Alfred Morris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfred Morris
Alfred morris 2015.jpg
Morris nel 2015
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 99 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Running back
Squadra Stemma Dallas Cowboys Dallas Cowboys
Carriera
Giovanili
2008-2010 Blu e Rosso.png Florida Atlantic Owls
Squadre di club
2012-2015 Washington Redskins
2016- Stemma Dallas Cowboys Dallas Cowboys
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 23 marzo 2016

Alfred Morris (Pensacola, 12 dicembre 1988) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di running back per i Dallas Cowboys della National Football League. Fu scelto nel corso del sesto giro (173° assoluto) del Draft NFL 2012 dai Washington Redskins. Al college ha giocato a football alla Florida Atlantic University.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Washington Redskins[modifica | modifica wikitesto]

Morris fu scelto nel sesto giro del Draft 2012 dai Washington Redskins[1]. Il 6 maggio 2012 firmò un contratto quadriennale coi Redskins[2].

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Morris debuttò nella prima gara da professionista correndo 96 yard su 28 possessi e segnando 2 touchdown su corsa, nella vittoria dei Redskins per 40-32 in casa dei New Orleans Saints[3][4]. Nel turno successivo i Redskins furono sconfitti 28-31 dai St. Louis Rams. Alfred continuò tuttavia a giocare bene correndo 89 yard su 16 tentativi[5]. Nella settimana 3, i Redskins persero in casa contro i Cincinnati Bengals: Alfred confermò il suo solido inizio di stagione correndo 78 yard e segnando un touchdown[6]. La settimana seguente, Washington ottenne la seconda vittoria dell'anno sui Tampa Bay Buccaneers: Morris superò per la prima volta le 100 yard corse in una partita totalizzandone 113 e segnando un touchdown[7].

Morris durante il training camp estivo della stagione 2012.

Ne turno successivo Morris giocò la seconda gara consecutiva da oltre 100 yard correndone 115 contro gli imbattuti Atlanta Falcons[8]. Nella settimana 6 i Reskins si portarono su un record di 3-3 vincendo in casa contro i Minnesota Vikings: Morris corse 47 yard e segnò un touchdown[9]. Sette giorni dopo, Morris e i Redskins sfiorarono la rimonta contro i campioni in carica dei New York Giants, perdendo alla fine 27-23. Il running back corse 120 yard su 22 tentativi[10] venendo premiato come miglior rookie della settimana[11].

Nella gara del Giorno del Ringraziamento, Morris giocò la quarta partita da oltre 100 yard della stagione correndone 113 e segnando un touchdown coi Redskins che batterono i Dallas Cowboys[12]. Altre 124 yard Alfred le corse nella vittoria nel Monday Night Football successivo sui Giants[13]. La terza partita consecutiva da oltre cento yard (124) giunse contro i Baltimore Ravens, gara in cui segnò un touchdown nella vittoria ai supplementari[14]. Per questa prestazione, Morris fu insignito per la seconda volta del premio di miglior rookie della settimana[15].

Nel turno successivo. 87 yard e due touchdown di Morris consentirono alla sua squadra di battere i Cleveland Browns e di portarsi per la prima volta in stagione in testa alla NFC East[16]. Arrivando a 9 touchdown segnati, Alfred superò il record di franchigia per un rookie, stabilito da Skip Hicks nel 1998. La striscia positiva dei Redskins proseguì contro gli Eagles nella settimana 16 con Morris che corse 91 yard e segnò il suo decimo touchdown[17].

Nell'ultimo turno di campionato, i Redskins necessitavano di una vittoria sui Cowboys per accedere ai playoff. Col quarterback Robert Griffin III non al meglio per un infortunio al ginocchio, Morris trascinò la squadra alla vittoria con 200 yard yard corse e 3 touchdown, con Washington che conquistò il suo primo titolo della NFC East Division dal 1999[18]. In quella partita Alfred stabilì il primato assoluto per un giocatore dei Redskins per yard corse in una stagione, superando Clinton Portis, corse il record di franchigia per yard corse da un rookie e terminò con la terza prestazione stagionale di tutti i tempi per un debuttante in termini di yard corse[19]. Per quella partita fu premiato per la prima volta come running back della settimana[20] e per la terza volta come rookie della settimana[21]. Morris concluse la sua annata al secondo posto della lega sia nelle yard corse, 1.616 (un nuovo record assoluto per i Redskins) che nei touchdown su corsa, 13 ( dietro ad Arian Foster). Per queste prestazioni, l'Associated Press lo inserì nel Second-team All-Pro[22].

