Alfred Zampa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alfred Zampa (Selby, 12 marzo 1905Tormey, 23 aprile 2000) è stato un ingegnere statunitense e un costruttore di ponti negli Stati Uniti d'America.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alfred Zampa Memorial Bridge

Alfred Zampa, detto anche Al Zampa, ha svolto un ruolo fondamentale nella costruzione di ponti nella baia di San Francisco nel corso della prima metà del novecento. Ha contribuito alla costruzione dei grandi ponti della California, del Texas, dell'Arizona e dello Stato di New York[1][2]. Nato in California da emigranti abruzzesi di Ortucchio[3], Zampa è noto per essere miracolosamente sopravvissuto nel 1936 ad un brutto incidente sul lavoro al Golden Gate Bridge, riportando tuttavia gravi lesioni. Dopo essersi ripreso è diventato una vera e propria celebrità californiana nonché simbolo della classe operaia, contribuendo a conquistare importanti battaglie per la sicurezza degli operai nei cantieri statunitensi[4].

È stato membro fondatore dell'Half Way to Hell Club, un'organizzazione composta da operai caduti tra il 1936 e il 1937 dal ponte in costruzione del Golden Gate e salvati dalle reti di sicurezza fatte installare.

I ponti[modifica | modifica wikitesto]

Golden Gate Bridge

Dal 1925 ha contribuito a costruire il ponte originario del Carquinez Bridge terminato il quale, dopo due anni, ha costruito altri grandi ponti in diversi stati americani. Nella Bay Area dal 1934 inizia a costruire il San Francisco-Oakland Bay Bridge. Nel 1936 lavora alla realizzazione del Golden Gate Bridge. Dopo aver lavorato su altri ponti è andato in pensione nel 1970. Come supervisore ha contribuito alla costruzione del nuovo ponte del Carquinez Bridge, inaugurato nel 2003, tre anni dopo la sua morte[5].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Piazza Alfred Zampa ad Ortucchio

L'8 novembre 2003 il senato della California ha dedicato a lui il nuovo ponte del Carquinez Bridge tra Crockett e Vallejo, nella baia di San Francisco[6]. Alfred Zampa ha lavorato alla costruzione dell'opera originaria e come supervisore alla nuova costruzione. Il nuovo ponte, il sesto più lungo degli Stati Uniti, è stato chiamato ufficialmente "Alfred Zampa Memorial Bridge"[7].

Lui e Giovanni da Verrazzano sono gli unici italiani ai quali è stato intitolato un ponte in America[8]. Al Zampa, chiamato così negli States, è morto nel 2000 all'età di 95 anni. A lui sono dedicate diverse opere letterarie e teatrali. Grazie al coraggio e all'altruismo si è guadagnato gli appellativi di "Iron worker" ed "Asso".

In Italia ad Alfred Zampa è stata dedicata la piazza antistante al comune di Ortucchio[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John V. Robinson Al Zampa and the Bay Area Bridges, Arcadia Publishing, 2005, ISBN 0-7385-2996-6
  2. ^ L'uomo dei ponti, La voce di New York. URL consultato il 7-4-2016.
  3. ^ Alfred Zampa, Ortucchio.com. URL consultato il 5-4-2016 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2016).
  4. ^ Alfred Zampa, un simbolo del lavoro italiano, Il Centro.
  5. ^ New Bridge in Bay Area Flatters the Golden Gate, Los Angeles Times. URL consultato il 7-4-2016.
  6. ^ Opening day for Carquinez span. Ceremony honors Alfred Zampa, builder of bridges, Sf Gate. URL consultato il 7-4-2016.
  7. ^ L'omaggio di Ortucchio ad Alfred Zampa, Italiaestera.net.
  8. ^ I segni dell'emigrazione, Il Corriere d'Italia. URL consultato il 5-4-2016 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2016).
  9. ^ Una intera giornata dedicata all'emigrante quella organizzata dal Comune di Ortucchio, Il Tempo. URL consultato il 7-4-2016 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles Kuralt, On the Road with Charles Kuralt, Ballantine Books, New York City, (1986) ISBN 0-449-13067-3
  • Robinson, John V., Spanning the Strait: Building the Alfred Zampa Memorial Bridge, Crockett - CA, Carquinez Press, (2004)
  • Robinson, John V., Al Zampa and the Bay Area Bridges, San Francisco, Arcadia Publishing, (2005)
  • Maynard, Isabelle, The Ace, San Francisco, Arcadia Publishing, (2015)
  • Robinson, John V.,Bay Area Iron Master Al Zampa: A Life Building Bridges, Charleston - SC, The History Press, (2015)
  • Schwartz, Harvey, Building the Golden Gate Bridge: A Workers' Oral History, Seattle, U of Washington Press, (2015)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN83540664 · ISNI (EN0000 0000 5714 6108 · LCCN (ENno2009030323