Alessandro Ruspoli, II principe di Cerveteri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crown of italian prince (corona normale).svg
Alessandro Ruspoli
AlessandroIIRuspoli.jpg
Ritratto equestre di Alessandro Ruspoli, II principe di Cerveteri
Principe di Cerveteri
Stemma
In carica 1731 –
1779
Predecessore Francesco Maria Marescotti Ruspoli, I principe di Cerveteri
Successore Francesco Ruspoli, III principe di Cerveteri
Trattamento Sua Grazia
Altri titoli Marchese di Riano
Conte di Vignanello
Nascita Roma, 3 dicembre 1708
Morte Roma, 20 giugno 1779
Dinastia Ruspoli
Padre Francesco Maria Marescotti Ruspoli, I principe di Cerveteri
Madre Isabella Cesi
Consorte Virginia Altieri
Prudenza Marescotti-Capizucchi
Figli Marianna
Maria Isabella
Francesco
Giacinta
Bartolomeo
Lorenzo
Religione cattolicesimo

Alessandro Ruspoli (Roma, 3 dicembre 1708Roma, 20 giugno 1779) è stato un principe, politico e diplomatico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frontespizio dell'opera Osservazioni sulla cronologia degli antichi ebrei, egizzi, caldei, greci e latini di Lucantonio Florido dedicata al principe Alessandro Ruspoli

Alessandro Ruspoli nacque a Roma il 3 dicembre 1708, figlio di Francesco Maria Marescotti Ruspoli, I principe di Cerveteri, e di sua moglie Isabella Cesi dei duchi di Acquasparta, nipote materna di Papa Innocenzo XIII. Suo fratello fu il cardinale Bartolomeo Ruspoli.

Il 17 marzo 1769 ospitò a Palazzo Ruspoli l'imperatore Giuseppe II del Sacro Romano Impero e nel 1775 suo fratello l'arciduca Massimiliano d'Asburgo-Lorena durante la tappa romana del suo Grand Tour in Europa.

Particolarmente attivo nel feudo di famiglia a Vignanello, tra il 1725 ed il 1750 si impegnò per la costruzione del quartiere di San Sebastiano, pubblicando inoltre gli statuti della collegiata locale nel 1779. Fece restaurare anche il castello di Riano ed a Cerveteri collegò con apposito passaggio il palazzo principesco con la chiesa di Santa Maria Maggiore nel 1760.

Patrono delle arti, a lui Girolamo Gigli dedicò la sua opera Regole sulla toscana favella, uno dei primi trattati che poneva il volgare toscano come ideale di lingua comune per l'Italia, mentre lo storico Lucantonio Florio gli dedicò il suo Osservazioni sulla cronologia degli antichi ebrei, egizzi, caldei, greci e latini.

Morì a Roma il 20 giugno 1779.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro sposò in prime nozze nel 1720 Maria Virginia Altieri (6 maggio 1705 – ?), figlia di Emilio Altieri, II principe di Oriolo, ma questo matrimonio venne annullato dal Papa per motivi rimasti ignoti e comunque la coppia non ebbe figli insieme.

In seconde nozze il principe Ruspoli si sposò nel 1749 con una sua cugina di primo grado, la contessa Prudenza Marescotti-Capizucchi, figlia di suo zio Mario Marescotti-Capizucchi (1681 – 23 dicembre 1758) e di sua moglie Cassandra Sacchetti dei marchesi di Castel Rigattini. Sua moglie era inoltre nipote paterna dell'avo comune, Alessandro Marescotti, V conte di Vignanello e della sua seconda moglie, Prudenza Gabrielli. La coppia ebbe sei figli:

  • Marianna (c. 1749 – Roma, 1787), morì nubile e senza eredi
  • Maria Isabella (6 aprile 1750 – ?), morì nubile e senza eredi
  • Francesco (19 febbraio 1752 – 8 marzo 1829), III principe di Cerveteri, sposò in prime nozze Maria Isabella Giustiniani e in seconde nozze Maria Leopoldina von Khevenhüller-Metsch
  • Giacinta (9 luglio 1753 – ?), sposò Giuseppe Niccolò Spada-Veralli, principe di Castelviscardo
  • Bartolomeo (1754 – Siena, 1836), cavaliere del Sovrano militare ordine di Malta, morì celibe e senza eredi
  • Lorenzo (30 ottobre 1755 – 1835), sposò Camilla Curti (1790 – 1866), ebbe discendenza

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (ramo austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (ramo austriaco)

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Ruspoli, II principe di Cerveteri Padre:
Francesco Maria Marescotti Ruspoli, I principe di Cerveteri
Nonno paterno:
Alessandro Marescotti Capizucchi, V conte di Vignanello
Bisnonno paterno:
Sforza Vicino Marescotti, IV conte di Vignanello
Trisnonno paterno:
Marcantonio Marescotti, III conte di Vignanello
Trisnonna paterna:
Ottavia Orsini di Bomarzo
Bisnonna paterna:
Vittoria Ruspoli
Trisnonno paterno:
Orazio Ruspoli
Trisnonna paterna:
Felice Cavalieri
Nonna paterna:
Anna Maria Corsini
Bisnonno paterno:
Andrea Corsini
Trisnonno paterno:
Neri Corsini
Trisnonna paterna:
Giulia Corsi
Bisnonna paterna:
Agnoletta de' Medici
Trisnonno paterno:
Ottaviano de' Medici
Trisnonna paterna:
Selvaggia Guasconi
Madre:
Isabella Cesi
Nonno materno:
Giuseppe Angelo Cesi, V duca d'Acquasparta
Bisnonno materno:
Giovanni Cesi, III principe di San Polo e Sant'Angelo
Trisnonno materno:
Federico Cesi
Trisnonna materna:
Olimpia Cesi
Bisnonna materna:
Giulia Veronica Ravignani Sforza Manzuoli
Trisnonno materno:
Francesco Maria Sforza Manzuoli
Trisnonna materna:
?
Nonna materna:
Giacinta Conti
Bisnonno materno:
Carlo Conti, duca di Poli e Guadagnolo
Trisnonno materno:
Lotario Conti, duca di Poli
Trisnonna materna:
Giulia Orsini
Bisnonna materna:
Isabella Muti di Rignano
Trisnonno materno:
Michelangelo Muti, I duca di Rignano
Trisnonna materna:
Cecilia Massimo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Galeazzo Ruspoli, I Ruspoli, Gremese Editori, 2001

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Principe di Cerveteri Successore Flag of the Papal States (pre 1808).svg
Francesco Maria Marescotti Ruspoli, I principe di Cerveteri 1731 - 1779 Francesco Ruspoli, III principe di Cerveteri
Predecessore Marchese di Riano Successore Flag of the Papal States (pre 1808).svg
Francesco Maria Marescotti Ruspoli, I principe di Cerveteri 1731 - 1779 Francesco Ruspoli, III marchese di Riano
Predecessore Conte di Vignanello Successore Flag of the Papal States (pre 1808).svg
Francesco Maria Marescotti Ruspoli, VI conte di Vignanello 1731 - 1779 Francesco Ruspoli, VIII conte di Vignanello
Controllo di autoritàVIAF (EN107820463 · BAV 495/254469 · CERL cnp01221315 · GND (DE140841032 · WorldCat Identities (ENviaf-107820463
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie