Alfonso Celotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alfonso Celotto (Castellammare di Stabia, 23 febbraio 1966) è un costituzionalista italiano.

Alfonso Celotto

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Insegna Diritto costituzionale alla Facoltà di Giurisprudenza nella Università Roma 3 dal 1999, dopo essersi laureato alla Università LUISS con Franco Modugno.

Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Diritto costituzionale e Diritto pubblico generale nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli studi "La Sapienza" di Roma.

È visiting professor della Universidad de Buenos Aires della Università di Varsavia e di McGill University. Esperto di istituzioni e di burocrazia, collabora con giornali, radio e televisioni come opinionista[1]. Dal 2017 ha la rubrica "carte bollate" a Unomattina. Scrive sull’edizione italiana di Huffington Post[2], Formiche[3] e su La Stampa.[4]

Ha svolto attività accademica e di ricerca in Italia, Francia, Spagna, Perù, Argentina, Polonia, Canada, Australia. Ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali e ha collaborato, per consulenza e per contenziosi, dinanzi alla Corte costituzionale e alle Magistrature amministrative, con i principali studi italiani.

È stato capo ufficio legislativo e capo di gabinetto dei ministri Emma Bonino, Roberto Calderoli, Fabrizio Barca,[5] Carlo Trigilia, Federica Guidi e Giulia Grillo.[6] È stato Commissario straordinario dell'Ospedale Israelitico di Roma.[7]

Nel 2014 ha pubblicato il romanzo Il dott. Ciro Amendola Direttore della Gazzetta Ufficiale (Mondadori).[8]

Si occupa dello studio, anche in chiave comparata, delle problematiche attinenti al sistema delle fonti, ai rapporti tra ordinamenti nazionali e ordinamenti dell'Unione europea, alla giustizia costituzionale, alla tutela dei diritti fondamentali, all'intelligenza artificiale e al diritto alla robotica.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

È autore di oltre 400 fra monografie, romanzi, articoli, note e voci enciclopediche sulle principali riviste scientifiche.

  • L'abuso del decreto-legge[9](Roma, 1996)(edizione provvisoria)
  • L'abuso del decreto-legge, profili teorici, evoluzione storica e analisi morfologica[10] (Padova, Cedam, 1997) [11]
  • Fonti comunitarie e Corte costituzionale. Le norme comunitarie come parametro e come oggetto nei giudizi costituzionali[12] (Roma, 2000)
  • Teoría general de l’ordenamiento jurídico y solución de las antinomías[13] (Querétaro, Fundap, 2003) [14]
  • L’efficacia delle fonti comunitarie nell’ordinamento italiano; normativa, prassi e giurisprudenza[15](Torino, UTET, 2003) [16]
  • La Corte costituzionale. Bologna[17] (Il Mulino, 2004) [18]
  • El derecho juzca a la politica La Corte constitucional de Italia[19] (Buenos Aires, Ediar, 2005)[20]
  • La Corte constitucional en Italia[21] (Mexico, Porrua, 2005)[22]
  • Scritti sul processo costituzionale europeo[23] (Napoli, Editoriale scientifica) [24]
  • Problemi sul decreto-legge[25] (Napoli, Editoriale scientifica, 2009) [26]
  • Questioni di giustizia costituzionale[27] (Napoli, Editoriale scientifica, 2009) [28]
  • Fonti del diritto e antinomie [29](Torino, Giappichelli, 2011)
  • Dodici lezioni di diritto costituzionale[30] (Napoli, Editoriale scientifica, 2013) [31]
  • Fonti del diritto e antinomie [32](Torino, Giappichelli, 2014)
  • Dodici lezioni di diritto costituzionale[33] (Napoli, Editoriale scientifica, 2015)
  • L’età dei non diritti [34](Roma, Gubilei Regnani, 2017) [35]
  • Teoría general del ordenamiento jurídico y antinomias. Ediciones Olejnik (Santiago de Chile, 2018)[36]
  • La Corte costituzionale [37](Bologna, Il Mulino, 2018)[38]
  • Costituzione annotata della Repubblica italiana[39] (2018)[40]
  • Fonti del diritto e antinomie (G. Giappichelli Editore, 2019) [41]
  • È nato prima l'uomo o la carta bollata, storie incredibili ma vere di una Repubblica fondata sulla burocrazia[42] (Rai Libri, 2020) [43]
  • La quarantena dei diritti, come una pandemia può sospendere le nostre libertà [44](Historica Edizioni [1], 2020) [45]
  • Il dott. Ciro Amendola, direttore della Gazzetta Ufficiale[46] (Arnoldo Mondadori Editore, 2014) [47]
  • Il pomodoro va rispettato, il dott. Amendola affronta Mirella[48] (self publishing, 2015 [2])

