Alessandro Borghese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Borghese nel 2015

Alessandro Borghese (San Francisco, 19 novembre 1976) è un cuoco e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primogenito dell'attrice Barbara Bouchet e dell'imprenditore napoletano Luigi Borghese, ha un fratello minore di nome Massimiliano. Dopo il diploma conseguito all'American Overseas School of Rome, si imbarca sulle navi da crociera, dove lavora come cuoco per tre anni. Lavora poi come cuoco a Londra, San Francisco e Parigi. Rientrato in Italia frequenta la scuola di sommelier, per poi ripartire per New York[1]. Torna nuovamente in Italia e lavora in diversi ristoranti di Milano e Roma. Si occupa di consulenze nell'ambito della ristorazione, di licensing, pubblicità e di editoria.[1] Nel 2009 sposa Wilma Oliverio e dalla loro unione nascono due figlie, Alexandra e Arizona[2].

Sul finire del 2017 apre il suo primo ristorante a Milano, chiamato Alessandro Borghese — Il lusso della semplicità.[1]

Carriera televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Il suo approdo in televisione risale al 2005 come conduttore del programma Cortesie per gli ospiti, prodotto da Magnolia.[3] Nel 2012 fa una piccola apparizione in un episodio della sitcom televisiva Camera Café. Dal 2014 al 2016 è giudice del talent show culinario per bambini e ragazzi Junior MasterChef Italia, in onda su Sky Uno. Dal 2015 conduce lo show di successo Alessandro Borghese - 4 ristoranti, in prima serata su Sky Uno. Nel 2021 per TV8 (il canale free di Sky) conduce Piatto ricco con la collaborazione dell'altro noto chef stellato Gennaro Esposito, Game of Talents, uno show sui talenti a squadre capitanate da Frank Matano e Mara Maionchi, e Celebrity Chef con Chef Enrico Bartolini e Angela Frenda.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 Kitchen Shuffle: Storie di cucina in musica, Columbia, 2CD+Libro

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Alessandro Borghese, il cuoco che piace a tutti tranne agli chef snob, su elle.com. URL consultato il 13 marzo 2019.
  2. ^ Alessandro Borghese: 'Ho scoperto di avere un altro figlio. Non l'ho mai visto', su Tvzap, 20 dicembre 2019. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  3. ^ Alessandro Borghese ha inaugurato il Festival di Dogliani: “Troppa cucina in tv? No, manda un bel segnale”, su lastampa.it, 4 settembre 2020. URL consultato il 18 settembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàWorldCat Identities (ENlccn-nr93048170