Alessandro Bergallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Bergallo

Alessandro Bergallo (Genova, 7 marzo 1966) è un attore, cabarettista e autore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia ad esibirsi a teatro giovanissimo con la compagnia dialettale Mario Cappello, e dopo le prime esperienze giovanili con il teatro, inizia la carriera di cabarettista.

Ha fatto parte del gruppo genovese Cavalli Marci dal loro esordio nel 1991 fino al 1998, quando se ne separa per avviare una carriera da solista e per fondare i Quellilì, gruppo che diventa noto per il tormentone "grazie signore grazie", e che vince il premio Risata dell'anno 2003 nella trasmissione Baciami Versilia, condotta da Carlo Conti su RAI 1.

Frequenta diversi stage del clown Jango Edwards per il perfezionamento dell'arte scenica

Nel 2008 inizia la collaborazione con il Teatro della Tosse di Genova con il quale partecipa, in qualità sia di attore che autore, a numerose produzioni e messe in scena dello storico teatro genovese

Nel frattempo si perfeziona partecipando a laboratori col regista e antropologo colombiano Enrique Vargas[1] del Teatro de los Sentidos

A partire dal 2016 si avvicina alla tradizione di Stanislavskij frequentando diversi seminari con l'acting coach Paolo Antonio Simioni[2]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Crisi di identikit, scritto e interpretato con Federico Bagnasco. Lo spettacolo partecipa al Gressoney Walser Festival, 2006 [1]

Il Mistero dei Tarocchi, di Tonino Conte e Gian Piero Alloisio, 2008-2009, produzione Teatro della Tossee

Box, di Alessandro Bergallo e Emanuele Conte (regia Emanuele Conte), 2009, pruduz. Teatro della Tosse

I cattivi a teatro, di Tonino Conte, Emanuele Conte, Alessandro Bergallo, Nicholas Brandon, Bruno Cereseto, Pietro Fabbri e Amedeo Romeo, 2009-2010, produz. Teatro della Tosse

Box 2, di Alessandro Bergallo e Emanuele Conte (regia Emanuele Conte), 2010, produz. Teatro della Tosse

Il viaggiatore onirico – uno spettacolo jazz, di Emanuele Conte, liberamente tratto da Autunno a Pechino di Boris Vian (regia Emanuele Conte), 2010, produz. Teatro della Tosse

Spettacolo cosmico – gli orizzonti dello Zodiaco, di Emanuele Conte e Amedeo Romeo, 2010-2011, produz. Teatro della Tosse

Box 3D Teatro interattivo per le in-dipendenze, di Alessandro Bergallo e Emanuele Conte (regia Emanuele Conte), 2011, produz. Teatro della Tosse

Il castello dei 7 peccati, di Emanuele Conte e Amedeo Romeo, 2011-2012, produz. Teatro della Tosse

Generazioni Componibili, di Alessandro Bergallo, Emanuele Conte e Andrea Pugliese (regia Emanuele Conte), 2012, produz. Teatro della Tosse

Il Gran Bazar de le mille e una notte, di Emanuele Conte e Amedeo Romeo, 2012, produz. Teatro della Tosse - attore

La non storia del Signor A. , di Alessandro Bergallo, Andrea Begnini e Lazzaro Calcagno (regia Lazzaro Calcagno), 2012-2013, produz. Sipario Strappato

Vi dichiaro Marito e Moglie di Anna Fraioli (regia di Lazzaro Calcagno), 2013

Shakespeare Dream - Musikabarett, di Emanuele Conte e Amedeo Romeo, 2013, produz. Teatro della Tosse

Bergallo e altri animali, varietà di divulgazione scientifica, in scena alla Claque del Teatro della Tosse di Genova con cadenza mensile, di Alessandro Bergallo e Andrea Begnini, condotto da Alessandro Bergallo (2013-2014)

Quando il jazz fa pop, con Dado Moroni, Mietta e Alessandro Bergallo [2], 2013-2014

Sogno di una Notte di Mezza Estate di Shakespeare con musiche di Mendelssohn, con l'orchestra sinfonica del Conservatorio Benedetto Marcello sotto la direzione musicale di Maurizio Dini Ciacci, 2014, Fondazione Cini, Venezia [3]

DePILati, spettacolo realizzato per Bottega Solidale dedicato alla divulgazione di alternative al PIL come misuratore della felicità delle persone (assieme al professor Leonardo Becchetti dell'Università di Roma Tor Vergata), 2014

Scacco Matto, di Emanuele Conte e Amedeo Romeo, produzione Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, 2014

Ho messo un dubbio ad Amleto, di Alessandro Bergallo e Andrea Begnini, 2014-2015 [4]