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— Roma— 27 dicembre 2013[49]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ cinquantamila.it, https://www.cinquantamila.it/storyTellerThread.php?threadId=CELOTTO%20Alfonso.
  2. ^ huffingtonpost.it, https://www.huffingtonpost.it/author/alfonso-celotto/.
  3. ^ formiche.net, https://formiche.net/author/alfonsocelotto/.
  4. ^ lastampa.it, https://www.lastampa.it/ricerca?query=alfonso+celotto.
  5. ^ presidenza.governo.it, http://presidenza.governo.it/amministrazionetrasparente/personale/curriculum/dettaglio.asp?d=207583&queryInServizio=cessati.
  6. ^ ilfoglio.it, https://www.ilfoglio.it/politica/2018/09/21/news/si-cambia-allenatore-per-non-cambiare-squadra-celotto-lascia-il-ministro-grillo-214894/.
  7. ^ ilmessaggero.it, https://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/roma_israelitico_celotto_commissario_straordinario-1348600.html.
  8. ^ Alfonso Celotto - Il dott. Ciro Amendola, direttore della Gazzetta Ufficiale, su librimondadori.it. URL consultato l'8 giugno 2020.
  9. ^ l'abuso del decreto legge.
  10. ^ l'abuso del decreto-legge. Profili teorici, evoluzione storica e analisi morfologica.
  11. ^ Alfonso Celotto, L'abuso del decreto-legge, CEDAM, 1997-, ISBN 88-13-20278-4, OCLC 797596759. URL consultato il 3 maggio 2021.
  12. ^ Fonti comunitarie e Corte costituzionale. Le norme comunitarie come parametro e come oggetto nei giudizi costituzionali.
  13. ^ Teoría general de l’ordenamiento jurídico y solución de las antinomías.
  14. ^ Alfonso Celotto, Teoría general del ordenamiento jurídico y la solución de las antinomias, Fundación Universitaria de Derecho, Administración y Política, 2003, ISBN 968-5435-27-8, OCLC 123960135. URL consultato il 3 maggio 2021.
  15. ^ L’efficacia delle fonti comunitarie nell’ordinamento italiano. Normativa, prassi e giurisprudenza.
  16. ^ Alfonso Celotto, L'efficacia delle fonti comunitarie nell'ordinamento italiano : normativa, giurisprudenza e prassi, UTET, 2003, ISBN 88-02-06049-5, OCLC 799235338. URL consultato il 3 maggio 2021.
  17. ^ La Corte costituzionale. Bologna.
  18. ^ Alfonso Celotto, La Corte costituzionale, Il mulino, 2004, ISBN 978-88-15-09629-6, OCLC 799416398. URL consultato il 3 maggio 2021.
  19. ^ El derecho juzca a la politica La Corte constitucional de Italia.
  20. ^ Alfonso Celotto, El derecho juzga a la politica : La Corte Costitucional de Italia, Ediar, 2005, ISBN 950-574-184-7, OCLC 912412328. URL consultato il 3 maggio 2021.
  21. ^ La Corte constitucional en Italia.
  22. ^ Alfonso Celotto, La corte constitucional en Italia : para una mejor defensa de la constitución en un sistema mixto de control de constitucionalidad de la normativa infraconstitucional, Porrúa, 2005, ISBN 970-07-5759-5, OCLC 74712671. URL consultato il 3 maggio 2021.
  23. ^ Scritti sul processo costituzionale europeo.
  24. ^ Alfonso Celotto, Scritti sul processo costituente europeo, Editoriale scientifica, 2009, ISBN 978-88-6342-079-1, OCLC 799627226. URL consultato il 3 maggio 2021.
