Alfred Meissner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Meissner ritratto da Adolf Neumann, pubblicato nel Die Gartenlaube (1867)

Alfred Meissner (Teplice, 15 ottobre 1822Bregenz, 29 maggio 1885) è stato uno scrittore e poeta austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu il nipote dell'autore August Gottlieb Meissner (1753-1807). Studiò medicina, prendendo la laurea a Praga nel 1846. Per eludere la censura austriaca, pubblicò, nello stesso anno a Lipsia, il poema epico Ziska (10 ° ed., 1867). Risiedette principalmente a Parigi, e ritornò a Praga nel 1850, dove lui e Moritz Hartmann furono i principali rappresentanti delle scuole liberali della poesia tedesca in Boemia.

Opereprincipali[modifica | modifica wikitesto]

  • Der Sohn des Atta Troll (1850);
  • Erinnerungen an Heine (1854);
  • Zwischen Fürst und Volk (3 vol., 2ed., 1861)
  • Zur Ehre Gottes (2 vol., 1861);
  • Schwarzgelb (8 vols., Berlin, 1864; edizione popolare, 1 vol., 1866);
  • Charaktermasken (3 vols., Lipsia, 1861–63);
  • Novellen (2 vols., Lipsia, 1864);
  • Die Kinder Rom (4 vol., Berlino, 1870);
  • Rococo-Bilder (Gumbinnen, 1871).
Controllo di autoritàVIAF (EN23495 · ISNI (EN0000 0001 0860 8481 · LCCN (ENno89018401 · GND (DE118580310 · BNF (FRcb12021014s (data) · BAV ADV12655985 · CERL cnp00559284
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie