Alexia Dechaume

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Alexia Dechaume-Balleret)
Alexia Dechaume
Nazionalità Francia Francia
Altezza 165 cm
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 234-229
Titoli vinti 0
Miglior ranking 46° (17 agosto 1992)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (1991, 1992)
Francia Roland Garros 4T (1994)
Regno Unito Wimbledon 3T (1990)
Stati Uniti US Open 3T (1994)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 165-173
Titoli vinti 6
Miglior ranking 22° (22 marzo 1993)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (1989)
Francia Roland Garros 2T (1990, 1991, 1992, 1994, 1995, 1996, 1998)
Regno Unito Wimbledon 3T (1988, 1996)
Stati Uniti US Open 3T (1996)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (1997)
Francia Roland Garros 3T (1989, 1998)
Regno Unito Wimbledon 1T (1997)
Stati Uniti US Open 1T (1992)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Alexia Dechaume-Balleret (La Rochelle, 3 maggio 1970) è un'ex tennista francese.

È conosciuta anche come Alexia Dechaume-Balleret a seguito del matrimonio con il tennista monegasco Bernard Balleret[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

In carriera ha vinto sei titoli di doppio. Nei tornei del Grande Slam ha ottenuto il suo miglior risultato raggiungendo il quarto turno nel singolare all'Open di Francia nel 1994.

Dopo il ritiro ha allenato Pauline Parmentier e per qualche tempo anche la squadra francese di Fed Cup.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Finali perse (3)[modifica | modifica wikitesto]

Numero Anno Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 6 maggio 1990 Italia Taranto Open, Taranto Terra battuta Italia Raffaella Reggi 6-3, 0-6, 2-6
2. 25 agosto 1991 Stati Uniti Schenectady Open, Schenectady Cemento Paesi Bassi Brenda Schultz 6-7, 2-6
3. 18 maggio 1997 Regno Unito Welsh International Open, Cardiff Terra battuta Spagna Virginia Ruano Pascual 1-6, 6-3, 2-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (6)[modifica | modifica wikitesto]

Numero Anno Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 25 settembre 1988 Francia Clarins Open, Parigi Terra battuta Francia Emmanuelle Derly Australia Louise Field
Francia Nathalie Herreman
6-0, 6-2
2. 5 maggio 1991 Italia Taranto Open, Taranto Terra battuta Argentina Florencia Labat Italia Laura Golarsa
Stati Uniti Ann Grossman
6-2, 7-5
3. 12 luglio 1992 Austria WTA Austrian Open, Kitzbühel Terra battuta Argentina Florencia Labat Sudafrica Amanda Coetzer
Germania Wiltrud Probst
6-3, 6-3
4. 26 luglio 1992 San Marino Internazionali di Tennis di San Marino, Città di San Marino Terra battuta Argentina Florencia Labat Italia Sandra Cecchini
Italia Laura Garrone
7-6, 7-5
5. 30 agosto 1992 Stati Uniti Schenectady Open, Schenectady Cemento Argentina Florencia Labat Stati Uniti Ginger Helgeson
Stati Uniti Shannan McCarthy
6-3, 1-6, 6-2
6. 20 aprile 1997 Giappone Japan Open Tennis Championships, Tokyo Cemento Giappone Rika Hiraki Australia Kerry-Anne Guse
Stati Uniti Corina Morariu
6–4, 6–2

Finali perse (5)[modifica | modifica wikitesto]

Numero Anno Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 23 settembre 1990 Francia Clarins Open, Parigi Terra battuta Francia Nathalie Herreman Australia Kristin Godridge
Australia Kirrily Sharpe
6-4, 3-6, 1-6
2. 22 settembre 1991 Francia Clarins Open, Parigi Terra battuta Francia Julie Halard Cecoslovacchia Petra Langrová
Cecoslovacchia Radka Zrubáková
4-6, 4-6
3. 6 agosto 1995 Stati Uniti San Diego Open, San Diego Cemento Francia Sandrine Testud Stati Uniti Gigi Fernández
Bielorussia Nataša Zvereva
2-6, 1-6
4. 5 maggio 1996 Croazia Croatian Bol Ladies Open, Vallo della Brazza Terra battuta Francia Alexandra Fusai Argentina Laura Montalvo
Argentina Paola Suárez
7-6, 3-6, 4-6
5. 6 gennaio 1999 Australia Tasmanian International, Hobart Cemento Francia Émilie Loit Sudafrica Mariaan de Swardt
Ucraina Olena Tatarkova
1-6, 2-6

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]