  25. ^ problemi sul decreto-legge.
  26. ^ Alfonso Celotto, Problemi sul decreto-legge, Editoriale scientifica, 2009, ISBN 978-88-6342-086-9, OCLC 800051926. URL consultato il 3 maggio 2021.
  27. ^ questioni di giustizia costituzionale.
  28. ^ Alfonso Celotto, Questioni di giustizia costituzionale, Editoriale Scientifica, 2009, ISBN 978-88-6342-093-7, OCLC 699158868. URL consultato il 3 maggio 2021.
  29. ^ fonti del diritto e antinomie.
  30. ^ dodici lezioni di diritto costituzionale.
  31. ^ Alfonso Celotto, Dodici lezioni di diritto costituzionale, III edizione, 2019, ISBN 978-88-9391-611-0, OCLC 1135805709. URL consultato il 3 maggio 2021.
  32. ^ fonti del diritto e antinomie.
  33. ^ dodici lezioni di diritto costituzionale.
  34. ^ l'età dei non diritti.
  35. ^ Alfonso Celotto, L' età dei (non) diritti, 1a ed, Giubilei Regnani, 2017, ISBN 978-88-98620-45-6, OCLC 1030359309. URL consultato il 3 maggio 2021.
  36. ^ Alfonso Celotto, Paradojas y antinomias, la teoría general del ordenamiento jurídico y sus contradicciones, Olejnik, 2018, ISBN 978-956-392-102-1, OCLC 1041373524. URL consultato il 3 maggio 2021.
  37. ^ la Corte Costituzionale.
  38. ^ Alfonso Celotto, La Corte costituzionale : quando il diritto giudica la politica, 2018, ISBN 978-88-15-35733-5, OCLC 1055656313. URL consultato il 3 maggio 2021.
  39. ^ Costituzione annotata della Repubblica italiana.
  40. ^ Alfonso Celotto, Costituzione annotata della Repubblica italiana, 9. ed, 2018, ISBN 978-88-08-22051-6, OCLC 1046936617. URL consultato il 3 maggio 2021.
  41. ^ Alfonso Celotto, Fonti del diritto e antinomie, 2. ed. aggiornata, Giappichelli, 2019, ISBN 978-88-921-3085-2, OCLC 1153200995. URL consultato il 3 maggio 2021.
  42. ^ È nato prima l'uomo o la carta bollata, storie incredibili ma vere di una Repubblica fondata sulla burocrazia.
  43. ^ Alfonso Celotto, È nato prima l'uomo o la carta bollata? : storie incredibili (ma vere) di una Repubblica fondata sulla burocrazia, Rai libri, 2020, ISBN 978-88-397-1792-4, OCLC 1145915837. URL consultato il 3 maggio 2021.
  44. ^ La quarantena dei diritti, come una pandemia può sospendere le nostre libertà.
  45. ^ Alfonso Celotto, È nato prima l'uomo o la carta bollata? : storie incredibili (ma vere) di una Repubblica fondata sulla burocrazia, Rai libri, 2020, ISBN 978-88-397-1792-4, OCLC 1145915837. URL consultato il 3 maggio 2021.
  46. ^ Il dott. Ciro Amendola, direttore della Gazzetta Ufficiale.
  47. ^ Alfonso Celotto, Il dott. Ciro Amendola, direttore della Gazzetta Ufficiale : romanzo, 1. ed, Mondadori, 2014, ISBN 978-88-04-63866-7, OCLC 881381530. URL consultato il 3 maggio 2021.
  48. ^ Il pomodoro va rispettato, il dott. Amendola affronta Mirella.
  49. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
Controllo di autoritàVIAF (EN59325174 · ISNI (EN0000 0000 0117 4310 · SBN IT\ICCU\RMGV\008528 · LCCN (ENn2003100872 · BNF (FRcb145555277 (data) · BNE (ESXX5305439 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2003100872