Alfred Hertz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfred Hertz sulla copertina di Time, 1927

Alfred Hertz (Francoforte sul Meno, 15 luglio 1872San Francisco, 17 aprile 1942) è stato un direttore d'orchestra tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da bambino contrasse la Poliomielite. Dopo aver studiato al conservatorio di Francoforte sul Meno ed aver iniziato l'attività artistica in Germania, nel 1899 dirige a Londra le prime assolute di Mitternachtslied Zarathustras, di Légende e di La ronde se déroule di Frederick Delius.

Successivamente si trasferì negli Stati Uniti dove iniziò a dirigere opere di Wagner alla Metropolitan Opera di New York debuttando nel novembre 1902 con Lohengrin (opera) con Edouard de Reszke, seguita da Tannhäuser (opera) e nel 1903 Tristan und Isolde con Louise Homer ed Edouard de Reszke, Der Ring des Nibelungen e Die Meistersinger von Nürnberg. Per il Metropolitan diresse fino al 1915 in 768 recite. Alcune delle opere da lui dirette vennero incise, in via sperimentale, da Lionel Mapleson, e poi riversate su LP. Successivamente divenne direttore della San Francisco Symphony Orchestra, dove rimase dal 1915 al 1930 ricevendo apprezzamenti ed una copertina sulla rivista Time.[1]

Hertz diresse la prima registrazione della San Francisco Symphony, per la Victor Talking Machine Company, dal 1925 al 1930. Diresse pure il primo concerto radiotrasmesso agli inizi del 1926. Dopo il 1930, Hertz tornò diverse volte a guidare l'orchestra come direttore ospite. Hertz passò la maggior parte degli ultimi anni a Berkeley, ma morì a San Francisco all'età di 69 anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Orchestras Begin, in Time, 31 ottobre 1927. URL consultato il 14 luglio 2007.


Controllo di autorità VIAF: (EN5691085 · LCCN: (ENn93076210 · ISNI: (EN0000 0000 5933 8939 · GND: (DE116753722 · BNF: (FRcb14186829x (data)