Alessio Sardelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessio Sardelli (Firenze, 11 luglio 1956[1]) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi alla scuola di Orazio Costa[2], entra nel C.U.T. e viene diretto da Lucio Chiavarelli in vari spettacoli teatrali[2], successivamente recita in varie compagnie regionali fra cui quella del regista Gianfranco Pedullà del teatro Popolare d'Arte di Firenze[2] per poi iniziare la sua carriera romana nel 1999 con Gigi Proietti[2] in Dramma della gelosia (tutti i particolari in cronaca)[2], spettacolo inaugurale del Teatro Brancaccio, con Sandra Collodel, Pino Quartullo, Pierfrancesco Favino a cui subentrò Edoardo Leo, per proseguire poi con il Falstaff e le allegre comari di Windsor accanto a Giorgio Albertazzi[2][3].

Di Shakespeare seguiranno Macbeth, accanto a Massimo Venturiello[2] e Mariangela D'Abbraccio; La bisbetica domata, con Glauco Onorato e Nicola Pistoia per la regia di Alessandro Capone; La dodicesima notte con Oreste Lionello; Il mercante di Venezia nella parte di Shylock[4] per la regia di Riccardo Massai[2] nella cornice del Giardino di Boboli di Firenze[2] dove ricevette un plauso da una spettatrice di eccezione: Anna Anni, costumista di Orson Welles e Franco Zeffirelli, dichiarando che l'interpretazione del mercante era una delle migliori che aveva visto in assoluto; I due gentiluomini di Verona per la regia di Francesco Sala, adattamento di Vincenzo Cerami e con le musiche di Nicola Piovani, La tempesta per la regia di Daniele Salvo, Riccardo III per la regia di Marco Carniti[5], Sogno di una notte di mezza estate e Le allegre comari di Windsor[2] per la regia di Riccardo Cavallo sempre al Globe Theatre di Roma sotto la direzione artistica di Gigi Proietti. Lo stesso Proietti lo dirigerà nello spettacolo La mostra insieme a Simona Marchini[2].

Nel 2014 interpreta Usciere e Attore della compagnia al Teatro della Pergola di Firenze in Sei personaggi in cerca d'autore di Luigi Pirandello per la regia di Gabriele Lavia[6]. Nel 2018 decide di portare in teatro in tutta Italia la sua vita artistica sportiva, dato che negli anni '70 è stato campione italiano assoluto di doppio e più volte nella nazionale italiana di tennistavolo partecipando a campionati europei assoluti e giovanili[5]. Lo spettacolo si intitola Ping Pong oltre la rete scritto da Alessandro Fani[1]. Nel 2020 ha interpretato Giovanni Villani, il celebre cronista del 1300, nella docufiction Alighieri Durante, detto Dante scritto e condotto da Alessandro Barbero per Rai Storia per la regia di Graziano Conversano[7][8]. Dal 2021 è in tournée con lo spettacolo Il rompiballe di Francis Veber per la regia di Nicola Pistoia e Paolo Triestino[9].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Con Alessio Sardelli è calato il sipario sulla stagione teatrale al “Quartieri”, su Il Corriere Apuano, 2 maggio 2018. URL consultato il 19 luglio 2022.
  2. ^ a b c d e f g h i j k Enrico Zoi, [i] Alessio Sardelli: “Ricordare Massimo Sarchielli e poi un grande progetto su Vasco Pratolini”, su Il Trillo del Diavolo, 5 aprile 2018. URL consultato il 19 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2018).
  3. ^ Alessio Sardelli, su Zauberteatro. URL consultato il 19 luglio 2022.
  4. ^ 'Il Mercante' in una Venezia multietnica, su la Repubblica, 4 marzo 2006. URL consultato il 19 luglio 2022.
  5. ^ a b Alessio Sardelli Attore cv (PDF), su cristianabaldassari.it. URL consultato il 19 luglio 2022.
  6. ^ Teatro della Pergola: Gabriele Lavia in scena con "Sei personaggi in cerca d'autore"di Luigi Pirandello, in MET, 22 ottobre 2014. URL consultato il 19 luglio 2022.
  7. ^ “Alighieri Durante, detto Dante” – Grande successo su Rai Storia per il docufilm sul Sommo Poeta, in Comunità radiotelevisiva italofona, 10 dicembre 2020. URL consultato il 19 luglio 2022.
  8. ^ Su Rai 3 arriva “Alighieri Durante, detto Dante”, in Corriere Nazionale, 2 luglio 2022. URL consultato il 19 luglio 2022.
  9. ^ Il Rompiballe in scena al Teatro Moderno, in LatinaToday, 1º dicembre 2021. URL consultato il 19 luglio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]