Alexander Gibson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alexander Gibson (Motherwell, 11 febbraio 192614 gennaio 1995) è stato un direttore d'orchestra scozzese.

Gibson studiò al Conservatorio della Royal Scottish Academy of Music and Drama di Glasgow, così come a Londra, Salisburgo e Siena. Al momento della sua nomina nel 1957 come direttore musicale di Sadler's Wells (English National Opera) fu il più giovane ad aver mai occupato quella posizione.

Tornanto a Glasgow, nel 1959 divenne il primo direttore principale scozzese e direttore artistico della Royal Scottish National Orchestra, incarico che ha ricoperto fino al 1984, ad oggi più di qualsiasi altro conduttore. Dal 1981 al 1983 è stato anche direttore ospite principale della Houston Symphony Orchestra e della Guildford Philharmonic.

Gibson fondò la Scottish Opera[1] nel 1962 e ne fu direttore musicale fino al 1986 e nel 1987 venne nominato direttore onorario mantenne il titolo per il resto della sua vita.

Venne nominato Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (CBE) nel 1967 e Cavaliere nel 1977 e divenne presidente della Royal Scottish Academy of Music and Drama, dove in sua memoria è stata aperta nel 1998 la Alexander Gibson School of Opera, la prima scuola costruita appositamente per l'Opera in Gran Bretagna.[2]

Gibson aveva una particolare affinità con i compositori scandinavi, in particolare Jean Sibelius, dei cui lavori realizzò numerose incisioni, e Carl Nielsen.

Morì all'età di 68 anni in seguito alle complicazioni di un infarto.

Al Theatre Royal di Glasgow, sede della Scottish Opera, vi è un suo busto commemorativo nel foyer e un ritratto ad opera del pittore della Casa reale in Scozia David Donaldson.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Scottish opera, history
  2. ^ (EN) Scotland's First Opera School, Royal Conservatoire of Scotland
  3. ^ (EN) The Theatre Royal Scottish Opera

Controllo di autorità VIAF: 64092782