Alessio Valsecchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessio Valsecchi
Valsecchi Alessio 2012.jpg
Nazionalità Italia Italia
Scacchi Chess.svg
Categoria Grande Maestro Internazionale
Ranking 2527 (settembre 2021), in Italia Italia
Best ranking 2519 (novembre 2020), in Italia Italia
Carriera
Squadre di club
2009-2013Obiettivo Risarcimento Padova Italia Italia
2014Fischer Chieti Italia Italia
2015-2017Montebelluna Italia Italia
2018Asolo Regina Cornaro Italia Italia
2019-2021Obiettivo Risarcimento Padova Italia Italia
Palmarès
Italy looking like the flag.svg Campionati italiani
Oro Campionato italiano assoluto - Online 2020
Argento Campionato italiano assoluto - Cosenza 2017
Transparent.png Campionato italiano di scacchi a squadre
Oro Campionato italiano a squadre - Montesilvano 2021
Oro Campionato italiano a squadre - Bressanone 2019
Oro Campionato italiano a squadre - Castione della Presolana 2013
Oro Campionato italiano a squadre - Arvier 2010
Oro Campionato italiano a squadre - Senigallia 2009
Argento Campionato italiano a squadre - Condino 2014
Transparent.png Campionato italiano giovanile di scacchi
Oro Campionato italiano under 18 - Bratto 2010
Oro Campionato italiano under 18 - Bratto 2008
Statistiche aggiornate al 27 settembre 2021

Alessio Valsecchi (Bergamo, 25 aprile 1992) è uno scacchista italiano, Grande Maestro e allenatore Fide, Campione italiano nel 2020.

È stato cinque volte Campione italiano a squadre e ha vinto un campionato italiano individuale. Ha partecipato ad un'Olimpiade degli scacchi con la nazionale italiana, con la quale vanta cinque convocazioni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto al circolo Excelsior di Bergamo, Valsecchi ha ottenuto per due volte il successo ai campionati nazionali nelle categorie giovanili ed è stato il sedicesimo scacchista italiano a ottenere il titolo di Grande Maestro Internazionale.[1]

Ha vinto due campionati italiani giovanili e cinque campionati italiani a squadre, tutti con la Obiettivo Risarscimento Padova. Vanta numerose presenze con la nazionale italiana sia a livello giovanile che assoluto.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 ha rappresentato l'Italia ai Campionati Europei Juniores (under 12). Nel 2008 ha rappresentato l'Italia ai Campionati Europei Juniores (under 16). Si laurea campione italiano Under 18 al campionato italiano Under 20 di Bratto. Nel 2010 si laurea campione italiano Under 18 per la seconda volta a Bratto, vince il campionato italiano studentesco con il Liceo Mascheroni[2] di Bergamo. Nel 2012 ha preso parte al campionato mondiale juniores.

Primo titolo italiano a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Membro dei Campionati Europei individuali 2011, 2012, 2016 e 2019. Partecipante ai Campionati Europei Blitz e Rapid 2017 e 2018.

Nel 2009 si laurea per la prima volta campione italiano a squadre con la Obiettivo Risarcimento Padova, nelle finali Master di Senigallia.

Nel 2010 vince per la seconda volta il campionato nazionale a squadre con la Risarcimento Padova, nella finale di Arvier.

Maestro Internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 ottiene il titolo di Maestro Internazionale al Trofeo Edoardo Crespi di Milano.

Nel 2013 vince per la terza volta il campionato nazionale a squadre a Bratto ancora una volta con la Obiettivo Risarscimento Padova.

Nel 2014 viene nominato allenatore FIDE[3] e si laurea vice-campione italiano a squadre con la Fischer Chieti nella finale Master di Condino.

Nel 2017 ottiene la medaglia d'argento ai Campionati Italiani Assoluti (CIA 2017) di Cosenza.

Nel 2018 viene convocato nella rappresentativa della nazionale italiana alle Olimpiadi degli scacchi.

Grande Maestro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 ha conseguito il titolo di Grande Maestro Internazionale[4] grazie alla norma ottenuta alla Rilton Cup di Stoccolma del 2018. Si è laureato per la quarta volta campione italiano a squadre a Bressanone. Fu il quarto titolo nazionale vinto con Padova.

Nel 2020 in ottobre ha vinto l'Open Internazionale delle Dolomiti Forni di Sopra. In novembre si è laureato campione italiano per la prima volta, battendo in finale il Maestro Internazionale Lorenzo Lodici nella prima edizione del Campionato Italiano Assoluto Online organizzato dalla FSI[5]. Il torneo fu disputato in parziale sostituzione del tradizionale Campionato Italiano Assoluto, annullato a causa della seconda ondata della pandemia mondiale di Coronavirus in Italia.[6]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale italiana ha partecipato alle Olimpiadi degli scacchi del 2018,[7] al Campionato europeo di scacchi a squadre del 2019 e ai tornei a squadre della Coppa Mitropa nel 2016, 2017 e 2018.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scacchi, con Alessio Valsecchi l’Italia ha il suo sedicesimo Grande Maestro, su oasport.it. URL consultato il 17 marzo 2021.
  2. ^ Il Liceo Mascheroni re degli scacchi (PDF), su liceomascheroni.it. URL consultato il 20 novembre 2020.
  3. ^ Valsecchi, Alessio, su ratings.fide.com. URL consultato il 20 novembre 2020.
  4. ^ Alessio Valsecchi Grande Maestro!, su scacchierando.it. URL consultato il 22 novembre 2020.
  5. ^ Con il consiglio federale del 28 novembre 2020 i vincitori dei campionati italiani online vengono inseriti nell'albo d'oro dei campionati italiani a tavolino a cadenza classica.
  6. ^ Surfing on the net - Novembre, su scacchierando.it. URL consultato il 22 novembre 2020.
  7. ^ 34. Italy, su chess-results.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]