Alessicle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessicle (in greco antico Ἀλεξικλῆς, traslitterato in Alexiclès; Atene, metà del V secolo a.C.Atene, tra il 411 il 409 a.C.) è stato un militare ateniese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alessicle fu uno dei sostenitori del governo oligarchico dei Quattrocento instauratosi nel 411 a.C.; quando esso fu rovesciato, Alessicle si recò coi suoi amici al campo spartano di Decelea.[1]

In seguito, però, fu catturato nel Pireo dagli Ateniesi, che lo processarono e condannarono a morte assieme ad Aristarco per il sostegno che aveva dato agli oligarchi; ciò avvenne tra il 411 e il 406 a.C.,[2] ma più probabilmente prima della restaurazione della democrazia (avvenuta nel 409 a.C.).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tucidide, VIII, 92.
  2. ^ Licurgo, 115.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie