Alessandro Guzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Guzzi

Alessandro Guzzi (Roma, 1951) è un pittore e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Guzzi, figlio di una pianista e di un avvocato, è nato a Roma nel 1951. Ha seguito studi classici e si è laureato in legge nel 1977, con una tesi sull'avvocato e filosofo napoletano Francesco D'Andrea. Dopo una breve esperienza come procuratore, ha lasciato la professione per dedicarsi interamente alla pittura, incoraggiato dallo zio Virgilio Guzzi.

Pittura[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Guzzi, partito da una figurazione surreale ed onirica[1] è approdato ad una pittura d'immagine, con una particolare attenzione per composizione e disegno. L'assetto apparentemente realistico delle sue opere, implica però una forte tensione mistica, che ricorda la pittura preraffaellita.[2] Le sue figure sono infatti simboliche e sembrano partecipare a due dimensioni parallele: quella della realtà visibile e quella dell'invisibile.[3] Pur evidenziate plasticamente dalle forme e dal colore, esse sembrano indefinibili, ed il loro significato è enigmatico.[4]

Il punto radiante
Marthe e Jochen
La regina dell'alba

Le figure dei quadri di Guzzi, non avendo riferimenti temporali, ed essendo circondate da luoghi disabitati ed antiche rovine, sembrano appartenere ad una dimensione senza tempo, nella quale rimpianto, mistero ed un anelito mistico diventano i veri protagonisti dell'opera.[5]

Scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Guzzi si è occupato di astrologia, pubblicando sue ricerche e le prime traduzioni italiane di opere di Alan Leo. Negli ultimi anni si è principalmente dedicato alla scrittura di saggi d'interpretazione degli effetti spirituali e sociali del Concilio Vaticano II e della riforma liturgica del 1969, in relazione al Nuovo Ordine Mondiale.

Guzzi collabora dal 2018 alla rivista internazionale The Global Review.[6]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Alan Leo, Astrologia esoterica, traduzione di Alessandro Guzzi, Milano, Nuovi Orizzonti, 1995.
  • Alan Leo, L'oroscopo progresso, traduzione di Alessandro Guzzi, Milano, Nuovi Orizzonti, 1997.
  • Alessandro Guzzi, Rivoluzioni solare e lunare, Basi tecniche ed interpretative, Milano, Nuovi Orizzonti, 1993.
  • Alessandro Guzzi, Trutina Hermetis, L'oroscopo del concepimento, Milano, Nuovi Orizzonti, 1994.
  • Alessandro Guzzi, I ritorni solari in astrologia, Torino, Edizioni Federico Capone, 2004.
  • Alessandro Guzzi, Il Regno dell'Anticristo ed altri scritti, Ferrara, Edizioni La Carmelina, 2014.
  • Alessandro Guzzi, Trasformazione del Male, Cermenate, Radio Spada Editrice, 2017.
  • Alessandro Guzzi, Canto dell'Occidente, Tavagnacco, Edizioni Segno, 2019.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ F. Menna, Alessandro Guzzi, Flussi di energia, 1987.
  2. ^ Paolo Balmas, La pittura di Alessandro Guzzi, 1999.
  3. ^ Ida Mitrano, Ascoltare l'opera d'arte, Edizioni Nemapress, 2016, p. 99.
  4. ^ Vincenzo Centorame, Il mondo e la poetica di Alessandro Guzzi, 2014.
  5. ^ Simon Moshe Cohen, Due pitture di Alessandro Guzzi: Il Richiamo e La finestra delle rovine, in The Global Review, 22/02/2018.
  6. ^ Alessandro Guzzi, Astrologia il disturbo bipolare della Chiesa cattolica, in The Global Review, 13 Giugno 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su alessandroguzzi.com (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2018). Modifica su Wikidata
Controllo di autoritàVIAF (EN20601665 · WorldCat Identities (ENviaf-20601665