Alessandro Bazan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandro Bazan (Palermo, 21 febbraio 1966) è un pittore e docente italiano.

Biografia e attività artistica[modifica | modifica wikitesto]

Palermitano, si diploma all'Accademia di belle arti di Urbino nel 1987[1].

Pittore figurativo, esponente e capofila dagli anni '90 della cosiddetta Scuola di Palermo, è tra i primi pittori siciliani, insieme a Fulvio Di Piazza, Andrea Di Marco e Francesco De Grandi, a riscoprire la pittura di Guttuso, reinterpretandola e mescolandola con riferimenti alla cultura pop e cinematografica[2].

Nel 2005 si tiene l'antologica Jazz Paintings nel Palazzo della Penna a Perugia, con catalogo edito da Skira a cura di Luca Beatrice[3], mentre nel 2012 espone alla Galleria d'arte moderna di Palermo, con la personale Moderna[4]. Partecipa inoltre alle Quadriennali di Roma del 1999 e del 2008[5].

Sue opere fanno parte della permanente del Museo di Arte Contemporanea di Palermo a Palazzo Riso.

È docente di Fenomenologia del corpo, Elementi di morfologia e dinamiche della forma, Anatomia dell'immagine, Anatomia artistica e Disegno per la scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Palermo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A. Riva e F. Barbera (a cura di), Iconica: arte contemporanea e archeologia in Sicilia, Charta, 2005, p. 188, ISBN 9788881585359.
  2. ^ Luca Beatrice, Da che arte stai? Una storia revisionista dell'arte italiana, Rizzoli, 2010, ISBN 9788858652138.
  3. ^ Alessandro Bazan. Jazz paintings, su www.sistemamuseo.it. URL consultato il 30 maggio 2015.
  4. ^ Mostra "Moderna" di Alessandro Bazan, su www.gampalermo.it. URL consultato il 30 maggio 2015.
  5. ^ Alessandro Bazan, su www.quadriennalediroma.org. URL consultato il 30 maggio 2015.
Controllo di autoritàVIAF (EN96585447 · ISNI (EN0000 0000 7861 7458 · SBN IT\ICCU\CFIV\101094 · LCCN (ENn97026470 · GND (DE11942195X · ULAN (EN500122598 · WorldCat Identities (ENn97-026470