Alessandro Chiodini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Chiodini
Serie A 1986-87, Torino-Brescia, Kieft e Chiodini.jpg
Chiodini (a destra) al Brescia nel 1986-1987, in marcatura sul granata Kieft.
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1994 - giocatore
Carriera
Giovanili
Bibbiena
Squadre di club1
1976-1977 Bibbiena ? (?)
1977-1978 Cerretese 27 (0)
1978 Pistoiese 0 (0)
1979 Cremonese 0 (0)
1979-1980 Cerretese 36 (1)
1980-1982 Carrarese 62 (0)
1982-1983 Genoa 9 (0)
1983-1989 Brescia 196 (2)
1989-1990 Ancona 29 (2)
1990-1992 Como 60 (0)
1992-1994 Siena 59 (3)
Carriera da allenatore
2010-2013Battifolle
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alessandro Chiodini (Arezzo, 6 agosto 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

È stato uno stopper; all'inizio della carriera ha militato in varie squadre di Serie C. Nella Serie A 1982-1983 venne comprato dal Genoa, con il quale giocò 9 partite in massima serie.

Nel 1983 venne acquistato dal Brescia in Serie C1: da titolare delle Rondinelle in tre anni conquistò prima la Serie B e poi la Serie A, categoria in cui giocò nella stagione 1986-87.

Successivamente giocò ancora nelle categorie minori, dove chiuse la carriera nel 1994.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dal settembre 2010 ha allenato la società del Battifolle in 3ª categoria aretina, sodalizio di cui è stato responsabile tecnico del settore giovanile.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Carrarese: 1981-1982 (girone A)
Brescia: 1984-1985 (girone A)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Perfezionato l'accordo A.S.D. Polisportiva Battifolle e G.S. Olmoponte[collegamento interrotto], Arezzoweb.it, 7 settembre 2010. URL consultato il 1º marzo 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]