Alessandro di Cotieno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandro di Cotieno (in greco antico: Ἀλέξανδρος, Aléxandros; Cotieno, 70-80 circa – Roma, 150 circa) è stato un grammatico e filologo greco antico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro fu uno dei precettori dell'imperatore romano Marco Aurelio, che lo ringrazia nei suoi Colloqui con sé stesso per avergli insegnato uno stile letterario e viene ricordato come il principale studioso di Omero della sua epoca[1][2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Di lui non restano opere, ma solo un epitaffio, pronunciato dall'oratore Elio Aristide,[3] che era stato suo allievo[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Historia Augusta, M. Ant., 2.
  2. ^ Marco Aurelio, Colloqui con sé stesso, I,10.
  3. ^ Elio Aristide, Sulla retorica, Vol. I, XII, p. 142.
  4. ^ Wells.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]