Alexi Lalas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexi Lalas
Alexi Lalas.jpg
Lalas nel 2010
Nome Panayotis Alexander Lalas
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 89 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2003 - giocatore
Carriera
Giovanili
1987
1988-1991
600px Blu e Verde.png Cranbrook Kingswood
Rosso.png Rutgers
Squadre di club1
1994-1996 Padova Padova 44 (2)
1996-1997 N.E. Revolution N.E. Revolution 25 (1)
1997-1998 Emelec Emelec  ? (?)
1997-1998 N.E. Revolution N.E. Revolution 30 (2)
1998-1999 N.Y. MetroStars N.Y. MetroStars 27 (4)
1999-2000 Kansas City Wizards K.C. Wizards 30 (9)
2001-2003 L.A. Galaxy L.A. Galaxy 69 (7)
Nazionale
1992-1996
1990-1998
Stati Uniti Stati Uniti Olimpica
Stati Uniti Stati Uniti
4 (0)
96 (9)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 maggio 2014

Panayotis Alexander "Alexi" Lalas (Birmingham, 1º giugno 1970) è un musicista, dirigente sportivo ed ex calciatore statunitense di ruolo difensore.

È stato il primo statunitense a militare nella Serie A italiana.[1] Ricordato anche per il look sfoggiato in campo (capelli lunghi color carota e barba caprina), ha partecipato con gli Stati Uniti ai Mondiali del 1994 e del 1998.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sua carriera agonistica suonava la chitarra e incideva dischi con la sua band, i Ginger, con la quale nel 1998 ha partecipato a un tour europeo di supporto ai connazionali Hootie & the Blowfish. Nel maggio del 2014, dopo ventisei anni, si laurea alla Rutgers University in New Jersey.[2]

Come musicista ha composto cinque album: Woodland, composto e prodotto nel 1994 a cui fa seguito Far From Close, 1996, in cui compaiono tra l'altro come musicisti in tutte le canzoni Antonio "Rigo" Righetti e Robby Pellati, conosciuti per aver suonato con Luciano Ligabue. Nel 1998 produce Ginger e successivamente So It Goes, 2010, e Infinity Spaces nel 2014.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Lalas al Padova nella stagione 1994-1995

Ha iniziato la sua carriera nel ruolo di difensore nella squadra del college di Rutgers (New Brunswick, New Jersey), ed è stato convocato dalla selezione nazionale degli Stati Uniti per il Mondiale americano del 1994 dove ben figura e segna anche un gol alla Colombia che l'arbitro annulla per un inesistente fuorigioco.

Al termine della Coppa del Mondo viene ingaggiato dal Padova per 400 milioni di lire.[3] Coi biancoscudati gioca per due stagioni segnando il suo primo gol in Serie A contro gli allora campioni d'Italia e d'Europa del Milan, siglando la rete del vantaggio padovano nella vittoria in casa per 2-0 alla sesta giornata di campionato, diventando il terzo calciatore statunitense (ma primo non italo-americano[1]) a calcare i campi della Serie A italiana. Si aggiudica il titolo di miglior giocatore americano del 1995.

L'anno seguente retrocede in Serie B con la squadra. Lalas ritorna quindi negli Stati Uniti, dove gioca nella Major League Soccer con i New England Revolution (1996 e 1997), i MetroStars (1998), i Kansas City Wizards (1999) e i Los Angeles Galaxy (2001-2003).

Si ritira dopo 96 presenze e nove gol per la Nazionale statunitense.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Ha ricoperto le cariche di General Manager e presidente dei Los Angeles Galaxy, dimettendosi in contemporanea all'allenatore Ruud Gullit il 12 agosto 2008. Inoltre ha ricoperto la carica di dirigente anche nei San Jose Earthquakes nel 2003 e New York Red Bulls nel 2004.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Los Angeles Galaxy 2000

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1995

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b «Alexi Lalas non è stato il primo americano a metter piede nel calcio italiano, tali Alfonso Negro e Armando Frigo lo precedettero negli anni trenta, ma i nomi di costoro, due ex della Fiorentina, parlano chiaro: italo-americani, paisà di ritorno, roba nostra. Lalas – cognome che pure tradisce origini greche – è stato il primo americano vero, nel senso dell'immagine che noi italiani si ha dell'America», cfr. Sebastiano Vernazza, Lalas ha messo la testa a posto, gazzetta.it, 3 gennaio 2007.
  2. ^ 28 maggio 2014, Lalas si laurea dopo 26 anni: "L’ho fatto per i miei bambini: mai mollare", gazzetta.it.
  3. ^ Panini, p. 4

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 11 (1994-1995), Modena, Panini, 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN75646654 · LCCN: (ENn99037140