Alestidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Alestidi
Kongosalmler.jpg
Phenacogrammus interruptus (a sinistra) e Alestopetersius caudalis (destra)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Characiformes
Sottordine Characoidei
Famiglia Alestidae

La famiglia Alestidae comprende oltre 100 specie di pesci d'acqua dolce appartenenti all'ordine Characiformes [1].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

I pesci della famiglia sono endemici dei fiumi (Congo e Niger) delle foreste centrafricane.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Proprio come i Caracidi hanno una buona dentatura (visibile anche nelle specie di piccole dimensioni) e la pinna adiposa.
Le specie sono numerose e anatomicamente diverse: le dimensioni variano, secondo la specie, da 8 a 150 cm (Hydrocynus goliath).

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Le specie di interesse acquariofilo sono poco più di una dozzina, alcune con forme e livree davvero attraenti. La riproduzione è ovipara e facilmente riproducibile in allevamento.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Le specie sono 119, suddivise in 19 generi[2]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Alestidae, scheda, su FishBase. URL consultato il 17 marzo 2020.
  2. ^ (EN) Alestidae, elenco specie, su FishBase. URL consultato il 17 marzo 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci