Alfonso Parigi il Giovane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scena quinta d'inferno, stampa per le scenografie della rappresentazione delle Nozze degli dei (1637)

Alfonso Parigi il Giovane (Firenze, 16061656) è stato un architetto italiano. Discendeva da una famiglia di famosi architetti come il padre, Giulio Parigi, e il nonno, Alfonso Parigi il vecchio.

La sua attività si svolse principalmente a Firenze. Iniziò a lavorare con il padre fin da giovanissimo e lo affiancò costantemente nelle sue realizzazioni. Dopo la scomparsa del padre nel 1635, divenne architetto di corte del Granduca a Palazzo Pitti, dove condusse il completamento del Giardino di Boboli sul nuovo asse del Viottolone, realizzando l'Isolotto e le gradinate dell'anfiteatro.

Lavorò anche alla chiesa di San Giovanni degli Scolopi, alla chiesa di Santo Spirito e alle ville medicee come Poggio a Caiano e Careggi. Fu anche un incisore e un creatore di fantasiosi apparati per feste e celebrazioni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89382646 · ISNI (EN0000 0000 7820 7985 · LCCN (ENn97864180 · GND (DE13269493X · BNF (FRcb12970574c (data) · ULAN (EN500015283 · BAV ADV11126430 · CERL cnp01096061
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie