Alessandro Borghese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Alessandro Borghese nel 2015

Alessandro Borghese (San Francisco, 19 novembre 1976) è un cuoco e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primogenito dell'attrice Barbara Bouchet e dell'imprenditore napoletano Luigi Borghese, dopo il diploma conseguito all'American Overseas School of Rome, s'imbarca sulle navi da crociera, dove lavora come cuoco per tre anni. Lavora poi come cuoco a Londra, San Francisco e Parigi. Rientrato in Italia, frequenta la scuola di sommelier, per poi ripartire per New York[1]. Torna nuovamente in Italia e lavora in diversi ristoranti di Milano e Roma. Si occupa di consulenze nell'ambito della ristorazione, di licensing, pubblicità ed editoria.[1]

Sul finire del 2017 apre il suo primo ristorante a Milano, chiamato Alessandro Borghese — Il lusso della semplicità.[1]

Nel giugno del 2022 apre il suo secondo ristorante a Venezia, chiamato AB — Il lusso della semplicità.[2]

Carriera televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Il suo approdo in televisione risale al 2005 come conduttore del programma Cortesie per gli ospiti, prodotto da Magnolia.[3] Nel 2012 fa una piccola apparizione in un episodio della sitcom televisiva Camera Café.

Diventa poi uno dei volti più noti di Sky Italia. Dal 2014 al 2016 è giudice del talent show culinario per bambini e ragazzi Junior MasterChef Italia, in onda su Sky Uno. Dal 2015 conduce lo show Alessandro Borghese - 4 ristoranti, in prima serata su Sky Uno e poi replicato ripetutamente su TV8. Tuttavia la sua presenza diventa più costante proprio sul canale free di repliche di Sky: conduce nel 2017 Cuochi d'Italia, nel 2021 Alessandro Borghese - Piatto ricco con la collaborazione dell'altro noto chef stellato Gennaro Esposito, e Game of Talents, un game show sui talenti a squadre capitanate da Frank Matano e Mara Maionchi, e nel 2022 Alessandro Borghese - Celebrity Chef insieme alla giornalista Angela Frenda e allo chef pluristellato Enrico Bartolini nel ruolo di giudici.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 sposa Wilma Oliverio nel Santuario della Madonna del Roseto[4] e dalla loro unione nascono due figlie, Alexandra e Arizona[5].

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 Kitchen Shuffle: Storie di cucina in musica, Columbia, 2CD+Libro

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Podcast[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Borghese Kitchen Podcast , 10 episodi (dal 2020 al 2021)
  • C come Contrappasso di Alessandro Borghese 1 episodio (2021)

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Alessandro Borghese, il cuoco che piace a tutti tranne agli chef snob, su elle.com. URL consultato il 13 marzo 2019.
  2. ^ ilgazzettino.it, " https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/nuovo_ristorante_alessandro_borghese_venezia-6775407.html".
  3. ^ Alessandro Borghese ha inaugurato il Festival di Dogliani: “Troppa cucina in tv? No, manda un bel segnale”, su lastampa.it, 4 settembre 2020. URL consultato il 18 settembre 2020.
  4. ^ Francesca Fidani, Il matrimonio di Alessandro Borghese e Wilma Oliviero, su nozzeclick.com (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2014).
  5. ^ Alessandro Borghese: 'Ho scoperto di avere un altro figlio. Non l'ho mai visto', su tvzap.kataweb.it, 20 dicembre 2019. URL consultato il 5 febbraio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàWorldCat Identities (ENlccn-nr93048170