Alessandro Carrera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Alessandro Carrera
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale1977 – 1982
EtichettaDivergo, L'Orchestra
Album pubblicati2
Studio2

Alessandro Carrera (Lodi, 23 giugno 1954) è un poeta, saggista, traduttore e cantautore italiano.

Dal 2001 è direttore del programma di Italian Studies e del Master in World Cultures & Literatures alla University of Houston, in Texas. Ha pubblicato raccolte di poesie, racconti, romanzi, saggi e libri di letteratura, filosofia, musica, cinema, arte e giornalismo. Dal 2019 dirige la rivista semestrale «Gradiva. International Journal of Italian Poetry» (Olschki, Firenze) GRADIVA | Casa editrice Leo S. Olschki

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Carrera è nato a Lodi, Lombardia, Italia nel 1954. Ha frequentato il Liceo ginnasio statale Giosuè Carducci e l'Università degli Studi di Milano. Nel 1980, si è laureato in Filosofia teoretica con una tesi sull’estetica del rapporto tra poesia e musica, specialmente in Arnold Schönberg. Dal 1975 al 1982 ha lavorato come addetto stampa per l’etichetta indipendente Cooperativa l'Orchestra e ha svolto l’attività di folksinger e cantautore.

Ha iniziato la sua carriera nel 1975 con un repertorio che rifletteva lo stile politicizzato del tempo. Con Giorgio Lo Cascio e Mario De Luigi ha realizzato Punto a capo (1978, Vinyl) - Discogs (Divergo 1978), un album sul decimo anniversario delle rivolte del 1968. Nello stesso anno ha partecipato al Tübingen Folk Festival in Germany e al Club Tenco a Sanremo Premio Tenco con lo spettacolo Punto a capo (basato sull’album).

Ha scritto canzoni per i gruppi di Moni Ovadia e nel 1981 ha pubblicato il suo album, Le cartoline (1981, Vinyl) - Discogs (L’Orchestra 1981). Dal 1982 al 1987 Carrera ha insegnato in scuole medie e superiori ed è stato direttore editoriale di varie riviste di divulgazione scientifica e culturale presso le Edizioni Riza SpA e le Edizioni Natura.

Nel 1987 si è trasferito negli Stati Uniti come Lettore d’italiano, posizione sponsorizzata dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale. Ha insegnato Lingua e Letteratura Italiana alla University of Houston (1987-1991) e alla McMaster University a Hamilton, Ontario, Canada (1992-1994). Dal 1995 al 2001, sempre come Lettore d’Italiano, ha insegnato alla New York University, in altre università di New York e del New Jersey, e ha organizzato eventi letterari per conto dell’Istituto Italiano di Cultura di New York.

Nel 2001 è stato assunto dalla University of Houston come direttore del programma di Italian Studies. Nel 2010 è stato nominato professore ordinario e Direttore del Master in World Cultures and Literatures. Nel 2016 ha ricevuto un “Ph.D. for Publications in Music, Media, and Humanities” dalla University of Huddersfield UK. Nel 2018 gli è stata conferita la Moores Professorship alla University of Houston. È anche Visiting Professor alla Università IULM, Milano (per il Master in Editoria e produzione musicale) e all’Università degli Studi di Brescia.

Produzione letteraria e accademica[modifica | modifica wikitesto]

Il primo libro di Alessandro Carrera, Musica e pubblico giovanile (1980) ha investigato l’impatto della music rock inglese e americana sulla cultura italiana. Durante gli anni ’80, Carrera ha scritto di musica classica e popular music per riviste accademiche e riviste di più larga diffusione. Dopo il suo trasferimento negli Stati Uniti (1987) ha iniziato a scrivere di letteratura e filosofia e a pubblicare poesia e narrativa. Il suo romanzo breve, La vita meravigliosa dei laureati in lettere (2002) è stato ristampato varie volte. Carrera ha anche svolto una significativa attività come traduttore e dopo il 2000 i suoi scritti sulla musica si sono concentrati sulla musica folk e pop, italiana e americana. Come studioso del fenomeno Dylan e autore di La voce di Bob Dylan (2001, 2011, 2021), Carrera è stato invitato al primo convegno internazionale su Bob Dylan (MUSIC SYMPOSIUM: “Highway 61 Revisited: Dylan’s Road from Minnesota to the World”, Grand Forks Herald | Grand Forks, East Grand Forks news, weather & sports 25-27 marzo 2007, Weisman Art Museum alla University of Minnesota, Minneapolis, MN) ed è membro del comitato editoriale di The Dylan Review. Ha tradotto in italiano e annotato tutte le canzoni e le prose di Dylan, ha tradotto Popism di Andy Warhol e vari romanzi di Graham Greene (scrittore). Come studioso di filosofia italiana contemporanea, Carrera ha curato l'edizione inglese di opere di Massimo Cacciari, Emanuele Severino e Carlo Sini. Dal 2019 è direttore del semestrale «Gradiva. International Journal of Italian Poetry» (Olschki, Firenze) GRADIVA | Casa editrice Leo S. Olschki.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Streaming[modifica | modifica wikitesto]

  • 2020: Songs of Purgatory (16 canzoni in streaming su Gradiva publications [1] )

Varie[modifica | modifica wikitesto]

  • 1979: La Fortezza (testo di A. Carrera, musica di A. Carrera, Maurizio Dehò, Alfredo Lacosegliaz e Dino Mariani) in Gruppo Folk Internazionale, Il nonno di Jonni (L'Orchestra, OLPS 55001).
  • 1995: Seeing Things, Hearing Voices (testo di A. Carrera, musica di Toni Rusconi) in Toni Rusconi, Vo[i]ces (VM Boxes, CD 114).
  • 2016: Everybody (registrata da Maria Colegni nel 1982), nel CD accluso a Maria Colegni, Voglio vedere come va a finire… (Milano, Edizioni Er).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24827354 · ISNI (EN0000 0000 8103 8676 · SBN RAVV057173 · LCCN (ENn80126994 · GND (DE135965977 · BNE (ESXX5728163 (data) · BNF (FRcb14475393q (data) · J9U (ENHE987007304921205171 · CONOR.SI (SL122169443 · WorldCat Identities (ENlccn-n80126994