Alessandro Mannini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Mannini
Alessandro Mannini.jpg
Mannini al Pisa nel 1985
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Preparatore dei portieri (ex Portiere)
Ritirato 1996 - giocatore
Carriera
Giovanili
Viareggio
Squadre di club1
1977-1978 Viareggio 28 (-?)
1978-1987 Pisa 220 (-202)
1987-1990 Bari 98 (-71)
1990-1991 Pescara 38 (-32)
1991-1993 Fiorentina 22 (-36)
1993-1994 Cremonese 2 (-1)
1994-1996 Viareggio 65 (-?)
Carriera da allenatore
1996-2005PisaPortieri
1998Pisa
2002-2004Italia Italia U-21Portieri
2005-2011ViareggioPortieri
2011-2012GrossetoPortieri
2012-2013VeneziaPortieri
2013NovaraPortieri
2014NovaraPortieri
2015PistoiesePortieri
2015-2016Viareggio 2014Vice e Portieri
2016Viareggio 2014Portieri
2017-Viareggio 2014Portieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alessandro Mannini (Viareggio, 26 agosto 1957) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

È padre del calciatore Daniele Mannini.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Viareggio, nel 1978 passò al Pisa, in Serie C1. Col club toscano disputò nove stagioni (una in Serie C1, cinque in Serie B e tre in Serie A), diventando uno dei protagonisti del Pisa dell'era Anconetani. Esordì in massima serie nella stagione 1982-1983, in Cesena-Pisa (0-0). Lasciò il club al termine della stagione 1986-1987, in cui vinse per la seconda volta il campionato di Serie B col Pisa.

Giocò poi nel Bari, disputando due campionati di Serie B ed uno di Serie A.

Successivamente giocò nelle fila di Pescara (Serie B), Fiorentina (Serie A) e Cremonese (Serie A).

Nel 1994, lasciata la Cremonese, si trasferì al Viareggio, quell'anno piombato in Eccellenza a seguito del fallimento, vincendo il campionato. Si ritirò nel 1996.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera da calciatore, divenne un preparatore dei portieri. Nel 1996 fu il preparatore dei portieri del Pisa, ruolo che ricoprì per nove stagioni.[2] Nel febbraio del 1998, a seguito dell'esonero di Roberto Clagluna, gli fu affidata temporaneamente la guida della prima squadra.[3]

Nel 2002 entrò nello staff tecnico dell'Italia Under-21 in qualità di preparatore dei portieri. Collaborò col commissario tecnico Claudio Gentile fino al 2004, prendendo parte a due Europei, di cui uno vittorioso (2004).[4][5]

Nel 2005 si trasferì al Viareggio, restandovi per sei stagioni.[6] Nella stagione 2011/12 allenò i portieri del Grosseto.[7]

Terminata l'esperienza al Grosseto, allenò i portieri del Venezia, sedendo anche in panchina in occasione della squalifica dell'allenatore Stefano Sottili.[8] Nel luglio del 2013 si trasferì al Novara, entrando nello staff tecnico di Alfredo Aglietti. Nel novembre del 2013 l'allenatore e tutto il suo staff vennero esonerati, salvo poi essere richiamati nel febbraio del 2014.[9]

Nel febbraio del 2015 divenne il preparatore dei portieri della Pistoiese, collaborando nuovamente con Stefano Sottili dopo l'esperienza al Venezia.[10]

Nel giugno del 2015 si accasò al Viareggio 2014, società nata l'anno precedente dopo il fallimento del Viareggio, ricoprendo il duplice ruolo di preparatore dei portieri e di vice dell'allenatore Alessandro Pierini.[11] La stagione seguente Mannini collaborò col nuovo allenatore Marco Masi, occupandosi esclusivamente dei portieri.[12] La prima parte del campionato fu caratterizzata da gravi problemi economici, che minarono la serenità dell'ambiente. Ad ottobre, in occasione della sconfitta per 0-1 contro il Recco, a causa di un'autorete, la squadra venne addirittura accusata di combine. Il tecnico Masi, quindi, si vide costretto a smentire categoricamente tali illazioni, sottolineando la professionalità del suo staff e dei giocatori, nonostante le difficoltà economiche della società.[13] Il 10 dicembre 2016 il tecnico e il suo staff rassegnarono le dimissioni.[14] Il 28 marzo 2017 la società, che nel frattempo a dicembre era riuscita ad evitare il fallimento, nonostante l'addio del direttore sportivo, dell'allenatore e di ben 17 giocatori,[15] affidò la squadra al tecnico Carlo Bresciani, richiamando Mannini come preparatore dei portieri.[16]

Ha partecipato come opinionista al programma televisivo sulle vicende del Pisa "Il neroazzurro" per la televisione locale pisana 50 Canale.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Pisa: 1984-1985, 1986-1987

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Viareggio: 1994-1995

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Pisa: 1985-1986
Bari: 1990

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 2 (1985-1986), Panini, 14 maggio 2012, p. 44.
  2. ^ Doppio ex: Alessandro Mannini presenta Viareggio-Pisa, in pisanews.net, 26 gennaio 2013. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  3. ^ Il Pisa ha esonerato Roberto Clagluna, squadra affidata a Mannini e Signorini, in gelocal.it, 18 febbraio 1998. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  4. ^ Convocazioni Under 21 (PDF), in figc.it, 13 agosto 2002. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  5. ^ Convocazioni Under 21 (PDF), in figc.it, 25 marzo 2004. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  6. ^ Massimo Corsano, L'intervista ad Alessandro Mannini, in vanovarava.it, ottobre 2013. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  7. ^ Grosseto, dal Viareggio arriva il preparatore dei portieri, in tuttob.com, 29 giugno 2011. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  8. ^ Mannini in panchina «Macché emozione, mi sentirete urlare», in nuovavenezia.gelocal.it, 4 maggio 2013. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  9. ^ «Lanni? Un ragazzo in gamba Per la C è un ottimo portiere», in iltirreno.gelocal.it, 20 marzo 2014. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  10. ^ Pistoiese, sarà Stefano Sottili il nuovo allenatore: i dettagli, in gianlucadimarzio.com, 9 febbraio 2015. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  11. ^ Viareggio, Mannini allenatore in seconda. Definito lo staff tecnico, in luccaindiretta.it, 24 giugno 2015. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  12. ^ Riparte il Viareggio 2014, primo allenamento sotto la direzione di mister Masi, in lagazzettadiviareggio.it, 25 luglio 2016. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  13. ^ La rabbia di Masi: «Il Viareggio non vende le partite», in iltirreno.gelocal.it, 6 ottobre 2016. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  14. ^ Viareggio calcio, si dimette l'allenatore, in luccaindiretta.it, 10 dicembre 2016. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  15. ^ Il Viareggio riparte dall’anno zero, in gelocal.it, 18 dicembre 2016. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  16. ^ Prende forma il nuovo Viareggio 2014, in iltirreno.gelocal.it, 24 giugno 2017. URL consultato il 7 gennaio 2018.