Alfredo Castro (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alfredo Castro nel 2019

Alfredo Arturo Castro Gómez (Santiago del Cile, 19 dicembre 1955) è un attore e regista teatrale cileno.

Attore feticcio di Pablo Larraín[senza fonte], lavora come regista teatrale, attore, pedagogo, drammaturgo e fondatore del Teatro La Memoria, una compagnia teatrale del teatro contemporaneo cileno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Santiago del Cile, è cresciuto in una famiglia di cinque fratelli; sua madre è morta di cancro quando aveva dieci anni. Ha studiato alla Saint Gabriel, Kent School y Liceo 11 di Las Condes. Terminato il liceo, si è unito al Dipartimento di Teatro della Facoltà di Lettere dell'Università del Cile, dove si è laureato in recitazione nel 1977.

Inizia a recitare in teatro e tra il 1978 e il 1981 ha lavorato presso la Touring Theatre Company, dove è stato uno dei fondatori. Nel 1983 ottiene una borsa di studio del British Council per perfezionarsi alla London Academy of Music and Dramatic Arts. Nel 1989 ha ricevuto una borsa di studio da parte del governo di Francia per perfezionarsi in regia teatrale a Parigi, Strasburgo e Lione. Nello stesso anno ha fondato in Cile la compagnia teatrale La Memoria.

Nel 2006 recita nel film Fuga di Pablo Larraín, con cui inizia una lunga collaborazione, che lo vede prendere parte a tutti i film del regista fino a Jackie. Castro ha lavorato anche per il cinema italiano; è stato diretto da Daniele Ciprì in È stato il figlio e Alessandro Lunardelli in Il mondo fino in fondo. Nel 2015 è protagonista di Ti guardo, di Lorenzo Vigas, film che ha vinto il Leone d'oro al miglior film alla 72ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, mentre nel 2016 recita nel nuovo film di Pablo Larraín, Neruda.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1997 al 2008 è stato sposato con l'attrice Taira Court, da cui ha avuto una figlia, Agatha Castro (nata nel 1999).

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305324216 · ISNI (EN0000 0001 3022 0571 · LCCN (ENno2011128704 · GND (DE134056566 · BNF (FRcb16550690b (data) · WorldCat Identities (ENno2011-128704