Alessandro Borghese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Borghese

Alessandro Borghese (San Francisco, 19 novembre 1976) è un cuoco e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primogenito dell'attrice Barbara Bouchet e dell'imprenditore napoletano Luigi Borghese, ha un fratello minore di nome Massimiliano. Dopo il diploma alla Rome International School di Roma si imbarca sulle navi da crociera, dove lavora come cuoco per tre anni.

Lavora come cuoco in diverse città come Londra, San Francisco e Parigi; in quest'ultima frequenta alcuni stage. Rientra in Italia, dove frequenta la scuola di sommelier, per poi ripartire per New York. Torna nuovamente nel Bel Paese e lavora in diversi ristoranti di Milano e Roma.

Ha una società, AB Il lusso della semplicità, dedicata al banqueting e al catering per grandi eventi. Si occupa di consulenze nell'ambito della ristorazione e licensing. Alessandro è sposato dal 2009 con Wilma Oliverio, e dalla loro unione è diventato padre di due bambine: Arizona e Alexandra.

Carriera televisiva[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera televisiva inizia nel 2004, quando la società Magnolia lo contatta per condurre un programma dedicato alla cucina sull'allora nascente piattaforma digitale Sky, Cortesie per gli ospiti[1]. Successivamente conduce anche L'ost[2], Chef a domicilio[3] e Cuoco gentiluomo[4]. Poco tempo dopo lavora al programma Chef per un giorno, in onda su Real Time e su LA7, dove con Fiammetta Fadda e Leonardo Romanelli svolge il compito di critico gastronomico. Conduce su Real Time, Fuori menù, programma che ha debuttato il 3 dicembre 2009, nel quale due coppie di concorrenti si sfidano ai fornelli di una cucina professionale, al fine di presentare un menù completo a 20 commensali i quali avranno il compito di dare un prezzo alla cena. La coppia che avrà guadagnato di più a ogni puntata, vincerà il premio in palio: l'incasso del proprio pasto e di quello dell'avversario[5][6]. Il 22 ottobre 2009 pubblica il suo primo libro, L'abito non fa il cuoco. La cucina italiana di uno chef gentiluomo.

Nel 2010 ha presentato su LA7d il programma Cuochi e fiamme, gara culinaria tra due concorrenti, dove ritrova come giudici i colleghi di Chef per un giorno Fiammetta Fadda e Leonardo Romanelli, nelle serie successive del programma è stato sostituito dallo chef Simone Rugiati. Dal 18 aprile 2011 è in onda tutti i giorni su Real Time col programma Cucina con Ale[7]. Nel 2012 ha avuto un piccolo ruolo in un episodio della sitcom televisiva Camera Café. Nel settembre 2012 lascia Discovery a favore di Sky Italia, dove debutta con il programma quotidiano Ale contro tutti dal 19 ottobre su Sky Uno e dal 28 ottobre replicato su Cielo. Dal 13 marzo 2014 è giudice con Lidia Bastianich e Bruno Barbieri di Junior MasterChef Italia, ruolo che mantiene anche nelle edizioni successive. Dal 2015 conduce su Sky Alessandro Borghese 4 ristoranti.

Ha inoltre doppiato Morad Sumar nella serie animata Star Wars Rebels.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • L'abito non fa il cuoco. La cucina italiana di uno chef gentiluomo, Rizzoli, 2009.
  • Tu come lo fai?, Mondadori, 2013, ISBN 9788804633532.
  • Alessandro Borghese Kitchen Sound. Senti come suona questo piatto!, Mondadori Electa, 2017.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 Kitchen Shuffle: Storie Di Cucina In Musica (Sony Music Entertainment, 2CD+Libro)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]