Alfonso Manrique de Lara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfonso Manrique de Lara
cardinale di Santa Romana Chiesa
Shield spanish bishop alfonso manrique lara.PNG
Incarichi ricoperti
Nato 1471/1476
Creato cardinale 22 febbraio 1531 da papa Clemente VII
Deceduto 28 settembre 1538

Alfonso Manrique de Lara (Segura de León, 1471/1476Siviglia, 28 settembre 1538) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo.

Era figlio di Rodrigo Manrique, duca di Nájera e conte di Paredes, e della sua terza moglie, Elvira Castañeda.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò all'Università di Salamanca ove ottenne il dottorato. Il 6 settembre 1499 fu nominato vescovo di Badajoz. Il 18 agosto 1516 fu trasferito alla sede episcopale di Cordoba.

Il 31 agosto 1523 fu promosso arcivescovo di Siviglia. Divenne Grande inquisitore di Spagna, titolo cui rinunciò.

Papa Clemente VII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 22 febbraio 1531, con il titolo di Cardinale presbitero di San Callisto. Nel 1532 optò per il titolo di Cardinale presbitero dei Santi XII Apostoli.

Non prese parte al conclave del 1534 che elesse papa Adriano VI.

Morì in seguito a una caduta da cavallo.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Successioni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87615402 · LCCN (ENn83046836 · GND (DE1078363013