Nella prima gara di playoff in carriera, i Redskins terminarono il primo quarto in vantaggio per 14-0 sui Seattle Seahawks, con Morris che contribuì imponendo il suo gioco sulle corse. L'infortunio di Robert Griffin III compromise però la partita della squadra e alla fine Washington uscì sconfitta. La gara del running back terminò con 80 yard corse su 16 tentativi[23]. A fine stagione fu classificato al numero 64 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[24].

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Morris nel 2013 contro gli Eagles.

Nella prima gara della stagione 2013, persa contro gli Eagles, Morris corse 45 yard e segnò un touchdown[25]. Nella settimana 3, i Redskins persero la prima gara della storia della franchigia in casa contro i Detroit Lions, interrompendo una striscia di 21 vittorie consecutive che durava dal 1939, malgrado 73 yard corse e un touchdown di Morris[26]. La terza marcatura la segnò nella settimana 6 ma la sua squadra fu sconfitta dai Cowboys, scendendo a un record di 1-4[27]. Dopo una sconfitta nella settimana 8 coi Broncos in cui segnò un touchdown[28], i Redskins tornarono a vincere la domenica successiva ai supplementari contro i San Diego Chargers, grazie anche a 125 yard corse e un touchdown di Morris[29]. Sette giorni dopo corse un nuovo massimo stagionale di 139 yard contro i Minnesota Vikings ma la i Redskins furono sconfitti a causa di una cattiva prova della loro difesa[30].

Morris nel 2014.

Nella settimana 13, Morris segnò il suo sesto touchdown stagionale ma i Redskins furono sconfitti dai Giants, venendo eliminati matematicamente dalla corsa ai playoff per la diciassettesima volta negli ultimi 21 anni[31]. La stagione si concluse al quarto posto della lega con 1.275 yard corse e segnando 7 touchdown. Il 20 gennaio, fu convocato per il suo primo Pro Bowl in sostituzione di Marshawn Lynch, impegnato con i Seattle Seahawks nel Super Bowl XLVIII.

Stagione 2014[modifica | modifica wikitesto]

I primi due touchdown del 2014, Morris li segnò nella vittoria della settimana 2 contro i Jacksonville Jaguars, la prima della stagione di Washington[32]. Tornò a segnare due turni dopo, nel Thursday Night perso contro i Giants[33]. Nel Monday Night della settimana 8, Morris contribuì a battere a sorpresa i Cowboys, che venivano da sei vittorie consecutive, correndo 73 yard e segnando il suo quarto TD stagionale[34]. Altri due li segnò la domenica successiva ma Washington perse in trasferta coi Vikings. La prima gara da oltre cento yard la fece registrare in casa dei 49ers nella settimana 12, guadagnandone 125 con un touchdown[35]. Nel penultimo turno la squadra della capitale interruppe una striscia di sei sconfitte battendo in casa gli Eagles, con Morris che con 84 yard corse superà quota mille per la terza stagione consecutiva e segnò il suo ottavo touchdown[36]. A fine anno fu convocato per il suo secondo Pro Bowl al posto dell'infortunato LeSean McCoy[37] dopo avere guidato i Redskins con 1.074 yard corse e 8 touchdown.

Stagione 2015[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2015, Morris fu costretto per la prima volta a dividere i possessi con un altro giocatore, il rookie Matt Jones. L'unico touchdown lo segnò solamente nel quattordicesimo turno nella vittoria esterna sui Bears, chiudendo la sua annata guidando la squadra con 751 yard corse con una media di 3,7 yard a portata, la peggiore in carriera.

Dallas Cowboys[modifica | modifica wikitesto]

Divenuto free agent, il 22 marzo 2016 Morris firmò un contratto biennale del valore di 3,5 milioni di dollari con i Dallas Cowboys, con valore massimo di 5,5 milioni in caso di raggiungimento di tutti i bonus.[38]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2013, 2014
2012
17ª del 2012
7ª, 14ª e 17ª del 2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 64
Partite totali da titolare 64
Yard su corsa 4.713
Media 4,4
Touchdown su corsa 29

Statistiche aggiornate alla stagione 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Redskins draft RB Alfred Morris, OT Tom Compton in 6th round", washingtontimes.com.
  2. ^ (EN) "Redskins sign two more draft picks", washingtonpost.com.
  3. ^ (EN) Game Center: Washington 40 New Orleans 32, NFL.com, 9 settembre. URL consultato il 10 settembre 2012.
  4. ^ NFL 2012 Week 1: Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 10 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Washington 28 St. Louis 31, NFL.com, 16 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Cincinnati 38 Washington 31, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 24 settembre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Washington 24 Tampa Bay 22, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 1º ottobre 2012.
  8. ^ (EN) Game Center: Atlanta 24 Washington 17, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: Minnesota 26 Washington 38, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 15 ottobre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Washington 23 New York 27, NFL.com, 21 ottobre 2012. URL consultato il 21 ottobre 2012.
  11. ^ (EN) Week 7: Pepsi MAX Rookie of the Week winner, NFL.com, 26 ottobre 2012. URL consultato il 27 ottobre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: Washington 38 Dallas 31, NFL.com, 22 novembre 2012. URL consultato il 23 novembre 2012.
  13. ^ (EN) Game Center: New York 16 Washington 17, NFL.com, 2 dicembre 2012. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  14. ^ (EN) Game Center: Baltimore 28 Washington 31, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  15. ^ (EN) Pepsi Max Rookie of the Week 14: Alfred Morris, NFL.com, 14 dicembre 2012. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  16. ^ (EN) Game Center: Washington 38 Cleveland 21, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  17. ^ (EN) Game Center: Washington 27 Philadelphia 20, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  18. ^ (EN) Game Center: Dallas 18 Washington 28, NFL.com, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  19. ^ NFL 2012 Week 17 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  20. ^ (EN) Peyton Manning, Alfred Morris Voted FedEx Air & Ground Players of the Week, NFL.com, 4 gennaio 2013. URL consultato il 4 gennaio 2013.
  21. ^ (EN) Alfred Morris of Washington Redskins Voted Pepsi Max Rookie of the Week, NFL.com, 4 gennaio 2013. URL consultato il 4 gennaio 2013.
  22. ^ (EN) All-Pro Team headlined by Adrian Peterson, J.J. Watt, NFL.com, 12 gennaio 2013. URL consultato il 13 gennaio 2013.
  23. ^ (EN) Game Center: Seattle 24 Washington 14, NFL.com, 6 gennaio 2013. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  24. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 16 maggio 2013. URL consultato il 17 maggio 2013.
  25. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 33 Washington 27, NFL.com, 9 settembre 2013. URL consultato il 10 settembre 2013.
  26. ^ (EN) Game Center: Detroit 27 Washington 20, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  27. ^ (EN) Game Center: Washington 16 Dallas 31, NFL.com, 13 ottobre 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  28. ^ (EN) Game Center: Washington 23 Denver 45, NFL.com, 27 ottobre 2013. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  29. ^ (EN) Game Center: San Diego 24 Washington 30, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  30. ^ (EN) Game Center: Washington 27 Minnesota 34, NFL.com, 7 novembre 2013. URL consultato l'8 novembre 2013.
  31. ^ (EN) Game Center: New York 24 Washington 17, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  32. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 10 Washington 45, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 15 settembre 2014.
  33. ^ (EN) Game Center: New York 45 Washington 14, NFL.com, 25 settembre 2014. URL consultato il 26 settembre 2014.
  34. ^ (EN) Game Center: Washington 20 Dallas 17, NFL.com, 27 ottobre 2014. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  35. ^ (EN) Game Center: Washington 13 San Francisco 17, NFL.com, 23 novembre 2014. URL consultato il 24 novembre 2014.
  36. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 24 Washington 27, NFL.com, 20 dicembre 2014. URL consultato il 21 dicembre 2014.
  37. ^ (EN) Complete Pro Bowl Roster, NFL.com, 23 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  38. ^ Kevin Patra, Cowboys sign Alfred Morris on two-year, $3.5M deal, su NFL.com, 22 marzo 2016. URL consultato il 23 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]