Alessandro Tartagni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Codicis partem commentaria, 1570 (Milano, Fondazione Mansutti).

Alessandro Tartagni (Imola, 14241477) è stato un giurista italiano.

Soprannominato doctor aureus e doctor veritatis, studia filosofia e diritto all'Università di Bologna, dove è forse allievo di Paolo di Castro. Inizia la carriera accademica, insegnando diritto civile negli atenei di Pavia, Padova, Ferrara e Bologna, a cui partecipano celebri giuristi come Giason del Maino e Bartolomeo Socino. Tartagni ottiene la cittadinanza bolognese dal cardinale Bessarione ed è eletto magistrato nella stessa città. Ritenuto ultimo della corrente degli scolastici, commenta il Digesto e il Codice, pubblicando una serie di Consilia in sette tomi, contenenti pareri in materia di diritto civile e canonico. Si conoscono molte edizioni dell'opera, pubblicata a Venezia e Lione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Sabattani, De vita et operibus Alexandri Tartagni de Imola, Milano: Giuffrè, 1972.
  • Fondazione Mansutti, Quaderni di sicurtà. Documenti di storia dell'assicurazione, a cura di M. Bonomelli, schede bibliografiche di C. Di Battista, note critiche di F. Mansutti. Milano: Electa, 2011, pp. 310-312.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71499979 · LCCN: (ENn85044586 · BNF: (FRcb12519535q (data)