Il borsone di Higgs: limiti e illimiti della scienza quotidiana, varietà di divulgazione scientifica realizzato appositamente per il MuSe di Trento, di Alessandro Bergallo e Andrea Begnini, condotto da Alessandro Bergallo, 2015 [5]

I mostri di Alice, di Emanuele Conte e Amedeo Romeo, produzione Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, 2015

Dal salotto del '700 alla cucina contemporanea, Spettacolo sul tema della musica da convivio, ideazione e coordinamento artistico di Maurizio Dini Ciacci, 2016 [6]

La macchina del tempo, di Emanuele Conte, Amedeo Romeo, Marco Lubrano e Alessandro Bergallo, produzione Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, 2016

Il principe piccolo, spettacolo di teatro diffuso di Andrea Begnini e Alessandro Bergallo, regia di Alessandro Bergallo e Diego Marangon, 2016 [7]

Non c'è limite alpeggio, di Alessandro Bergallo e Andrea Begnini, regia Emanuele Conte e Alessio Aronne, produzione Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, 2016 [8]

Enea e noi, di Andrea Begnini e Alessandro Bergallo, 2016-2017

Il Tribuno per voce recitante, banda e registrazione, di Mauricio Kagel, Estate nel Chiostro 2017 - Conservatorio di Milano [9]

Le 9 Lune, di Emanuele Conte, Amedeo Romeo, collaborazione ai testi Alessandro Bergallo, produzione Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, 2017

Tutta colpa di Troia, spettacolo teatrale itinerante di Andrea Begnini e Alessandro Bergallo, regia di Alessandro Bergallo e Diego Marangon, con la partecipazione straordinaria di Alessandro Bergallo, 2017 [10] [11]

BIS, di Andrea Begnini e Alessandro Bergallo, 2017 [12]

Ossor Otteccupac - Cappuccetto Rosso dalla parte del lupo, di Andrea Begnini e Alessandro Bergallo, 2018, regia di Alberto Giusta [13]

Stropicciando la carta per sentirne il rumore, (Spettacolo comico-poetico sui primi 25 anni della Cooperativa Sociale Spazio Aperto Servizi) di Amedeo Romeo e Alessandro Bergallo, regia di Amedeo Romeo, con Alessandro Bergallo (musiche Federico Bagnasco; video e light-designer Luca Riccio), giugno 2019 [14]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Un giorno fortunato (miniserie) con Fabio Fazio e Claudio Bisio in onda sulla RAI 2, 1997

Zelig, condotto da Claudio Bisio, Italia 1, 2000

Bulldozer, condotto da Dario Vergassola e Federica Panicucci, poi da Enrico Bertolino e Federica Panicucci, RAI 2, 2003/2006 (tutte e 3 le edizioni)

Quelli che il calcio, condotto da Simona Ventura, RAI 2 (2004)

Domenica in, di e con Paolo Bonolis, RAI 1 (2004)

Commedy Club, Tv Svizzera Italiana (2005)

Colorado Cafè, 2007

Tribbù, condotta da Alessandro Siani e Serena Garitta, RAI 2, 2007

Appare nella serie Camera Cafè su italia 1 (È tornato Ganzi) [15], 2011/2012

Lilit, condotto da Debora Villa, RAI 3, 2012 (ospite) [16]

Copernico, Comedy Central, 2011-2012 e 2012-2013 - tra gli autori [17]

Web Serie[modifica | modifica wikitesto]

Lista di nozze, autori Francesco Calella e Paola Ducci, regia Gaetano Maffia [18][19]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

500 di Giovanni Robbiano, Lorenzo Vignolo, Matteo Zingirian, 2001

La seconda volta non si scorda mai di Francesco Ranieri Martinotti con Alessandro Siani, Elisabetta Canalis, 2008

Amore Vagabondo - cortometraggio. Autore e regista. Ha vinto il concorso Corto Comico in seno alla rassegna Palco sul mare festival.

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Ha coideato e condotto con i Quellilì Airbag Magique in onda su RAI-RADIO2, 2005.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Grazie, Signore Grazie (Il mondo dei Valleluja), Mondadori 2004.

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Con i Quellilì ha interpretato per tre anni consecutivi lo spot natalizio della Paluani (2007/2010).

Dal 2013 interpreta lo spot per il Consorzio RICREA sul riciclo dell'acciaio [20] [21]

Nel 2015 realizza lo spot per il birrificio Galhop [22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ilfunaro.org, http://www.ilfunaro.org/?p=4580.
  2. ^ Paolo Antonio Simioni, su www.paoloantoniosimioni.com. URL consultato il 12 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie