Alexander Shulgin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sasha Shulgin nel 2010.

Alexander Theodore "Sasha" Shulgin (Berkeley, 17 giugno 1925Berkeley, 2 giugno 2014) è stato un chimico, biochimico e farmacologo statunitense.

Noto al grande pubblico soprattutto per aver riscoperto l'MDMA e aver messo in luce il suo potenziale terapeutico[1], nella sua vita ha scoperto e sintetizzato 230 diverse molecole psichedeliche[2], come ad esempio la 2C-B o la STP, testandole su se stesso e documentandone gli effetti nei due libri PIHKaL e TIHKaL (acronimi rispettivamente di Phenethylamines I Have Known And Loved e Tryptamines I Have Known And Loved) scritti a quattro mani assieme a sua moglie Ann. Da sempre impegnato nella battaglia per il recupero degli psichedelici come l'LSD e degli entactogeni come l'MDMA in medicina e in ricerca[3], è stato definito, per le sue scoperte e per tale impegno civile, il "padrino psichedelico".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alexander ‘Sasha’ Shulgin, su Alexander Shulgin Research Institute. URL consultato il 21 aprile 2015.
  2. ^ Vanni Santoni, Ci si vede dopo ~ (Alexander “Sasha” Shulgin, 1925-2014), su Minima et Moralia, mercoledì, 4 giugno 2014. URL consultato il 21 aprile 2015.
  3. ^ Hamilton Morris, L'ultima non intervista con Alexander Shulgin, su vice.com, 16 novembre 2010. URL consultato il 21 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN92081971 · ISNI: (EN0000 0000 6679 2435 · LCCN: (ENno92006488 · GND: (DE114115230