno 1992 –
27 marzo 1998
Predecessore Mel Lopez
Successore Lito Atienza

Segretario dell'Interno e degli Enti Locali
Durata mandato 8 gennaio 2000 –
20 gennaio 2001
Presidente Joseph Estrada
Predecessore Ronaldo Puno
Successore José Lina Jr

Direttore del National Bureau of Investigation
Durata mandato 19891992
Predecessore Antonio M. Cárpio
Successore Epimaco Velasco

Dati generali
Partito politico PRP (1992-1998)
LP (1998-1999; 2009-2020)
PMP (1999-2008)
Università University of the East
National Defense College of the Philippines
Professione Poliziotto

Alfredo Siojo Lim (林雯洛; pinyin: Lín Wénluò; pe̍h-ōe-jī: Lîm Bûn-lo̍k) (Manila, 21 dicembre 1929Manila, 8 agosto 2020) è stato un politico e poliziotto filippino di origini cinesi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima del suo ingresso in politica, svolse l'occupazione di poliziotto per oltre trent'anni. Durante l'amministrazione di Corazón Aquino fu nominato direttore del National Bureau of Investigation (NBI).

Nel 1992 si candidò con successo come Sindaco di Manila, ricoprendo tale carica sino al 1998. Nel medesimo anno si candidò alle elezioni presidenziali, venendo sconfitto da Joseph Estrada. Quest'ultimo lo nominò Segretario dell'Interno e degli Enti Locali nel 2000. Quattro anni dopo fu eletto come membro del Senato ma decise di rassegnare le proprie dimissioni nel 2007 per candidarsi nuovamente come Sindaco di Manila e ricoprendo tale carica sino al 2013, quando fu sconfitto nuovamente da Joseph Estrada.[1]

Per via del suo passato come agente di Polizia e dei suoi metodi di governo, fu soprannominato localmente "Dirty Harry" come tributo all'omonimo personaggio immaginario.

È deceduto l'8 agosto 2020 a Manila all'età di 90 anni, il giorno dopo essere risultato positivo al COVID-19.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ribaya, Rio Rose, Estrada defeats Lim in Manila mayor race, Yahoo! Philippines, 13 maggio 2013. URL consultato il 17 luglio 2015.
  2. ^ (EN) Ex-Manila mayor, senator Alfredo Lim hospitalized, su inquirer.net, 8 agosto 2020. URL consultato l'8 agosto 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2383316 · LCCN (ENnr98033930 · WorldCat Identities (ENlccn-nr98033930